Scie Chimiche con la scusa dei vaccini!

17 Gen

Dopo tutta una serie di articoli spesi su questo tema:

Alcune considerazione sulle scie chimiche

Scie Chimiche: il prelievo in quota

Scie chimiche e cloud seeding

Come difendersi dalle scie chimiche

Il Dibromoetano e le scie chimiche

A-380 modificato per spargere scie chimiche

Scie chimiche, ora abbiamo la prova

L’accordo Italia-USA per spargere scie chimiche

Scie chimiche, la prova storica!

torniamo di nuovo a parlare di scie chimiche. C’e’ da dire che negli ultimi giorni i nostri amici complottisti si stanno dando un bel da fare per mostrare al pubblico non solo le tante scie in cielo, ma finalmente le prove dello spargimento di questi veleni da parte di governi, scienziati, case farmaceutiche, insomma, un bel complotto mondiale operato da tantissime persone, di cui pero’ tantissimi non sanno nulla.

Di cosa si tratta questa volta?

Semplice, se fate un giro sui soliti siti internet, troverete decine di articoli che parlano di questa nuova sconvolgente prova. Il governo australiano avrebbe acconsentito ad una sperimentazione proposta dalla PaxVax, una multinazionale farmaceutica, per spargere scia chimiche praticamente in 3/4 del suo territorio. Cosa conterrebbero queste scie? Addirittura uno dei batteri piu’ pericolosi conosciuti dall’uomo, il colera. Possibile? Sembrerebbe proprio di si. Si tratterebbe di una versione geneticamente modificata del colera che verrebbe somministrata alla popolazione con la scusa di vaccinarli.

Perche’ questo?

Ci sarebbero stati alcuni casi di colera in Australia e il governo, insieme alla casa farmaceutica, con la scusa di vaccinare la popolazione avrebbe acconsentito a questa sperimentazione di massa. Per poter distribuire il “vaccino”, la sperimentazione prevederebbe l’utilizzo di aerei cisterna appositametne attrezzati per spargere sul terreno il pericoloso virus. Sulle varie fonti, trovate anche l’astuto sistema pensato da queste menti diaboliche: piccole bustine di plastica che arrivate ad una certa altezza si aprirebbero lasciando uscire il loro pericoloso contenuto. Il governo cerca pero’ di tranquillizzzare la popolazione dicendo che si tratta di una vaccinazione necessaria e che comunque il terreno verrebbe ripulito nel giro di poche ore per evitare la permanenza del virus sulla flora e sulla fauna.

Veramente un piano diabolico frutto di menti spietate.

Leggendo questa notizia, inizialmente vi confesso di aver riso. La mia reazione e’ stata pero’ smorzata, come sempre, leggendo i tanti commenti ricevuti da articoli di questo tipo da parte di gente pronta a credere a queste informazioni e, come sempre, pronta a denigrare la scienza corrotta con i governi o le sperimentazioni fatte a danno della popolazione.

Prima di tutto, ho fatto una breve ricerca. Ho preso alcuni di questi siti che riportavano la notizia e ho cercato di capire la loro fonte. Come spesso accade, e non mi stanchero’ mai di ripetere di prestare attenzione a questi “dettagli”, molti di questi non riportavano fonti. Quelli che invece lo facevano, mi portavano attraverso i loro link ad altri siti complottisti, in una infinita serie di notizie, in italiano e in ingelse, che altro non erano che il copia/incolla l’uno dell’altro.

Capisco che la fantasia di certi soggetti non ha limite, ma possibile che si siano inventati tutta questa storia da zero?

Per fugare ogni dubbio, sono andato direttamente sul sito del “Office of the Gene Technology Regulator”, cioe’ l’apposito ente statale australiano che si occupa di malattie infettive. Trovate l’ente a questa pagina web:

OGTR

Bene, esiste veramente un piano simile a quello raccontato, ma ovviamente profondamente differente da quello che vorrebbero farvi credere. Prima considerazione: perche’ si dovrebbe utilizzare una versione geneticamente modificata di un virus come il colera? Semplice, per vaccinare dal colera. Scientificamente si creano agenti modificati che servono per far sviluppare gli anticorpi e dunque rendere immuni le persone. Perche’, oggi come oggi, ci si dovrebbe vaccinare dal colera in un paese come l’Australia? Ovviamente non perche’ ci sia un’epidemia di colera, ma solo come vaccinazione prima di viaggi a rischio. Se oggi decidete di andare in un paese diverso dal vostro, dovete sempre vedere se sono richiesta vaccinazioni obbligatorie. Bene, come e’ noto, al mondo ci sono ancora tanti paesi in cui il colera e’ un pericolo. Lo scopo di questa sperimetazione e’ proprio quello di testare, in accordo con la casa farmaceutica citata, un nuovo tipo di vaccino.

Possibile che questa prova venga fatta su tutta la popolazione con tecniche di aerosol?

Ma neanche per idea! Vi riporto subito il link di questa sperimentazione, nota come DIR 126, che trovate sul sito del OGTR:

OGTR, DIR 126

La sperimentazione sara’ condotta su un campione di non piu’ di 1000 persone scelte tra “volontari”. Il virus verra’ somministrato sotto forma di liquido da bere, dunque neanche con l’ausilio di punture.

Cosa c’entrano le scie chimiche?

Assolutamente niente!

Lo stesso governo australiano di fronte al proliferare di queste idiozie, ha dovuto indicare chiaramente quali saranno le tecniche di somministrazione. In piu’, sempre nella pagina che vi ho riportato, trovate scritto:

The vaccine would be administered by qualified health professionals in clinical facilities. Clinical trial participants would be given the vaccine as a drink. The vaccine will not be injected to participants and it will not be sprayed into the air.

Dunque, verra’ somministrato in strutture cliniche e assolutamente senza doverlo spruzzare in aria.

Concludendo, la foga di voler mostrare le prove di un qualcosa non dimostrato sta portando i complottisti a tirare fuori delle perle davvero ragguardevoli. Ad oggi, non esiste la benche’ minima prova dell’esistenza delle scie chimiche. Come spesso diciamo, non siamo noi a dover dimostrare che non esistano, ma, al contrario, coloro che le pubblicizzano dovrebbero portare prove inconfutabili delle loro tesi. Certo, diffondere notizie di questo tipo dovrebbe far capire a chi ha ancora un sospetto quale sia la speculazione in corso proprio nei confronti di chi ha dubbi.

 

Psicosi 2012. Le risposte della scienza”, un libro di divulgazione della scienza accessibile a tutti e scritto per tutti. Matteo Martini, Armando Curcio Editore.

Annunci

85 Risposte to “Scie Chimiche con la scusa dei vaccini!”

  1. Renato gennaio 17, 2014 a 7:07 am #

    Ciao Matteo,
    La bufala della vaccinazione con aerosol é veramente esilarante. Mi sa che qualche complottista é rimasto a corto di idee.
    Buona giornata.
    Renato

  2. simobe gennaio 17, 2014 a 9:28 am #

    Ciao Matteo, sempre complimenti per i tuoi articoli, nulla da dire, come sempre d altronde 😉… Volevo farti una domanda apparentemente stupida su questo argomento…ma se come dicono i “complottisti”, davvero ci stanno avvelenando, sabotando,manipolando ecc ecc tramite le scie chimiche e il loro contenuto, perché non trovare, o non hanno trovato ancora un metodo migliore per attuare questo piano diabolico? Le “scie chimiche” tutti le possono vedere, se si voglio fare prove, si può analizzare l aria in quota dopo il rilascio della scia… O sbaglio? Non esisterebbe un metodo piu semplice e meno evidente? Forse piu che guardare il cielo i complottisti dovrebbero guardare a terra, sotto la terra magari, probabilmente é da li che per colpa nostra(Dell uomo) arriva la più grossa quantità di veleno e inquinamento che 1 respiriamo , 2 mangiamo e 3 ma non per importanza, che beviamo ! Questo personalmente e il mio punto di vista… Approfitto per farti anche una domanda, e siccome ormai sai che io non vado molto d accordo con la sezione domande o dubbi te la faccio qui😁 : ma cosa sono i massoni, la massoneria, e secondo il tuo punto di vista, esistono, sono esistiti? Grazie mille come sempre matteo

    • Bombarda gennaio 17, 2014 a 10:24 am #

      Ma come, non lo sai? E’ dal 1974 che è in atto un piano di sterminio tendente a dimezzare la popolazione del pianeta!
      http://www.freezepage.com/1389781405LPWHAOKOFQ
      Come dici? In questi quarant’anni la popolazione è aumentata di 2 miliardi? Beh, dev’essere un piano di sterminio poco efficiente!

      • psicosi2012 gennaio 18, 2014 a 5:13 pm #

        E’ vero!

        Se poi consideriamo che e’ dal 1974 che ci stanno avvelenando, forse questi scienziati corrotti dovrebbero rivedere meglio il veleno utilizzato … o hanno sbagliato formula chimica …. o e’ tutta una bufala.

        Ai posteri l’ardua sentenza 😉

        Grazie,
        Matteo

    • psicosi2012 gennaio 18, 2014 a 5:11 pm #

      Ciao Simone,
      grazie come sempre dei complimenti, ma soprattutto delle tue riflessioni!

      Quello che dici e’ giustissimo. Rivolgiamoci per un attimo non ai complottisti che ormai abbiamo imparato a conoscere, ma alle persone normale che credono alle scie chimiche. Perche’ dovrebbero usare un metodo visibile a tutti? Effettivamente la cosa non ha senso. I complottisti si nascondono dicendo “il modo migliore per nascondere qualcosa e’ metterlo in bella vista”. Questo e’ totalmente senza senso. Il boom di queste scie chimiche, o meglio delle persone che ci credono, e’ proprio in questo. Le scie degli aerei le possono vedere tutti, in ogni momento. Parlando di cose ben visibili, e’ facile fare breccia nelle persone. Se io dicessi che e’ in atto un piano diabolico per avvelenare il pianeta facendo salire veleni, che ne so, dalle miniera abbandonate, nessuno potrebbe vederlo e sicuramente l’eco mediatica sarebbe piu’ contenuta. Questo ragionamento i complottisti lo sanno fare molto molto bene e hanno capito come convincere le persone. Questa e’ l’amare verita’. Leggi anche il commento di Bombarda qui sotto, e’ veramente calzante. Con le scie ci stanno avvelenando. E quanto ci vuole? Dicono che sono decenni che lo fanno. O non sono capaci o e’ una cavolata …. il bello e’ che c’e’ veramente gente che crede che si stai sterminando la popolazione mondiale. Ma perche’ non si ragiona? Basterebbe fermarsi un attimo a riflettere per far cadere come una castello di carte le tesi portate fino ad oggi. Purtroppo, molte persone non sono piu’ abituate a ragionare, non e’ un’offesa ma, purtroppo, un dato di fatto. In questo triste quadro, quelli che ci sguazzano meglio sono proprio i complottisti.

      Per quanto riguarda invece la massoneria, si leggono cose assurde sulla rete. Certo che esiste, sono delle associazioni con origini storiche molto antiche. Non sono societa’ segrete, ne tantomeno centri di potere. Basta fare una ricerca su internet per vedere le loro pagine web. In linea di principio, chiunque puo’ entrare nella massoneria. La cosa migliore e’ avere un membro che vi presenta ma, oggi come oggi, se non si conosce nessuno, si puo’ richiedere un contatto via mail. Ogni domanda deve essere valutata e analizzata per verificare la condotta morale del candidato.

      A cosa serve la massoneria? Non ci sono vantaggi in termini economici, lavorativi o altro. Diciamo che sono associazioni di persone che si riuniscono per ragionare su temi etici e filosofici. L’unica cosa richiesta e’ quella di credere in un’entita’ suprema, il cosiddetto “grande architetto”. LA massoneria non va confusa con una setta, una religione o un’associzione segreta. Purtroppo, come in ogni cosa, ci possono essere frange distorte o poco inclini alla legalita’. Non sono questi i “requisiti” della massoneria ma in ogni associazione il fattore umano non e’ mai sottovalutabile.

      Nel corso dei secoli, molte persone influenti sono state parte della massoneria. Anche queste info sono facilmente trovabili sulla rete.

      Spero di essere stato abbastanza chiaro. Grazie mille delle interessanti consdierazioni fatte!

      Buon fine settimana,
      Matteo

  3. Patrizia gennaio 19, 2014 a 3:05 pm #

    Ciao a tutti. Prendendo spunto dall’argomento “scie chimiche”, spendo qualche parola per esprimere un certo disagio che avverto quando devo fare una ricerca in Internet. La rete è davvero una “brodaglia” in cui ci sono tutti gli ingredienti possibili e immaginabili (e anche di più) e, pur possedendo un certo senso critico, può risultare difficile fare un adeguato discernimento. Allora mi domando: chi non ha strumenti, come fa a proteggersi dal “mostro virtuale”? Scusate la retorica:-)

    • psicosi2012 gennaio 19, 2014 a 4:57 pm #

      Ciao Patrizia,
      questa e’ veramente un’ottima osservazione.

      Oggi come oggi, il web rappresenta una fonte enorme di informazioni a cui tutti possono attingere. Come dico molte volte pero’, secondo me, sarebbe il caso di organizzare dei veri e propri corsi, perche’ no anche scolastici, di “educazione alla rete”. Se da un lato, internet consente a tutti di informarsi su qualsiasi cosa, dall’altra rappresenta un costante pericolo sempre in agguato. Come sappiamo bene, ed e’ in fondo quello che facciamo in questo blog, la rete pullula di siti assurdi, pieni di notizie inventate e fantasiose.

      Dunque, come difendersi?

      Prima di tutto, cosi’ come dico sempre anche ai miei studenti, non ci si deve mai fidare di nessuno. Non voglio con questo alimentare il sospetto, ma tutte le notizie che ci vengono date devono sempre essere ponderate. Prima di prenderle per vere, e’ buona norma confrontare varie fonti. Solo quando saremo pienamente convinti, allora potremmo dire che un pensiero e’ condiviso.

      Fermiamoci un secondo a riflettere. Quello che oggi accade, complice la vita frenetica e il voler avere tutto subito, e’ che molti non leggono le notizie, ma si limitano a scorrere i titoli di siti internet e giornali, senza leggere tutto l’articolo e, soprattutto, senza riflettere su quanto scritto.

      Ti faccio un esempio pratico. Ricorderai sicuramente questo articolo:

      https://psicosi2012.wordpress.com/2013/10/15/marte-altro-che-batteri-ci-sono-foreste/

      come vedi, sono partito in modo sensazionalistico facendo credere che la cosa fosse possibile, ma poi l’ho smentita in tutto e per tutto. Bene, ora leggi questo articolo di un altro sito:

      http://misterorisolto.wordpress.com/2013/10/24/la-bufala-delle-foreste-su-marte/

      ma, soprattutto, leggi i commenti alla fine. Come vedi, questo sito e’ partito dal mio articolo, ha letto solo l’inizio e ha pensato di fare un contro articolo per smentire quello che dicevo. Perche’ questo? Solo perche’ aveva letto frettolosamente l’articolo da me scritto.

      Ora, tornando alla domanda, ogni qual volta si legge una notizia, si dovrebbe cercare sempre di confrontare varie fonti. Questo e’ l’unico modo per avere un’idea chiara e capire se ci sono punti deboli nella teoria che abbiamo letto!

      Grazie mille e buona domenica,
      Matteo

  4. GPaolo Vanoli gennaio 20, 2014 a 12:39 pm #

    Basta con le falsita’ sui vaccini che immunizzerebbero i vaccinati !
    la realta’ invece dimostra che i vaccini sono sostanze tossico-nocive inoculate per ammalare !
    vedi qui i Gravi danni dei vaccini: http://www.mednat.org/vaccini/dannivacc.htm

  5. Renato gennaio 20, 2014 a 6:00 pm #

    Ognuno ha le sue opinioni, ma il link é di un sito di medicina alternativa…. Quanto meno discutibile come fonte, non credi?
    Renato.

    • Bombarda gennaio 20, 2014 a 6:08 pm #

      E’ il suo sito…e cerca di attirare un po’ di visitatori per rimediare qualche spicciolo con la pubblicità.
      Se non conosci G.P.Vanoli qui puoi trovare un po’ di informazioni:
      http://web.tiscali.it/comore/skeptic/vanoli_faq.html

      Ah, ha anche avuto un momento di popolarità nel 2013 quando, dicendo si essere un rappresentante del M5s è uscito con varie perle tipo: i vaccini rendono gay.
      In rete, con una breve ricerca, si possono trovare un bel po’ di notizie.

      • GPaolo Vanoli gennaio 20, 2014 a 7:16 pm #

        Prima di scrivere frasi senza senso magari per tentare di denigrare il sottoscritto come fanno diversi personaggi nel web da anni. Vi informo
        1- Il sito non e’ mio ma di un editore estero, sono solo un loro consulente che ha la capacita’ e la competenza di scrivere su temi specifici: Medicina Naturale e Danni dei Vaccini (e non solo questi argomenti….)
        2 – A me la pubblicita’ NON interessa, (lavoro gratis per questi argomenti) dato che sono un giornalista investigativo da 40 anni, informo tutti coloro che sono interessati a questi argomenti.
        3 – NON sono mai stato un rappresentante del M5S ma solo un’attivista (ora non lo sono piu’ da mesi); quello che riferisci son delle falsita’ dei giornalisti da strapazzo prezzolati per diffamare ed affossare ricerche che ho fatto da decenni sui vaccini.
        4 – Ripeto una ennesima volta contro la falsita’ che mi si attribuisce l’affermazione che i vaccini rendo omosessuali, come fosse una mia frase, cosa che non e’, in quando allo pseudo “giornalista”, nel corso dell’intervista avuta a suo tempo, ho dichiarato che i vaccini possono, dato che conosco bene i danni ed i meccanismi di tali sostanze tossico-nocive nel cervello (neuroni, glia, malfunzione cellulare, ecc,) ripeto POSSONO alterare la personalita’ di un soggetto e quindi portare alcuni soggetti predisposti anche e non solo alla omosessualita’ !
        Siate seri, informatevi PRIMA di parlare (scrivere)…altrimenti siete solo dei quaquaraqua….

      • psicosi2012 gennaio 20, 2014 a 7:18 pm #

        Prego tutti di rimanere su una dialettica coerente al blog. Ora rispondo anche io

        Matteo

      • psicosi2012 gennaio 20, 2014 a 7:43 pm #

        Gentile sig. Vanoli,
        Non so se la devo chiamare dottore o meno, ma questo per me poco conta.

        Quello che dice Bombarda è vero. Noi lasciamo appositamente link al sito come quello indicato proprio per mostrare la grande differenza tra noi è gli altri. Chi viene su queste pagine e legge informazioni lo fa consapevole che il sottoscritto non guadagna nulla nelle visualizzazioni o click da qualche parte. Questo è vero per il suo sito, o per chi lo gestisce, così come per tanti siti catastrofisti e complottisti.

        Detto questo, per quanto riguarda la sua posizione sui vaccini, l’idea di base potrebbe anche essere condivisibile. I vaccini hanno sempre delle contro indicazioni, ma così come tutti i medicinali. Basta cercare per esempio le contro indicazioni dell’aspirina, solo per citare un medicinale di uso comune, per vedere quali rischi “potenziali” si corrono.

        Cosa significa questo?

        Ogni qualvolta assumiamo un medicinale dobbiamo essere consapevoli che ci potrebbero essere possibili contro indicazioni. Quando si mette in commercio qualcosa, si deve essere sicuri che la probabilità di effetti collaterali sia sotto una certa soglia.

        Da qui a dire che i vaccini sono il male del mondo ce ne passa un bel po’. Visto che propina consigli medici su questi siti, sicuramente dovrebbe essere consapevole di quali e quante malattie siano state debellate proprio grazie ai vaccini.

        Avere opinioni diverse da queste significa fare contro informazione e mentire a se stessi prima che alle persone che leggono.

        Non voglio neanche commentare le dichiarazioni sull’omosessualità perché non meritano il mio tempo.

        Matteo

      • miss debunker gennaio 21, 2014 a 3:43 pm #

        forse sosterrà che questa intervista sia un falso?

        http://www.vice.com/it/read/intervista-movimento-5-stelle-gian-paolo-vanoli

    • GPaolo Vanoli gennaio 20, 2014 a 7:05 pm #

      Invece di rispondere a capocchia, imparate a rispondere, se siete capaci, sul tema specifico, con argomenti scientifici che confutano cio’ che ho scoperto da 40 anni sui vaccini…e che ho pubblicato nella pagina indicata. Le mie argomentazioni sono state anche fornite alla Commissione del Senato, sull’Uranio impoverito con apposita audizione fattami.
      Grazie attendo vs nuove in merito al tema come richiesto.

      • Bombarda gennaio 20, 2014 a 7:11 pm #

        Come va il commercio di salumi etnici? e Quello di abiti di alta moda per i giovinetti? Come procede la lotta per la messa al bando del terribile DHMO? E dove si trova l’università di omissis?
        Vanoli, sono anni e anni che mi capita di leggere le sue farneticazioni, quando non sono bugie belle e buone, si ricordi che nella rete niente va perduto, basta cercare.

      • shevathas gennaio 29, 2014 a 10:59 am #

        Ci racconti anche cosa aveva scoperto sul DHMO.

  6. Renato gennaio 20, 2014 a 8:25 pm #

    Scusate, ma stiamo esagerando. Ritorniamo in argomento e diamoci una calmata.
    Resto dell’idea che certe affermazioni siano da argomentare in maniera dettagliata. Se ci sono ricerche e articoli seri da sottoporre va bene, in ogni caso se ne può parlare. Cerchiamo di restare nei limiti della discussione civile.
    Grazie.
    Renato.

  7. Pino gennaio 20, 2014 a 10:10 pm #

    Discussione animata direi, magari un attimo accesa ma interessante. Vagando per il magico mondo di internet ho avuto anch’io il piacere di leggere alcune delle perle di saggezza attribuite al sig. Vanoli dai vari siti che tramano contro la libera informazione. Senza scendere in argomentazioni troppo complicate, mi sembra che il suddetto personaggio ricalchi perfettamente il clichè a cui siamo abituati: 1) esiste un mondo parallelo popolato da giornalisti prezzolati che complottano per nascondere la verità che integerrimi personaggi cercano faticosamente di portare alla luce. 2) parlano di argomenti scientifici pubblicati su siti o riviste ma non confutati scientificamente e quando gli chiedi conto di questo ti rivoltano la frittata chiedendo a te di dimostrare che quello che loro dicono non è vero; 3) quando gli spiattelli sotto il naso le loro imprese , regolarmente registrate in Internet (questi personaggi sono anche spesso abbastanza narcisisti) ti rispondono che sei un ignorante, incompetente ed in malafede e sfociano regolarmente nell’insulto. Esiste una casistica di casi (scientificamente dimostrati) di danni dovuti ai vaccini, ma di fronte di questo esistono milioni di altri casi dove i vaccini sono serviti e servono a salvare esseri umani, in primis i bambini da sicura morte o nell’ipotesi migliore da una vita costellata da atroci sofferenze. In questo contesto mi permetto di ricordare le decine di operatori umanitari, impegnati nelle campagne di vaccinazione e barbaramente massacrati dai Talebani nei vari paesi orientali, perchè accusati di chissà quali nefandezze.
    In conclusione, caro sig. Vanoli, attendo anch’io buone nuove sulle informazioni (astenersi dall’autoreferenzialismo) da lei fornite e la invito umilmente a rivedere il termine “confutazione” in merito alle tesi scientifiche.
    Pino

    • psicosi2012 gennaio 21, 2014 a 7:42 am #

      Bene,
      grazie Pino delle ottime osservazioni. Ora siamo tutti in attesa di qualche articolo su cui discutere ….

      Matteo

    • GPaolo Vanoli gennaio 21, 2014 a 9:47 am #

      Il sito mednat.org raccoglie al suo interno, migliaia di documenti inerenti i Danni dei vaccini, (vedi precedente post) e’ l’unica fonte che raccoglie cosi tanti dati da decenni, tant’e’ che gli i medici che fanno le perizie di parte lesa e gli avvocati che seguono le cause per risarcimento danni dei vaccini, ne traggono i dati da presentare in Tribunale e vincono le cause ed i “medici” (incompetenti del ministero della NON -salute) non riescono mai a provare le loro false teorie oppure NON si presentano neppure in tribunale per sostenere le loro tesi fasulle !

      Per cui se volete altri siti ove trovare bibliografia, dovete cercarveli da soli, non sono il vs segretario personale.
      Vedi anche le statistiche dell’ISTAT:
      http://www.mednat.org/vaccini/Istatvaccino.htm

      Buona ricerca !

      • psicosi2012 gennaio 21, 2014 a 10:07 am #

        Senti Vanoli, al contrario di te, io sono un vero ricercatore. Quando devo pubblicare le mie ricerche lo faccio sempre seguendo un iter ben preciso: faccio analisi, confronto i dati, li mostro alla mia collaborazione, li presento alle conferenze, li mando ad una rivista internazionale ad alto impact factor, subisco un processo di peer review da esperti del mio settore e alla fine, se tutto va bene, i miei dati vengono pubblicati firmati con nome e cognome e chiunque li legge puo’ fare analisi indipendenti e fare tutte le domande che vuole.

        Pensi sia inutile? Ti dico che questo e’ solo figlio di quello che il buon Galileo chiamava METODO SCIENTIFICO!

        Al contrario di quanto ti e’ stato chiesto, hai messo solo link autoreferenziali alle tue pagine, o al sito gestito da tuoi amici (ancora non ho capito questa cosa) e basta.

        Per poter discutere, ci servono dati, analisi statistiche, prove inconfutabili. Tra l’altro, nella prima pagina che hai linkato, vedo in fondo, in bella mostra, la cavolata della vaccinazione con aerosol in Australia che lo stesso articolo su cui stiamo commentando smentisce a pieno.

        Ma di cosa stiamo parlando?

        Se vogliamo discutere di qualcosa, dacci qualcosa su cui ragionare. LE tue sono chiacchiere da bar per me del tutto equivalenti a quelle di un gruppo di persone che discutono di calcio ….

        Altra cosa, l’annuario ISTAT di cui parli, cosi’ segreto ma di cui hai le copie, e’ liberamente scaricabile da internet. Leggendolo ci si accorge che, anche in questo caso, fai contro informazione dando una virgola e costruendo un tema inventato.

        Matteo

  8. Andrea gennaio 20, 2014 a 11:40 pm #

    Come già detto da altri, i vaccini sono usati e funzionano nella stragrande maggioranza dei casi. Punto.

    E’ inutile stare ad argomentare coi fuffari, tanto loro ci mettono 0 energia (fatica, studio o qualunque unità di misura vogliate) per inventarsi una qualsiasi argomentazione a favore del fatto che gli asini volano ma un complotto demo-pluto-giudaico-fotonico (®) impedisce alla gente di conoscere la verità.
    E per contraddirli su molti argomenti devi avere minimo un PhD.

    La realtà smentisce le loro argomentazioni, a volte ci mette del tempo, ma la realtà è sempre e inesorabilmente corretta (va’ che frasona altisonante! Proprio vero che dovevo far Filosofia XD )

    Andrea

    • psicosi2012 gennaio 21, 2014 a 7:40 am #

      Prima di tutto un applauso per il pensiero filosofico di Andrea che merita di essere inserito in qualche sito di aforismi!!!!

      Per quanto riguarda il tuo ragionamento, sono perfettamente d’accordo. Purtroppo molti speculatori fanno voli pindarici inventando pseudo-teorie che, ironia della sorte, riescono pero’ ad attecchire nelle persone.

      Guarda, ti giuro che un PhD non basta o, meglio, deve essere “particolare”. Io ho un “semplicissimo” PhD ma in fisica delle particelle elementari preso in una “comune” universita’ di Roma e con una “banale” borsa di studio dell’Istituto di Fisica Nucleare …. bazzeccole! Per competere servono titoli altisonanti in materie esoteriche presi in universita’ talmente segrete da non essere riconosciute nel mondo 😉

      Non resta che provare a ragionare e aspettare che la realta’ smentisca le argomentazioni (cit. Andrea) 😉

      Matteo

      • Andrea gennaio 21, 2014 a 9:33 am #

        “Per competere servono titoli altisonanti in materie esoteriche presi in universita’ talmente segrete da non essere riconosciute nel mondo 😉 ”

        LMFAO

      • GPaolo Vanoli gennaio 21, 2014 a 10:05 am #

        Provare a ragionare, invece di elaborare solo i dati che vi hanno inculcato, con la vs testa, mettendo insieme tutto il mosaico della conoscenza sul tema Danni dei Vaccini.
        I titoli (qualsiasi essi siano) NON servono a nulla se non vi e’ la capacita’ allo studio, alla riflessione ed alla sintesi.
        Buona applicazione.
        Pero’ mi pare che le dita sulla vs tastiera sono molto piu’ veloci della riflessione e dello studio che vedo NON avete ancora applicato sul tema specifico, malgrado il mio incitamento nei vs confronti a farlo….

    • GPaolo Vanoli gennaio 21, 2014 a 9:59 am #

      Ecco come funzionano.
      http://www.mednat.org/vaccini/fallimento.htm

      per favore non parlate come fotocopie degli enti indottrinati e/o collusi con Big Pharma, in testa ministero della salute italiano, ISS, Aifa, Ema, FDA, CDC, ecc.
      vedi:
      http://www.mednat.org/ministero_informato.htm
      http://www.mednat.org/ministero_informato2.htm
      http://www.mednat.org/ministero_informato3.htm

      Cercate di controllare VOI stessi tutti gli articoli che vi propinano questi enti. Il sottoscritto lo ha fatto e lo continua a fare.

    • psicosi2012 gennaio 21, 2014 a 10:12 am #

      Forse non ci siamo capiti, il tuo materiale e’ aria fritta. Non ho nulla da studiare e su cui applicarmi, come dici tu.

      Invece di scrivere paginate di storie inventate, fammi vedere uno straccio di prova su cui discutere.

      Sempre che tu la abbia …. o parli solo per sentito dire?

      Ti do anche un consiglio, aggiungi al tuo sito una pagina per far capire alla gente che l’aspirina e’ solo un’invenzione delle case farmaceutiche per far venire le ulcere gastrointestinali, vedrai che avrai successo e troverai anche dati statistici a riguardo 😉

      Matteo

      • Bombarda gennaio 21, 2014 a 10:39 am #

        Come ho già detto conosco il Sig.Vanoli da anni, seguendo, spesso involontariamente, le sue gesta in internet. Da questa conoscenza giungo ad una conclusione: è inutile tentare di discutere con lui, le sue risposte saranno sempre rimandi al suo sito e ai suoi articoli, prove o vere discussioni mai.
        Quindi propongo di ignorarlo trattandolo per quel che vale.
        Detto questo non intendo più intervenire in questa discussione.

      • GPaolo Vanoli gennaio 21, 2014 a 10:45 am #

        La vs. fuga (paura di evidenziare la vs incompetenza sul tema) e’ la prima dimostrazione della vostra incapacita’ ad affrontare questo scottante argomento.
        Gli articoli che cito nel sito e sono migliaia, sono studi e ricerche di terzi, non miei; le mie ricerche sul tema sono ben spiegate nella pagina: http://www.mednat.org/vaccini/dannivacc.htm
        siete capaci di leggerla e confutare le affermazioni che scrivo ?
        Evidentemente NO, infatti e’ da vari post che tergiversate….

      • GPaolo Vanoli gennaio 21, 2014 a 10:51 am #

        caro, fino ad ora NON hai messo per iscritto NESSUNA ricerca- studio sul tema danni dei vaccini: se vuoi inizio subito:
        Uno studio scientifico mostra che il vaccino quadrivalente per il papilloma virus può causare vasculopatia autoimmuni fatali (ovvero mortali).
        Lo studio realizzato dai due medici canadesi Lucija Tomljenovic e Cristopher A. Shaw si intitola “Morte dopo il vaccino contro il papilloma virus, c’è una relazione causale o è una coincidenza ? ” e si può leggere (in inglese) al seguente link
        http://sanevax.org/wp-content/uploads/2012/10/Tomljenovic-Shaw-Gardasil-Causal-Coincidental-2167-7689-S12-001.pdf.
        Le conclusioni dell’articolo non sono per niente ambigue: il vaccino in questione può innescare una reazione autoimmune che può essere talora mortale.
        Le conclusioni sono motivate dal fatto che molte delle reazioni avverse a tale vaccino finora registrate corrispondono a sintomi di vasculopatia cerebrale.
        Studi come questo ovviamente mettono in un angolo tutti i ministeri della sanità che negano continuamente ogni correlazione tra le morti ed i vaccini.

        >>>>>>>>>

        Ricerche scientifiche condannano i vaccini – 24 Ago. 2012

        Vaccini, convulsione ed epilessia
        – Cherry JD, Holtzman AE, Shields WD, Buch D, Nielsen, Vaccinazione da pertosse e caratteristiche dei primi attacchi epilettici in neonati e bambini, J Pediatr, giugno 1993; 122(6): 900-903
        – Hirtz DG, Nelson KB, Ellenberg J H, Epilessia a seguito di vaccinazioni infantili, Pediatr 1983 Jan; 102(1):14-18
        – Coplan J, Attacchi epilettici a seguito di vaccinazioni J Pediatr, sett. 1983;103(3):496
        – Barkin RM, Jabhour JT, Samuelson J S, Vaccinazioni, epilessia e conseguenti valutazioni JAMA, luglio 1987; 258(2): 201
        – Griffin MR, Rischio di attacchi epilettici a seguito di vaccino morbillo-parotite-rosolia, Pediatrics, nov. 1991; 88(5): 881-885
        – Griffin MR, Rischio di epilessia ed encefalopatia a seguito di vaccinazione con il vaccino difteria-tetano-pertosse, JAMA, marzo 1990; 263(12): 1641-1645
        – Cizewska S, Sluzewski W, Vaccinazioni e attivita’ epilettica seguita con EEG, Neurol Neurochir Pol., sett.- dic. 1981, 15 (5-6): 553-557
        – Blumberg DA, Gravi reazioni associate al vaccino difteria-tetano-pertosse: dettagliato studio di bambini con epilessia, episodi ipotonici iporesponsivi, elevati febbri e pianto continuo, Pediatrics, giugno 1993; 91(6): 1158-1165
        – Baraff LJ, Neonati e bambini con convulsioni ed episodi ipotonici-iporesponsive a seguito di vaccinazione anti-difterica-tetano-pertosse, Pediatrics, giugno 1988; 81(6):789-794
        – Jacobson V, Relazione della vaccinazione anti-pertosse sulla comparsa dell’epilessia, convulsioni febbrili ed infezioni del sistema nervoso centrale: uno studio epidemiologico, Tokai J Exp Clin Med 1988;13 Suppl: 137-142
        – Ballerini, Ricci B, Complicazioni neurologiche delle vaccinazioni, con particolare riferimento alle sindromi epilettiche, Riv Neurol, luglio-agosto 1973, 43:254-258
        – Wolf SM, Forsythe A, Epilessia e ritardo mentale a seguito di attacchi febbrili nell’infanzia, Acta Paediatr Scand, marzo 1989; 78(2):291-295
        – “Epilessia a seguito di vaccinazioni infantili”, J. of Pediatrics, Vol 102, n.1
        – Yuelian Sun, PhD; Jakob Christensen, PhD, Anders Hviid, PhD; Jiong Li, PhD; Peter Vedsted, PhD; Jørn Olsen, PhD, Mogens Vestergaard, PhD, Rischio di convulsioni febbrili ed epilessia dopo vaccinazione con la difterite, tetano, pertosse acellulare, antipolio inattivato e Haemophilus Influenzae tipo b, JAMA 22 febbraio 2012
        Huttenlocher PR, Hapke RJ, “Valutazione di epilessia intrattabile nell’infanzia”, Ann Neurol, nov. 1990; 28(5):699-705

        ATTENZIONE a questo studio ed alcuni altri qui indicati:
        – Cherry JD, Holtzman AE, Shields WD, Buch D, Nielsen, Vaccinazione da pertosse e caratteristiche dei primi attacchi epilettici in neonati e bambini, J Pediatr, giugno 1993; 122(6): 900-903
        Questo specifico studio e’ qui citato ad esempio, di come si possono realizzare studi detti impropriamente scientifici che di scientifico non hanno proprio nulla:
        Infatti questo studio e’ solo una “indagine” di controllo statistico e non controllo clinico, senza neppure controllare le vaccinazioni pregresse, quelle fatte molto tempo prima della vaccinazione osservata… !
        Infatti in quello studio non e’ stato neppure controllato, sui soggetti indagati, di quali e quanti vaccini erano stati precedentemente vaccinati …ne’ fatti esami di laboratorio e clinici per indagare le vere cause …infatti si afferma alla fine….:
        “La causa della maggiore gravità delle convulsioni febbrili apparentemente associate a vaccinazione anti-pertosse è sconosciuta.”
        evidenziando il fatto che non si sono fatti veri controlli clinici ed a conferma di cio’, si trova scritto “apparentemente associate” Domanda: come fanno ad escluderle….se non hanno fatto gli esami opportuni ? !
        Questo determina il pressapochismo se non la mala fede degli autori di questo scritto….

        Vaccini e danni neurologici
        – Delong G., Trovata un’associazione positiva tra prevalenza di autismo e vaccinazione infantile nella popolazione degli Stati Uniti, J Toxicol Environ Health A. 2011;74(14):903-16.
        – Biron P, Montpetit, Infante-Rivard C, Lery L, Miastenia grave a seguito di anestesia generale e antiepatite B, Arch Intern. med 1988; 148: 2685
        – Landrigan PJ, Whitte J, Patologia neurologica a seguito della vaccinazione del morbillo, JAMA, 26 marzo 1973, v223(13):1459-1462
        – Kulenkampff M, Complicazioni neurologiche del vaccino anti-pertosse, Arch Dis Child, 1974, 49:46
        – Strom J, Ulteriori casi di reazioni avverse a vaccini tripli, specialmente di natura cerebrale, Brit Med Jour, 1967, 4:320-323
        – Berg JM, Complicazioni neurologiche della vaccinazione anti-pertosse, Brit Med Jour, 5 luglio 1958; p 24 (articolo consultabile a pagamento sul sito del Brit. Med. Journal).
        – Ehrengut W, Conseguenze delle vaccinazioni sul sistema nervoso centrale, Lancet, 31 maggio 1986; 1(8492): 1275-1276 (articolo consultabile a pagamento sul sito di Lancet).
        – Philip J. Landrigan, MD, John J. Witte, MD, Disturbi neurologici a seguito della vaccinazione per il virus del morbillo, JAMA, 1973, 223 (13) :1459-1462
        – Allerdist H, Complicazioni neurologiche a seguito della vaccinazione al morbillo, Inter Symp, Brussels, 1978, Development Biol Std, Vol 43, 259-264
        – Walker AM, Eventi neurologici a seguito di vaccinazione anti-difterica-tetano-pertosse, Pediatrics, marzo 1988; 81(3):345-349
        – Wilson J, Complicazioni neurologiche delle vaccinazioni DPT nell’infanzia, Arch Dis Child, ott. 1973; 48(10): 829-830
        – Greco D, Studio con controllo su encefalopatie associate con la vaccinazione anti-difterica e tetano in Campania, Italia, Bull World Health Organ 1985; 63(5):919-925
        – di VK Singh, Lin SX , Newell E, Nelson C., Anomalia negli anticorpi morbillo-parotite-rosolia e autoimmunità del sistema nervoso centrale nei bambini autistici, J Biomed Sci. lug 2002-ago.
        di VK Singh, Lin SX, Yang VC., Associazione sierologica del virus del morbillo e dell’herpes virus umano-6 (HHV-6) con gli autoanticorpi cerebrali nell’autismo, Clin Immunol Immunopathol, Ottobre 1998
        – di Richmand BJ., Ipotesi: vaccini coniugati possono predisporre i bambini al disturbo dello spettro autistico, Med Hypotheses. Dic. 2011
        – di JM Berg, Complicazioni Neurologiche dell’immunità da pertosse, Br Med J. 1958 July 5; 2(5087): 24–27
        – di Tomljenovic L , Shaw CA, L’alluminio usato come adiuvante nei vaccini contribuisce alla crescente incidenza dell’autismo?, J Inorg Biochem. 2011 Nov
        – di Christopher A. Shaw e Michael S. Petrik, Iniezioni di idrossido di alluminio portano ad un deficit motorio e alla degenerazione dei neuroni motori, J Inorg Biochem. Novembre 2009
        – di Tomljenovic L, Shaw CA, Vaccini all’alluminio: sono sicuri?, Curr Med Chem. 2011
        – di Dórea JG Integrazione sperimentale (in vitro e in vivo) di studi sulla neurotossicità a basse dosi di Thimerosal relative ai vaccini, Neurochem Res. 2011 Jun
        – di Geier D, Geier MR., Disturbi dello sviluppo neurologico a seguito di vaccinazioni infantili contenenti Thimerosal: successive analisi, Int J Toxicol. 2004 Nov-Dec
        – di Olczak M, M Duszczyk, Mierzejewski P, K Meyza, Majewska MD, Disturbi comportamentali persistenti e alterazioni dei tassi di dopamina nel sistema cerebrale, in seguito a somministrazione precoce postnatale di Thimerosal nei topi, Behav Brain Res. 2011 Sep.

        Vaccini, leucemia e linfomi
        Bichel, “Linfoadenite post-vaccinale che progredisce in un caso di Hodgkin”, Acta Med Scand, 1976, Vol 199, p523-525
        Stewart AM, “Eziologia della leucemia infantile”, The Lancet, 16 ott. 1965, 2:789-790
        Glathe H, “Evidenza di attività cancerogena del substrato vaccinale”, Development Biol Std, 1977, 34:145-148
        Bolognesi DP, “Potenziale virus della leucemia da vaccini”, Canad. Research, feb. 1976, 36(2): 655-656
        Colon VF, “Necrosi vaccinale quale chiave di linfoma linfatico”, Geriatrics, dic. 1968, 23:81-82
        Park-Dincsoy H, “Scomparsa dei linfociti in un caso di cancrena vaccinale”, Laval Med, gen. 1968, 39:24-26
        Hugoson G, “Comparsa di leucosi bovina a seguito di vaccinazione Babesiosis”, Bibl Haemat, 1968, 30:157-161
        Hartstock, “Linfoadenite post-vaccinale: iperplasia del tessuto linfoide che simula i linfomi maligni”, Cancer, aprile 1968, 21(4):632-649
        Allerberger F, “Un’epidemia di linfoadenite suppurativa connessa con vaccinazioni BCG in Austria, 1990/1991”, Am Rev
        Respir Disorder, agosto 1991, 144(2) 469 “Tumori maligni come complicazione ritardata di vaccinazioni”, Arch Derm, Vol 98, 1968

        Vaccini e alterazioni cromosomiche
        “ RUOLO della IMMUNOGENETICA nella DIAGNOSI di PATOLOGIE POST-VACCINALI del SISTEMA NERVOSO CENTRALE “, “The Mediterranean Journal of Surgery and Medicine” Dic/95
        Massimo G. Montinari (Cattedra di Chirurgia pediatrica – Università di Bari)
        Biagio Favoino (Servizio di Tipizzazione tessutale e trapianti d’organo – Az. Ospedaliera Policlinico – Bari)
        Angela Roberto (Ambulatorio di Virologia – Az. Ospedaliera Policlinico – Bari)
        Knuutila S, “Maggiore incidenza di alterazioni cromosomiche e di Sister Cromatid Exchange (SCE) in linfociti in vivo di 12 pazienti vaccinati contro la varicella”, Hum Genet, 23 feb. 1978; 41(1):89-96
        Cherkeziia SE, “Disfunzioni dell’apparato dei cromosomi della murena indotti per vaccinazione con un complesso di vaccini antivirali”, Vopr Virusol, sett. 1979, (5):547-550

        Vaccini ed autoimmunità
        “Autoimmunità indotta da vaccino”, Journal of Autoimmunity 1996 Vol 9
        Grachev VP, “Formazione di auto-anticorpi in animali da laboratorio dopo iniezione con virus di diversa virulenza”, Acta Virol (Praha), luglio 1973, 17:319-326
        Gross K, C Combe, Krüger K, M Schattenkirchner, Artrite dopo la vaccinazione contro l’epatite B. Relazione di tre casi, Scand J Rheumatol. 1995; 24 (1) :50-2
        Hassan W, Oldman R, “Sindrome di Reiter e artrite reattiva nella salute di assistenti sociali dopo le vaccinazioni”, Br. Medical J., 1994, 309: 94
        Movsesiants AA, “Studi sperimentali sull’abilità di diversi ceppi di virus vaccinali nell’indurre la formazione di autoanticorpi”, Vopr Virusol, maggio-giugno 1975; (3):297-302

        Negina IP, “Formazione di auto-anticorpi a seguito della vaccinazione con diversi tipi di vaccini tifoidi”, Zh Mikrobiol Epidemiol Immunobiol, maggio 1980; (5):69-72
        PA Fraser e JD Wilson, Sindrome di Reiter e artrite reattiva nella salute di assistenti sociali dopo le vaccinazioni, BMJ. 9 luglio 1994, 309 (6947): 94

        Romanov VA, “Ruolo dei processi autoimmuni nella patogenesi delle lesioni post-vaccinali del sistema nervoso”, Zh Mikrobiol Epidemiol Immunobiol, ott. 1977, 10:80-83
        Vautier G, Carty JE, “Artrite reumatoide acuta positiva all’analisi del siero a seguito di antiepatite B”, Br. J. Rheumatol., 1994; 33:991

        Vaccini e diabete
        Polster H, “Diabete insipidus dopo la vaccinazione per la varicella”, Z Aerztl Fortbild (Jena), 1 aprile 1966, 60:429-432
        Sinaniotis, “Diabete mellitus a seguito della vaccinazione antiparotite”, Arc Dis Child, 1975, 50:749.66
        Patan, “Grave diabete mellitus post-vaccinale”, Ter Arkh, luglio 1968, 40:117-118
        Classen JB, “La modalità temporale della vaccinazione ha un effetto sullo sviluppo del diabete in roditori”, Autoimmunity,1996, 24:137-145
        Classen JB, Infezioni pertosse, vaccini e diabete di tipo 1, Diabetic Medicine apr 2004, 21 (4) :397-8

        Classen JB, “Epidemia di diabete e vaccinazioni anti-epatite B”, N Z Med J, 109(1030):366, 27 sett. 1996
        Classen JB, “Vaccinazione infantile e diabete mellitus”, N Z Med J, 109(1022):195, 24 maggio 1996
        Poutasi K, “Vaccinazioni e diabete”, N Z Med J., 26 luglio 1996;109(1026):283
        Dokheel TM, “Una epidemia di diabete infantile negli Stati Uniti? I dati raccolti”, Diabetes Care, 1993, 16:1606-1611
        Parent ME, “Vaccinazioni con Bacille Calmette-Guerin ed incidenza di diabete mellitus a Montreal, Canada”, Diabetes Care, maggio 1997; 20(5):767-772
        House DV, Winter WE, “Diabete autoimmune. Ruolo dei markers di auto-antigeni nella predizione e prevenzione del diabete mellitus,” Clin Lab Med, sett. 1997, 17(3):499-545
        Zeigler M, “Auto-anticorpi nel diabete mellitus di tipo 1”, Z Arztl Fortbild (Jena), agosto 1994; 88(7-8):561-5

        Allergie e reazioni anafilattiche a vaccini
        “Reazioni allergiche a vaccini anti-tetano, difterica, influenza e poliomielite”, Annals of Allergy, Vol. 20, 1962
        “Anafilassi dovuta a vaccinazioni”, Can Med Assoc J., vol 134, feb. 1986
        Bernard JG, “Complicazioni alla vaccinazione e reazioni cutanee allergiche in individui giovani”, Rey Corps Sante Armees, feb. 1962; 3:35-46
        Smith RE, “Reazioni allergiche ai materiali di immunizzazione in bambini ed approccio alla diagnosi”, Ann Allerg, dic. 1965; 23:600-603
        Erdmann G, “Allergia alla vaccinazione”, Muenchen Med Wachr, 16 giugno 1961; 103:1217-1219 & 103:1256-1259
        Kreinin LS, “Effetto allergizzante sugli organi respiratori della vaccinazione con aerosol e delle rivaccinazione contro tifoide e tetano”, Zh Mikrobiol, agosto 1968, 45:130-132
        Fedotova AM, “La patogenesi di manifestazioni di allergie non specifiche durante le vaccinazioni”, Pediatria, gen. 1967; 46:56-60
        D’Iakova RM, “Reazioni allergiche in bambini”, Pediat Akush Ginek, gen.- feb. 1966, 1:20-21
        Isacson P, “Reazioni allergiche associate a vaccini virali”, Prog Med Virol, 1971, 13:239-270
        Kantchourine, AK, “Ruolo di reazioni allergiche ritardate nella patogenesi delle complicazioni post-vaccinazione tifica”, Rev Franc Allerg,, gen.-marzo 1969, 9:19-24.
        Bawa YS, Wahi PL, “Encefalomieliti allergiche derivanti da vaccinazioni: rapporto di 10 casi”, Indian J Med Sci, Apr 1961;15:290-297
        Nazareth B, “Reazioni sistemiche allergiche ai vaccini giapponesi per l’encefalite”, Vaccine, maggio 1994, 12(7):666
        Ehrengut W, “Allergia vaccinale, vaccinia sistemica e vaccinia ulcerosa”, Presse Med, 4 luglio 1964, 72:1957-1958
        Koval’skala S, “Proprietà anafilattogene di vaccini aDT, PDT e aPDT”, Zh Mikrobiol, gen. 1969; 46:65-71
        Egorova NB, “Reazioni anafilattiche e titoli di antigeni a seguito di vaccinazione anti-tetano”, Zh Mikrobiol, aprile 1968, 45:63-68
        Ovens H, “Anafilassi dovuta a vaccinazioni nello studio medico”, Can Med Assoc J, 15 feb. 1986, 134(4):369-370
        James LP, “Anafilassi sistemica fatale”, NEJM, 19 marzo 1964; 270:597-603
        Proctor JW, “Reazione Anafilattoide a BCG intralesionale”, The Lancet, 15 luglio 1978, 2(8081):162
        Kelleher PC, “Reazione anafilattoide dopo vaccinazione tifoide”, Am J Med, dic. 1990, 89(6):822-824
        Leung AK, “Anafilassi al vaccino DPT”, J R Soc Med, feb. 1985; 78(2):175

        Vaccini e demielinizzazione
        “Sclerosi multipla e vaccinazioni”, British Medical Journal, aprile 1967
        Herroelen L, “Demielinizzazione del sistema nervoso centrale a seguito di vaccinazione anti-epatite B”, The Lancet, 9 nov. 1991, 338(8776): 1174-1175
        Kaplanski G, Retornaz F, Soubeyrand J, “Demielinizzazione del sistema nervoso centrale a seguito di vaccinazione anti-epatite B e HLA haplotype.” J Neurol Neurosurg Psychiatry, giugno 1995; 58(6):758-759
        Matyszak MK, Perry VH, “Demielinizzazione del sistema nervoso centrale a seguito risposta di ipersensibilità ritardata nel tempo al bacillo Calmette-Guerin”, Neuroscience, feb. 1995; 64(4):967-977
        Tornatore CS, Richert JR, “Demielinizzazione del CNS correlata con il vaccino anti-rabbica”, The Lancet, 2 giugno 1990; 335(8701): 1346-1347
        Adams JM, “Neuromielite ottica: grave demielinizzazione a seguito di vaccinazione anti-varicella”, Rev Roum Neurol, 1973, 10:227-231
        – di Nadler JP,
        Sclerosi multipla e vaccinazione antiepatite B, Clin Infect Dis, 1993; 17: 928-29
        – di Paradiso G. et al.,
        Neuropatia multifocale demielinizzante a seguito di vaccino anti-tetano, Medicina (B Aires), 1990, 50(1):52-54
        – di Hamza H., Cao J., Li X., Zhao S.,
        Studio in vivo degli effetti del vaccino anti-epatite B sull’espressione dei geni, dell’infiammazione e del metabolismo, Mol Biol Rep. 2012 Mar; 39 (3) :3225-33. Epub 2011 Jun 21
        – di Kaplanski G, Retornaz F, Soubeyrand J,
        Demielinizzazione del sistema nervoso centrale a seguito di vaccinazione anti-epatite B e haplotypo HLA, J Neurol Neurosurg Psychiatry, giugno 1995; 58(6):758-759
        – di Matyszak MK, Perry VH,
        Demielinizzazione del sistema nervoso centrale a seguito risposta di ipersensibilità ritardata nel tempo al bacillo Calmette-Guerin, Neuroscience, feb. 1995; 64(4):967-977

        Vaccini, convulsione ed epilessia
        Hirtz DG, Nelson KB, Ellenberg J H, “Epilessia a seguito di vaccinazioni infantili”, Pediatr 1983 Jan; 102(1):14-18
        Cherry JD, Holtzman AE, Shields WD, Buch D, Nielsen, “Vaccinazione da prtosse e caratteristiche dei primi attacchi epilettici in neonati e bambini,”J Pediatr, giugno 1993; 122(6): 900-903
        Coplan J, “Attacchi epilettici a seguito di vaccinazioni,” J Pediatr, sett. 1983;103(3):496
        Barkin RM, Jabhour JT, Samuelson J S, “Vaccinazioni, epilessia e conseguenti valutazioni,” JAMA, luglio 1987; 258(2): 201
        Griffin MR, “Rischio di attacchi epilettici a seguito di vaccino morbillo- parotite- rosolia”, Pediatrics, nov. 1991; 88(5): 881-885
        Griffin MR, “Rischio di epilessia ed encefalopatia a seguito di vaccinazione con il vaccino difteria- tetano- pertosse”, JAMA, marzo 1990; 263(12): 1641-1645
        Cizewska S, Sluzewski W, “Vaccinazioni e attività epilettica seguita con EEG”, Neurol Neurochir Pol., sett.- dic. 1981, 15 (5-6): 553-557
        Huttenlocher PR, Hapke RJ, “Valutazione di epilessia intrattabile nell’infanzia”, Ann Neurol, nov. 1990; 28(5):699-705
        Blumberg DA, “Gravi reazioni associate al vaccino difteria.- tetano- pertosse: dettagliato studio di bambini con epilessia, episodi ipotonici iporesponsivi , elevati febbri e pianto continuo”, Pediatrics, giugno 1993; 91(6): 1158-1165
        Baraff LJ, “Neonati e bambini con convulsioni ed episodi ipotonici-iporesponsive a seguito di vaccinazione anti-difterica-tetano- pertosse”, Pediatrics, giugno 1988; 81(6):789-794
        Jacobson V, “Relazione della vaccinazione anti-pertosse sulla comparsa dell’epilessia, convulsioni febbrili ed infezioni del sistema nervoso centrale: uno studio epidemiologico”, Tokai J Exp Clin Med 1988;13 Suppl: 137-142
        Ballerini, Ricci B, “Complicazioni neurologiche delle vaccinazioni, con particolare riferimento alle sindromi epilettiche”,
        Riv Neurol, luglio-agosto 1973, 43:254-258
        Wolf SM, Forsythe A, “Epilessia e ritardo mentale a seguito di attacchi febbrili nell’infanzia,” Acta Paediatr Scand, marzo1989; 78(2):291-295
        “Epilessia a seguito di vaccinazioni infantili”, J. of Pediatrics, Vol 102, n.1

        Vaccini e Malattie:
        Cookson, W.O.C.M., and Moffatt, M.F. “Asthma: An Epidemic in the Absence of Infection?” Science 275(1997):41-42.
        Martinez, F.D. Role of viral infections in the inception of asthma and allergies during childhood: could they be protective? Thorax 1994;49: 1189-91.
        McKeown, T. The Modern Rise of Population. New York: Academic Press, 1976.
        McKeown, T. The Role Of Medicine: Dream, Mirage, or Nemesis? New Jersey: Princeton University Press 1979.
        Odent, M.R., Culpin, E.E., Kimmel, T. “Pertussis Vaccination and Asthma: Is There a Link The Journal of the American Medical Association 272(1994):588.
        Parish, C.R. “The Relationship Between Humoral and Cell-Mediated Immunity.” Transplant. Rev. 13 (1972):3.
        Robin, Eugene, M.D. “Some Hidden Dimensions of the Risk/Benefit Value of Vaccine” from the First International Public Conference on Vaccination. Alexandria, Virginia September 1997.
        Ronne, T. “Measles Virus Infection without Rash in Childhood is Related to Disease in Adult Life.” The Lancet Ltd.
        (1985):1-5. Rook, G.A.W., Zumla, A. “Gulf War Syndrome: Is It Due to a Systemic Shift in Cytokine Balance Towards a Th2 Profile?” The Lancet 349 (1997): 1831-1833.
        Sagan, L.A. The Health of Nations. New York: Basic Books, Inc., 1987.
        Solomon, T., Kneen, R., Dung, N.G., Khanh, V.C., Thuy, T.T.N., Ha, D.Q., Day, N.P.J., Nisalak, A., Vaughn, D.W., White, N.J. “Poliomyelitis-like illness due to Japanese encephalitis virus” Lancet 1998; 351: 1094-97

        Vaccini e soppressione immunitaria
        Stickl H, “Immuno soppressione iatrogenica come risultato della vaccinazione”, Fortschr Med, 5 marzo 1981, 99(9); 289-292
        Toraldo R, “Effetto della vaccinazione morbillo-parotite-rosolia sulle funzioni neutrofile polimorfonucleare nei bambini”, Acta Paediatr, 1992 Nov; 81(11):887-890
        Munyer, “Funzione linfocitaria depressa dopo la vaccinazione morbillo- parotite rosolia”, Journ. Infection Disorder, vol 132,n.1, luglio 1975, p 75-80
        Oski & Naiman, “Effetto del vaccino del morbillo sui livelli di piastrine”, NEJM, 18 agosto, 1966, p 352-356
        Reik L, “Vasculomielinopatia disseminata: una complessa malattia da vaccini”, Ann Neurol, aprile 1980, 7(4):291-296 –
        Wilkins & Wehrle, “Ulteriori evidenze contro la somministrazione ad infanti sotto i 12 mesi: risposta immunitaria alterata a seguito di vaccinazioni”, Jour Ped, 1979, Vol 94, p 865-869
        Futton A, “I vaccini possono causare soppressione immunitaria”, Vaccine, gen. 1999, 17(2):126-133
        Ehrland W, “Suscettibilità ad infezioni dopo le vaccinazioni”, Br Med J, 11 mar 1972, 1:683
        Bastin R, “Ripetute vaccinazioni anticolera:.effetto immunologico depressivo”, Ann Med Interne (Paris), giugno-luglio 1974,125(6-7):513-518
        Kumar L, “Immuno-deficienza mediata da linfociti con normali livelli di immunoglobuline (sindrome di Nezelof) con vaccinia progressiva”, Indian Pediatr, gen. 1977, 14(1):69-72
        Daniliuk OS, “Azione immunodepressiva del virus vaccinale”, Biull Eksp Biol Med, luglio 1982, 94(7):73-74
        Castan P, “Coma con una leucosi acuta in un bambino, 15 giorni dopo vaccinazione con antipolio orale”, Acta Neurol Bekg, maggio 1965, 65:349-367
        Pletsityl DF, “L’effetto dei processi vaccinali sull’attività fagocitica non specifica dei leucociti del sangue periferico”, Biull Eksp Biol Med, marzo 1973, 75(3):76-79
        Green MS, “Depressione della risposta immunitaria ad un vaccino di epatite A disattivato somministrato contemporaneamente ad immunoglobulina”, J Infect Dis, sett. 1993; 168(3):740-743
        Beckenhauer WH, “Immunosoppressione con vaccini multipli”, J AM Vet Med Assoc, 15 agosto 1983, 183(4): 389-390
        Strauss J, “Perdita di anticorpi materni al morbillo derivanti da vaccinazione”, Cesk Epidemiol Mikrobiol Immunol, maggio1991, 40(3):137-143
        Fattom A, Naso R, “I”Epitopic overload at the site of injection may result in suppression of the immune response to combined capsular polysaccharide conjugate vaccines.”, Vaccine, gen. 1999;17(2):126-133

        Vaccini e danni neurologici
        Nedar PR, Warren RJ, “Patologie neurologiche riportate a seguito di vaccinazioni per il morbillo”, Ped., 1968, 41:997-1001
        Biron P, Montpetit, Infante-Rivard C, Lery L, “Miastenia grave a seguito di anestesia generale e antiepatite B”, Arch Intern.med 1988; 148: 2685
        Landrigan PJ, Whitte J, “Patologia neurologica a seguito della vaccinazione del morbillo”, JAMA, 26 marzo 1973,v223(13):1459-1462
        Turnbull HM, “Encefalomielite a seguito della vaccinazione”, Brit Jour Exper Path, 7:181, 1926
        Kulenkampff M, “Complicazioni neurologiche del vaccino anti-pertosse”, Arch Dis Child, 1974, 49:46
        Strom J, “Ulteriori casi di reazioni avverse a vaccini tripli, specialmente di natura cerebrale”, Brit Med Jour, 1967, 4:320-323
        Berg JM, “Complicazioni neurologiche della vaccinazione anti-pertosse”, Brit Med Jour, 5 luglio 1958; p 24
        Bondarev VN, “Alterazioni del sistema nervoso in bambini dopo la vaccinazione”, Pediatria, giugno 1969; 48:20-24
        Ehrengut W, “Conseguenze delle vaccinazioni sul sistema nervoso centrale”, Lancet, 31 maggio 1986; 1(8492): 1275-1276
        Provvidenza G, “Un caso di benigna atassia acuta del cervelletto nell’infanzia”, Arch Ital Sci Med Trop, 43:189-194, aprile1962
        Katsilambros L, “Il fenomeno di apatia in uomini ed animali dopo l’iniezione di viruis in dosi molto elevate”, Rev Med MoyenOrient, 20:539-546, nov.- dic. 1963
        Bondarev VN, “Alterazioni del sistema nervoso in bambini dopo le vaccinazioni”, Pediatria, giugno 1969; 48:20-24
        Badalian LO, “Lesioni vaccinali del sistema nervoso in bambini”, Vop Okhr Materin Dets, dic. 1959, 13:54-59
        Lorentz IT, “Polineuropatia sensoria post-vaccinale con mioclonus”, Proc Aust Ass Neurol, 1969, 6:81-86
        Trump RC, White TR, “Atassia del cervelletto presumibilmente dovuta al vaccino del morbillo”, JAMA, 1967, 199:165-166
        Allerdist H, “Complicazioni neurologiche a seguito della vaccinazione al morbillo”, Inter Symp, Brussels, 1978, Development Biol Std, Vol 43, 259-264
        Finley KH, “Patogenesi di encefalopatia causata da vaccinazioni, Variola e morbillo”, Arch Neur and Psychologist, 1938; 39:1047-1054
        Froissart M, “Acuta meningoencefalite immediatamente dopo la vaccinazione antinfluenzale”, Lille Med, ott. 1978,23(8):548-551
        Pokrovskaia N, “Complicazioni neurologiche in bambini a seguito di vaccinazioni alla varicella”, Pediatriia, dic. 1978, (12):45-49
        Allerdist H, “Complicazioni neurologiche a seguito di vaccinazioni al morbillo. Valutazione dei casi tra il 1971 e il 1977”, Monatsschr Kinderheilkd, gen. 1979, 127(1): 23-28
        Naumova RP, “Encefalite che si sviluppa a seguito delle vaccinazioni senza una reazione locale della pelle”, Vrach Delo, luglio 1979, (7):114-115
        Goswamy BM, “Complicazioni neurologiche a seguito della vaccinazione alla varicella”, J Ass Phys India, gen. 1969, 17:41-43
        Schchelkunov SN, “Il ruolo dei virus nell’induzione di encefalomielite allergica”, Dokl Akad Nauk SSSR, 1990, 315(1): 252-255
        Walker AM, “Eventi neurologici a seguito di vaccinazione anti- difterica- tetano- pertosse”, Pediatrics, marzo 1988; 81(3):345-349
        Shields WD, “Correlazione tra vaccinazione anti-pertosse e comparsa di patologie neurologiche: uno studio epidemiologico,” J Pediatr, nov. 1988; 113(5):801-805
        Wilson J, “Complicazioni neurologiche delle vaccinazioni DPT nell’infanzia”, Arch Dis Child, ott. 1973; 48(10): 829-830
        Iakunin IA, “Complicazioni del sistema nervoso nei bambini a seguito di vaccinazioni preventive”, Pediatriia, nov. 1968; 47(11):19-26
        Greco D, “Studio con controllo su encefalopatie associate con la vaccinazione anti-difterica e tetano in Campania, Italia,” Bull World Health Organ 1985; 63(5):919-925

        Le malattie che i vaccini dovrebbero prevenire, vengono anche indotte dai vaccini !
        – Nkowane, “Poliomielite paralitica associata a vaccini, USA, 1973- 1984”, JAMA, 1987, Vol 257:1335-1340
        – Quast, “Malattia simile a parotite indotta da vaccini”, 2nd Int Symp on Immun, Development Bio Stand, Vol 43, p269-272
        “Vaccinazioni associate con poliomielite”, The Lancet, marzo 1994, Vol. 343
        “Poliomielite ed inoculazione profilattica contro difteria, pertosse e varicella”, The Lancet, dic. 1956, p. 6955
        – Green C, “Un caso di epatite associato a terapia con Etretinate e vaccino anti-epatite B”, Dermatologica, 1991,182(2):119-120
        – Shasby DM, “Epidemia di morbillo in una popolazione ad elevato grado di vaccinazione”, NEJM, marzo 1977, 296(11): 585-589
        – Tesovic G, “Meningite asettica a seguito di vaccino per morbillo, parotite e rosolia”, The Lancet, 12 giugno 1993,341(8859):1541
        – Johnson RH, “Infezione nosocomiale da vaccinazione”, West J Med, ott. 1976, 125(4):266-270
        – Malengreau M, Ricomparsa di infezione da morbillo, parotite e rosolia a seguito di vaccinazioni: gli adolescenti dovrebbero essere rivaccinati?, Pedaitric, 1992; 47(9):597-601

        – Basa SN, “Poliomielite paralitica a seguito di vaccinazione DTP. una rassegna di 16 casi”, J Indian Med Assoc, 1 feb 1973, 60:97-99
        – Landrigan PJ, “Morbillo in bambini dell’Illinois precedentemente vaccinati”, Ill Med J, aprile 1974, 141:367-372
        – Na, “Poliomieliti associate a vaccinazioni”, Med J Aust, ott. 1973, 2:795-796
        – Pathel JC, “Tetano a seguito di vaccinazione per la varicella”, J Pediatr, luglio 1960; 27:251-263
        – Favez, G, “Grave infezione tubercolotica a seguito di revaccinazione da varicella”, Praxis, 21 luglio 1960; 49:698-699
        – Quast U, Hennessen, “Malattia simile a parotite indotta da vaccino”, Intern Symp on Immunizations, Development Bio Stand, Vol 43, p 269-272
        – Forrest JM, “Rosolia undici mesi dopo la vaccinazione”, The Lancet, 26 agosto 1972, 2:399-400
        – Dittman S, “Morbillo atipico dopo vaccinazione”, Beitr Hyg Epidemiol, 1989, 1, 25:1-274 (939 ref)
        – Sen S, “Poliomielite in bambini vaccinati”, Indian Pediatr, maggio 1989, 26(5): 423-429
        – Arya SC, “Fallimento dell’anti-epatite B”, Vaccine, aprile 1989, 7(2): 164-165
        – Lawrence R, “Rischi di Zoster dopo vaccinazione da varicella in bambini con leucemia”, NEJM, 3 marzo 1988, 318(9):543-548
        – Bergmannova V, Stehlikova J, Domorazkova E, Dankova E., [Follow-up of a group of children with severe reactions to mixed vaccine against diphtheria, tetanus and whooping cough from the aspect of their immunological profile], Cesk Pediatr. 1988 Oct;43(10):599-601.

        – Blattner RJ, Feigin RD., “Diphtheria, pertussis, and tetanus (DTP) immunization local reactions do not predict central nervous system reactions”, Pediatrics. 1986 Dec;78(6):1168-9.

        – Brauer H., “Are we sweeping DTP contraindications under the rug?”, Am J Dis Child. 1988 Jul;142(7):698.

        – Briantseva VV., [On vaccine reactions in children], Vopr Okhr Materin Det. 1968 Sep;13(9):87.

        – Burianova B, Hegerova H, Hybaskova J, Malicky J, Pruchova J, Puzanova L, Vlcek J., [Reactions after immunization with the triple vaccine against diphtheria, tetanus, and pertussis], Cesk Pediatr. 1981 Nov;36(11):646-7. Czech.

        – Cherry JD, Shields WD., “Recurrent seizures after diphtheria, tetanus, and pertussis immunization, Cause and effect v temporal association”, Am J Dis Child. 1984 Oct;138(10):904-7.

        – Cooverji ND, D’Sa JA., “Reactions to adsorbed triple vaccine”, Indian Pediatr. 1975 Sep;12(9):875-7.

        – Denning DW, Peet L, Poole J., “Skin rash after triple vaccine”, Arch Dis Child. 1987 May;62(5):510-1.

        – Deutsch J., [Temperature changes after triple-immunization in infant age], Padiatr Grenzgeb. 1976;15(1):3-6.

        – Ehrengut W., “Central nervous sequelae of vaccinations”, Lancet. 1986 May 31;1(8492):1275-6.

        – Fedotova AM., [The pathogenesis of manifestations of nonspecific allergy during vaccinations], Pediatriia. 1967 Jan;46(1):56-60.

        – Geraghty KC., “A call for clinical prudence in use of DTP and other vaccines”, Pediatrics. 1984 Nov;74(5):902-3.

        – Gray JA, Burns SM., “Mumps vaccine meningitis”, Lancet. 1989 Oct 14;2(8668):927.

        – Gross TP, Milstien JB, Kuritsky JN., “Bulging fontanelle after immunization with diphtheria-tetanus-pertussis vaccine and diphtheria-tetanus vaccine”, J Pediatr. 1989 Mar;114(3):423-5.

        – Hall RD, “Reactions to diphtheria-tetanus-pertussis antigen”, Public Health. 1965 Sep;79(6):332-9

        – Hanrahan A, Waters J., “Adverse local reactions to fourth and fifth doses of DPT vaccine—Alberta”, Can Dis Wkly Rep. 1988 Mar 19;14(11):45-7.

        – Holliday PL, Bauer RB., “Polyradiculoneuritis secondary to immunization with tetanus and diphtheria toxoids”, Arch Neurol. 1983 Jan;40(1):56-7

        – Illingsworth R., “Skin rashes after triple vaccine”, Arch Dis Child. 1987 Sep;62(9):979.

        – Kaly-Ibala R, Mabiala-Babela JR, Senga P., [Post-vaccination encephalopathy], Arch Pediatr. 2000 Feb;7(2):216-7.

        – Kolata G., “Litigation causes huge price increases in childhood vaccines”, Science. 1986 Jun 13;232(4756):1339.

        – Laude TA., “Herald patch in a DPT injection site”, J Am Acad Dermatol. 1981 Oct;5(4):475-6.

        – Leung AK., “Anaphylaxis to DPT vaccine”, J R Soc Med. 1985 Feb;78(2):175.

        – Leung A., “Congenital heart disease and DPT vaccination”, Can Med Assoc J. 1984 Sep 15;131(6):541.

        – Leung AK., “Erythema multiforme following DPT vaccination”, J R Soc Med. 1984 Dec;77(12):1066-7.

        – Leung AK, Szabo TF., “Erythema multiforme following diphtheria-pertussis-tetanus vaccination”, Kobe J Med Sci. 1987 Aug;33(4):121-4

        – Levenbuk IS, Chebotareva SV, Chertkova FA., [Clinical-anatomical analysis of some post-vaccinal complications in children], Zh Mikrobiol Epidemiol Immunobiol. 1971 Sep;48:55-60.

        – Linchevskii GL., [Effect of immunization with whooping cough-diphtheria-tetanus vaccine on the condition of several factors of blood coagulation in children], Pediatriia. 1968 Jun;6:30-3.

        – Mathur R, Kumari S., “Bulging fontanel following triple vaccine”, Indian Pediatr. 1981 Jun;18(6):417-8

        – [No authors listed], “Local adverse reactions to diphtheria and tetanus toxoids and pertussis vaccine, adsorbed, in Surrey, BC”, CMAJ. 1989 Aug 15;141(4):312-3.

        – [No authors listed], “A case of mumps meningitis: a complication of vaccination?”, CMAJ. 1988 Jan 15;138(2):135.

        – Mori I, Torii S, Hamamoto Y, Kanda A, Tabata Y, Nagafuji H., [Virological evaluation of mumps meningitis following vaccination against mumps], Kansenshogaku Zasshi. 1991 Feb;65(2):226-33.

        – Omokoku B, Castells S., “Post-DPT inoculation cervical lymphadenitis in children”, N Y State J Med. 1981 Oct;81(11):1667-8.

        – Orlans D, Verbov J., “Skin reactions after triple vaccine”, Practitioner. 1982 Jul;226(1369):1295-6.

        – Prensky AL., “History of convulsions and use of pertussis vaccine”, J Pediatr. 1985 Aug;107(2):244-5.

        [Reactions after immunization with the triple vaccine against diphtheria, tetanus, and pertussis], Cesk Pediatr. 1981 Nov;36(11):646-7

        – Scheifele DW., “Pertussis vaccine and encephalopathy after the Loveday trial”, CMAJ. 1988 Dec 1;139(11):1045-6.

        – Silina ZM, Galaktionova TI, Shabunina NR., [Causes of postvaccinal complications in the kidneys in young infants], Pediatriia. 1978 Dec;(12):59-61.

        – Silina EM., [Some diseases of the kidneys in children during the 1st year of life, following primary smallpox vaccination and administration of pertusis-diphtheria-tetanus vaccine], Vopr Okhr Materin Det. 1968 Mar;13(3):79-80.

        – Snider GB, Gogate SA., “A possible systemic reaction to hepatitis B vaccine”, JAMA. 1985 Mar 1;253(9):1260-1

        – Strom J., “Further experience of reactions, especially of a cerebral nature, in conjunction with triple vaccination: a study based on vaccinations in Sweden 1959-65”, Br Med J. 1967 Nov 11;4(575):320-3.

        – Swaak AJ., [Local reactions following booster injections with DWTP-vaccine (diphtheria-whooping cough-tetanus-poliovirus vaccine) in children born in 1960 and 1961], Ned Tijdschr Geneeskd. 1966 Feb 12;110(7):332-4.

        – Thoman M., “The toxic shot syndrome”, Vet Hum Toxicol. 1986 Apr;28(2):163-6.

        – Ueda K, Miyazaki C, Hidada Y, Osaka K, Kusuhara K., Kadoya R, “Aseptic meningitis caused by measles-mumps-rubella vaccine in Japan”, Lancet. 1995 Sep 9;346(8976):701-2.

        – Urokawa T, Mizuno Y, Tomita S, Ueda K, Mitsudome A, Yokota K, Hanai T, Narasaki O., [Neurological complications related to immunization]. No To Hattatsu. 1986 Mar;18(2):98-104.

        – Wehrle PF., “Injury associated with the use of vaccines”, Clin Ther. 1985;7(3):282-4.

        – Wilkins J., “Circulating immune complexes after DTP vaccination”, J Pediatr. 1987 Jul;111(1):162.

        – Biron P, Montpetit P, Infante-Rivard C, Lery L., “Myasthenia gravis after general anesthesia and hepatitis B vaccine”, Arch Intern Med 1988 Dec;148(12):2685

        – Caspary EA, “Effect of live attenuated vaccines on the course of experimental allergic encephalomyelitis. A pilot study”, Eur Neurol 1977;16(1-6):176-80

        – Cizman M, Mozetic M, Radescek-Rakar R, Pleterski-Rigler D, Susec-Michieli M., “Aseptic meningitis after vaccination against measles and mumps”, Pediatr Infect Dis J 1989 May;8(5):302-8

        – Dourado I, Cunha S, Teixeira MG, Farrington CP, Melo A, Lucena R, Barreto ML., “Outbreak of aseptic meningitis associated with mass vaccination with a urabe-containing measles-mumps-rubella vaccine: implications for immunization programs”, Am J Epidemiol 2000 Mar 1;151(5):524-30

        – Fujinaga T, Motegi Y, Tamura H, Kuroume T., “A prefecture-wide survey of mumps meningitis associated with measles, mumps and rubella vaccine”, Pediatr Infect Dis J 1991 Mar;10(3):204-9

        – Haneberg B, Matre R, Winsnes R, Dalen A, Vogt H, Finne PH., “Acute hemolytic anemia related to diphtheria-pertussis-tetanus vaccination”, Acta Paediatr Scand 1978 May;67(3):345-50

        – Ipp MM, Gold R, Greenberg S, Goldbach M, Kupfert BB, Lloyd DD, Maresky DC, Saunders N, Wise SA., “Acetaminophen prophylaxis of adverse reactions following vaccination of infants with diphtheria-pertussis-tetanus toxoids-polio vaccine”, Pediatr Infect Dis J. 1987 Aug;6(8):721-5.

        – Miller E, Goldacre M, Pugh S, Colville A, Farrington P, Flower A, Nash J, MacFarlane L, Tettmar R., “Risk of aseptic meningitis after measles, mumps, and rubella vaccine in UK children”, Lancet 1993 Apr 17;341(8851):979-82

        – Sugiura A, Yamada A., “Aseptic meningitis as a complication of mumps Vaccination”, Pediatr Infect Dis J 1991 Mar;10(3):209-13

        – Waight PA, Pollock TM, Miller E, Coleman EM., “Pyrexia after diphtheria/tetanus/pertussis and diphtheria/tetanus vaccines”, Arch Dis Child. 1983 Nov;58(11):921-3

        Inefficacia dei vaccini
        Hardy GE, “Fallimento del programma di vaccinazione delle scuole nell’arrestare una epidemia cittadina di morbillo”, Amer J Epidem, marzo 1970; 91:286-293
        Waters VV, “Fattori di rischio per il morbillo in una popolazione vaccinata”, JAMA, 27 marzo 1991, 265(12): 1527
        Cherry JD, “Uno studio clinico e sierologico di 103 casi di fallimento del vaccino del morbillo”, J. Pediatr, maggio 1973;82:801-808
        “Indagine dell’epidemia di morbillo in una popolazione scolastica totalmente vaccinata con analisi sui titoli di antigeni prima e dopo la rivaccinazione”, Pediatr Infec Dis Journal, 1993, 12
        “Perdita degli elevati livelli di antigeni creati con il vaccino del morbillo”, The Lancet, 1992, Vol 340
        “Fallimento nel piano di eradicazione del morbillo”, Arch Intern Med, 1994, vol 154
        “Un’epidemia di morbillo in un college dove bisogna vaccinarsi prima dell’iscrizione”, Am J of Pub Health Vol 81 no 3
        “Epidemia grave di morbillo in una popolazione ad elevato grado di vaccinazione”, American Journal of Epidemiology, 1989, Vol 129, n.1
        “Insistente epidemia di morbillo nonostante prevenzione e misure di controllo appropriate”, American Journal ofEpidemiology, Vol 126, n.3
        ·Jilg W, “Fallimento della vaccinazione anti-epatite B”, Dtsch Med wochenschr, 12 ott. 1990; 115(41):1514-1548 & DtschMed Wochenschr, 16 nov. 1990, 115(46):1773
        Plotkin SA, “Fallimento a proteggere del vaccino del morbillo,” J Pediatr, maggio 1973; 82:798-801
        Bolotovskii V, “Incidenza di morbillo tra bambini specificatamente vaccinati”, ZH Mikrobiol Epidemiol Immunobiol, 1974;00(5):32-35
        Landrigan PJ, “Morbillo in bambini precedentemente vaccinati nell’Illinois”, Ill Med J, aprile 1974; 141:367-372
        Strebel P, “Un’epidemia di pertosse in una comunità urbana altamente vaccinata”, J Trop Pediatr, marzo 1991, 37(2): 71-76
        Gilchrist A, “Vaccinare non significa sempre immunizzare”, Med J Aust, 6 maggio 1991, 154(9):638
        Daniel JC, “Il paradosso del polio: uno dei due vaccini antipolio è stato largamente abbandonato negli USA, l’altro è la causa principale della malattia stessa”, Science, aprile 1986, p 37-39
        Forrest JM, “Fallimento della vaccinazione per la rosolia nel prevenire tale infezione”, Med J Aust, 15 gen. 1977; 1(3): 77
        Coles FB, “Una epidemia di influenza A (H3N2) in pazienti ricoverati in cliniche con un programma di vaccinazioni a tappeto”,J Am Ger Sociologist, giugno 1992, 40(6):589-592
        Hartmann G, “Insuccesso della vaccinazione anti-epatite B”, Dtsch Med Wochenschr, 17 maggio 1991, 116(20): 797
        Buddle BM, “Fallimento dei vaccini e contagio da virus”, Am J. Vet Research, feb. 1984, 45(2):263-266
        Mathias RG, “Pertosse nonostante la vaccinazione”, Can J Pub Health, marzo-aprile 1978; 69(2):130-132
        Osterholm MT, “Inefficacia del vaccino Haemophilus b nel Minnesota”, JAMA, 9 sett. 1988; 260(10: 1423-1428
        Johnson RH, “Infezione nosocomiale da vaccino”, West J Med, ott. 1976, 125(4):266-270

        Vaccini e SIDS (morte infantile improvvisa nella culla)
        Na, “Vaccinazione DPT e morte improvvisa infantile in Tennessee”, USA Dept HEW, MMWR Report, 23 marzo 1979, vol28(11): 132
        Arevalo, “Necrosi vaccinale: rapporto di un caso fatale”, Bol Ofoc Sanit Panamer, agosto 1967, 63:106-110
        Connolly JH, Dick GW, Field CM, “Un caso di vaccinia progressiva fatale”, Brit Med Jour, 12 maggio 1962; 5288:1315-1317
        “Caratteristiche di morti infantili improvvise (SIDS) post-vaccinazione DPT”, Neurology, aprile 1986
        Aragona F, “Insufficienza adrenale acuta fatale causata da apoplessia bilaterale delle ghiandole adrenali a seguito di vaccinazioni anti-polio”, Minerva Medicolegale, agosto 1960; 80:167-173
        Moblus G, “Riscontri anatomici patologici in casi di morti a seguito delle vaccinazioni da polio e DPT”, Dtsch Gesundheitsw, 20 luglio 1972, 27:1382-1386
        Na, “Vaccinazioni e morti improvvise”, The Lancet, 25 sett.1982
        “Mortalità infantile a seguito di vaccini con elevati titoli di morbillo”, The Lancet, Vol 338, 1991
        Goetzeler A, “Encefalite fatale da vaccinazione anti-polio”, Muenchen Med Wschr, 22 giugno 1961, 102:1419-1422
        Fulginiti, V, “Sindrome di morte infantile improvvisa, vaccinazioni anti-difterica- tetano e pertosse e visite dal dottore:casualità, correlazione e causa ed effetto?”, Pediatr Infect Disorder, gen.-feb. 1983, 2(1): 7-11
        Baraff LJ, “Possibile associazione temporale tra vaccino anti- difteria- tetano- pertosse e SIDS, morte infantile improvvisa”, Pediatr Infect Disorder, gen.- feb. 1983, 2(1): 5-6
        Reynolds E, “Risultato fatale di un caso di eczema da vaccinazione”, The Lancet, 24 sett. 1960, 2:684-686
        Apostolov, “Morte infantile dopo ipertermia da vaccinazione”, J Clin Path, marzo 1961, 14:196-197
        Bouvier-Colle MH, “Confronto di mortalità tra i due sessi dopo vaccinazione al morbillo”, Rev Epidemiol Sante Publique, 1995; 43(1): 97
        Stewart GT, “Morti infantili dopo vaccino triplo”, The Lancet, 18 agosto 1979; 2(8138): 354-355
        Flahault A, “Sindrome di morte infantile improvvisa e vaccinazioni anti-difterica, tetano, pertosse e polio”, The Lancet, 12 marzo 1988; 1(8585):582-583
        Mortimer EA, “DTP e SIDS”, Am J Public Health, agosto 1987; 77(8):925-926

        Vaccini e sordità
        Kaga, “Perdita totale unilaterale di funzioni uditive e vestibolari quali complicazioni da vaccinazione al morbillo”, Int J Ped Oto, feb. 1998, 43(1):73-73
        Nabe-Nielsen W, “Sordità totale unilaterale come complicazione della vaccinazione MPR (morbillo- parotite- rosolia)”, Scan Audio Suppl, 1988, 30:69-70
        Hulbert, “Perdita di udito bilaterale a seguito di vaccinazione a morbillo e rosolia in un adulto”, NEJM, luglio 1991, 11; 325(2):134
        Healy, “Vaccino della parotite e sordità”, Am J Disorder Child, giugno 1972; 123(6):612
        Jayarajan Sedler, “Perdita di udito a seguito di vaccinazione al morbillo”, J Infect, marzo 1995; 30(2):184-185
        Pialoux P, “Vaccinazioni e sordità”, Ann Otolaryng (Paris), dic. 1963, 80:1012-1013
        Angerstein W, “Danno all’udito e all’equilibrio a seguito di vaccinazioni”, Gesundheitswesen, maggio 1995, 57(5): 264-268
        Brodsky S, “Perdita di udito sensorio-neuronale a seguito di vaccinazione al morbillo”, Int J Ped Oto, nov. 1985;10(2):159-163
        Koga, “Sordità acuta bilaterale a seguito di vaccinazione MPR”, Nippon Jibiin Gakkai Kai, agosto 1991; 94(8): 1142-5
        Seiferth LB, “Sordità a seguito di anti-polio orale: rassegna e casi clinici”, HNO, agosto 1977; 25(8): 297-300

        Vaccini e disfunzioni renali
        Jacquot C, “Rischio renale nelle vaccinazioni”, Nouv Presse Med, 6 nov. 1982, 11(44):3237-3238
        Tan SY, “Glomerulonefrite associata a vaccinazione”, BMJ, 23 gen. 1993, 306(6872):248
        Pillai JJ, “Coinvolgimento renale in associazione con varicella post-vaccinazione”, Clin Infect Disorder, dic. 1993, 17(6):1079-1080
        Eisinger AJ, “Disfunzione renale acuta dopo TAB e vaccinazione anti-colera”, Br Med Journal, 10 feb. 1979, 1(6160):381-382
        Silina ZM, “Cause di complicazioni renali postvaccinali in due neonati”, Pediatria, dic. 1978, (12):59-61
        Na, “Albuminurie”, Concours Med, marzo 1964, 85:5095-5098
        Oyrl A, “Possono le vaccinazioni danneggiare i reni?”, Clin Nephrol, 1975, 3(5):204-205
        Mel’man Nia, “Lesioni renali dopo l’uso di vaccini”, Vrach Delo, ott. 1978; (10): 67-9
        Silina EM, “Alcune patologie dei reni in bambini nel primo anno di età a seguito di vaccinazione da varicella e somministrazione di vaccino anti-difterite- pertosse- tetano”, Vopr Okhr Materin Det, marzo 1968; 3(3):79-80

        Vaccini e patologie della pelle
        Illingsworth R, “Rash cutanei dopo vaccino triplo”, Arch Dis Child, sett. 1987; 62(9):979
        Lupton GP, “Lupus eritematoso discoide causato da vaccinazione alla varicella”, J Am Acad Dermatol, ott. 1987; 17(4):688-690
        Kompier AJ, “Alcune malattie della pelle causate dal virus vaccinale [varicella]”, Ned Milt Geneesk T, 15:149-157, maggio 1962
        Weber G, “Lesioni della pelle a seguito delle vaccinazioni”, Deutsch Med Wschr, 88:1878-1886, S7, sett. 1963
        Copeman PW, “Complicazioni cutanee da vaccinazioni alla varicella”, Practitioner, 197:793-800, dic. 1966
        Denning DW, “Rash cutanei dopo vaccino triplo”, Arch Disorder Child, maggio 1987, 62(5): 510-511

        Manca qualche altro organo ?
        Cuore
        “Complicazioni miocardiche delle vaccinazioni”, Annals of Clinical Research 1978 Vol 10
        Perez Diaz R, “Pericardite post-vaccinazione: 2 casi clinici”, Rev Cuba Med, 1:49-54, luglio- agosto 1962
        Larbre F, “Miocardite acuta fatale a seguito di vaccinazione da varicella”, Pediatrie, apr.-maggio 1966, 21:345-350
        “Morte improvvisa tra reclute finlandesi [a seguito di danni cardiaci da vaccini]”, British Med Journal, 1976

        Vaccini e Polmoni
        Chudwin DS, “Coinvolgimento dei polmoni in vaccinia progressiva”, West J Med, maggio 1981, 134(5):446-448

        Vaccini e Fegato
        Lilic D, “Disfunzione al fegato e anticorpi al DNA dopo la vaccinazione anti-epatite B”, The Lancet, 5 nov. 1994, 344(8932):1292-1293
        (L’antiepatite B è data per proteggere il fegato dalla malatita, giusto? Ebbene causa anche danni al fegato!)

        Vaccini ed Occhi
        Goldman A, “Reazione vaccinale oculare”, Med J Aust, 30 nov. 1968, 2:921-922
        Rennie AG, “Ocular Vaccinia”, The Lancet, 3 agosto 1974, 2:273-275

        Altre voci
        Cockwell P, Allenm MB, Page R, “Vasculite correlata al vaccino dell’epatite B”, Br. Med Journal, 1990, 301: 1281
        Fried M, Conene D, Conzelmann M, Steinemann E, “Uveite a seguito di antiepatite B”, The Lancet, 1987; 2: 631-32
        Wise RP, Kiminyok P, Salive ME, “Perdita di capelli dopo vaccianzioni di routine”, JAMA, 1997; 278: 1176-78
        Stickl H, “Valutazione del danno vaccinale”, Med Welt, 14 ott. 1972, 23:1495-1497
        Sterler HC, “Epidemie di ascessi da streptococco gruppo A a seguito di vaccinazioni DTP”, Pediatrics, feb. 1985, 75(2):299-303
        DiPiramo D, “Formazioni di ascessi al sito dell’inoculazione del bacillo Calmette-Guerin (BCG)”, Riv Med Aeronaut Spaz, luglio- dic. 1981, 46(3-4):190-199
        Goolsby PL, “Eritema nodoso a seguito di vaccino antiepatita B Recombivax”, New Engalnd J. Med., 1989, 321: 1198-99
        Caileba A, “Shock associato a sindrome di coagulazione intravascolare disseminata a seguito di iniezione di vaccino DT.TAB”, Presse Med, 15 sett. 1984, 13(3):1900
        Na, Deutsch J, “Cambiamenti di temperatura dopo vaccinazione tripla nell’infanzia”, Padiatr Grenzgeb 1976;15(1):3-10 (Considerando che la tiroide controlla il nostro metabolismo basale sembrerebbe che i vaccini alterano, deprimendo l’attività tiroidea).
        “Reazioni avverse assocaiti con i vaccini infantili diversi da pertosse e rosolia”, JAMA, Vol 271, n.20
        “Danni da vaccino”, The Lancet, gen. 1997, v.1
        “Pratiche di vaccinazioni di pediatri e loro correlazione con i livelli di immunizzazione”, Arch Pediatr Adolesc med, Vol – 148, feb. 1994
        “Depressione della sensibilità al tubercolino a seguito di vaccinazione al morbillo”, American Review of Respiratory Diseases, 1964 Vol 90
        “Sintomi comuni dopo vaccinazioni DTP e antipolio”, Arch Dis in Child, ott.-dic. 1991, vol 66
        “Dermatomiosite e vaccinazioni”, The Lancet, maggio 1978
        “Gli enormi costi delle cause di compensazione aumentano il prezzo dei vaccini infantili”, The Lancet, giugno 1986, p.1339
        “Complicazioni delle vaccinazioni”, Ped in Review, Vol 18, N.2, 1997
        “Vaccinazioni ripetute: possibili effetti avversi”, Annals of Intern. Med, 1974, 81; 594-600

        Altra Bibliografia:
        Less than 1 percent of all hepatitis B cases occur in children younger than 15 years.
        Alter, M.J., Hadler, S.C., et al. “The changing epidemiology of hepatitis B in the United States”. Journal of the American Medical Association 1990; 263: pp. 1218-1222.
        Health workers who are frequently exposed to infected individuals may become naturally immunized rather than infected.
        Dienstag, J.L., and Ryan, D.M. “Occupational exposure to hepatitis B virus in hospital personnel: infection or immunization ?” American Journal of Epidemiology 1982; 115(1): pp. 26-39.
        Dr. J. Barthelow Classen, M.D., a former researcher at the National Institutes of Health, analyzed vaccination and disease statistics in foreign countries and reported that there was a 60 percent increase in juvenile diabetes (Type I) following mass hepatitis B vaccine campaigns.
        Classen, J. B., New Zealand Medical Journal, (May 24, 1996).
        Classen, J. B., Infectious Diseases in Clinical Practice, (October 22, 1997).
        Jacobson, I. M., Dienstag, J.L., et al. “Lack of effect of hepatitis B vaccine of T-cell phenotypes”.
        New England Journal of Medicine 1984; 311(16): pp. 1030-1032.
        Shaw, F.E., Graham, D.J., et al. “Postmarketing surveillance for neurologic adverse events reported after hepatitis B vaccination”. American Journal of Epidemiology 1988; 127(2): pp. 337-352.
        Ribera, E.F., Dutka, A.J. “Polyneuropathy associated with administration of hepatitis B vaccine”.
        New England Journal of Medicine 1983; 309: pp. 614-615.
        Poullin, P., Gabriel, B. “Thrombocytopenic purpura after recombinant hepatitis B vaccine”.
        Lancet 1994; 334: p. 1293.
        Lilic, D., Ghosh, S.K. “Liver dysfunction and DNA antibodies after hepatitis B vaccination”.
        Lancet 1994; 344: pp. 1292-1293.
        Trevisani, F., et al. “Transverse myelitis following hepatitis B vaccination”.
        Journal of Hepatology 1993; 19: pp. 317-318.
        Gross, K., et al. “Arthritis after hepatitis B vaccination: report of three cases”.
        Scandinavian Journal of Rheumatology 1995; 24: pp. 50-52.
        Vautier, G., Carter, J.E. “Acute sero-positive rheumatoid arthritis occurring after hepatitis B vaccination”. British Journal of Rheumatology 1994; 33: p. 991.
        Hachulla, E., et al. “Reactive arthritis after hepatitis B vaccination”.
        Journal of Rheumatology 1990; 17: pp. 1250-1251.
        Martinez, E., Domingo, P. “Evans’s syndrome triggered by recombinant hepatitis B vaccine”.
        Clinical Infectious Diseases 1992; 15: p. 1051.
        Vaccine Adverse Event Reporting System (VAERS), Rockville, MD. Australian Adverse Drug Reactions Bulletin, August 1990.
        Institute of Medicine, “Adverse Events Associated with Childhood Vaccines: Evidence Bearing on Causality”. Washington, DC: National Academy Press, 1994.
        In one study of 773 individuals vaccinated with the hepatitis B vaccine, after 5 years antibody levels (presumed to correlate with immunity) in 42 percent of the recipients declined sharply or no longer existed. In addition, 4.4 percent became infected with the virus !
        New England Journal of Medicine, July 24, 1986.
        Stevens, C.E., et al. “Prospects for control of hepatitis B virus infection: implications of childhood vaccination and long-term protection”. Pediatrics 1992; 90: pp. 170-173.
        In another study of the hepatitis B vaccine, 48 percent of the vaccine recipients had inadequate antibody levels after four years. Pasko, M.T., Beam, T.R. “Persistence of anti-HBs among health care personnel immunized with hepatitis B vaccine”. American Journal of Public Health 1990; 80: pp. 590-593.
        The medical literature contains other case studies documenting vaccine failures: Ballinger, A.B., Clark, M.L. “Severe acute hepatitis B infection after vaccination”. Lancet 1994; 344: pp. 1292-1293.
        Goffin, E., et al. “Acute hepatitis B infection after vaccination”. Lancet 1995; 345: p. 263.
        Despite immunization programs targeting high-risk groups, the incidence of hepatitis B has risen 37 percent since the introduction of the vaccine.
        Freed, G.L., et al. “Reactions of pediatricians to a new Centers for Disease Control recommendation for universal immunization of infants with hepatitis B vaccine”. Pediatrics 1993; 91: pp. 699-702.
        Plunkett, J. “Hepatitis B becoming more prevalent”. Medical Economics Publishing April 8, 1992.
        Surveys indicate that a majority of pediatricians and family practitioners (87 percent) do not believe the hepatitis B vaccine is needed by their newborn patients.
        Freed, G.L., et al. “Reactions of pediatricians to a new Centers for Disease Control recommendation for universal immunization of infants with hepatitis B vaccine”. Pediatrics 1993; 91: pp. 699-702.
        Freed, G.L., et al. “Family physician acceptance of universal hepatitis B immunization of infants”.
        Journal of Family Practice 1993; 36: pp. 153-157.

        e posso continuare ancora…ma alcuni di voi sono solo dei quacquaraqua..

    • GPaolo Vanoli gennaio 21, 2014 a 11:12 am #

      Ti informo che uno studio che ho fatto sui danni dei vaccini, da me sollecitato, con dei medici e biologi, sul contenuto del quale e’ anche stata fatta una interrogazione parlamentare che ho preparato proprio io e consegnata a due parlamentari che l’hanno effettuata in parlamento nel gennaio 1996, interrogazione che fino ad oggi e’ stata disattesa da parte del ministero della sanita’….
      quello studio e’ stato proposto (firmato da 4 medici del Policlinico di bari) alle riviste di settore, ed e’ stato completamente ignorato…..e neppure esaminato come avrebbero dovuto fare…se fossero state riviste serie e non legate a Big Pharma…
      Il dott. Montinari M. lo ha fatto pubblicare su di una piccola rivista che oggi ha chiuso l’attivita’.
      Questo medico e’ un gastroenterologo (pediatra che ha lavorato al Policlinico di Bari per anni), oggi Dirige il Reparto di Polizia Sanitaria di Firenze) potreste contattarlo e chiedergli in merito ai danni dei vaccini…e non solo quello..
      Il loro studio lo trovate qui:
      http://www.mednat.org/vaccini/flash2.htm

      guardate anche il video del dott. Montinari…..

      Per quanto riguarda l’ISTAT la pagina che ho creato che ne parla, riporta esattamente i dati (oggi omessi dal sito) che ho in fotocopia fatte direttamente sui libri dell’ISTAT negli anni 80/90.
      Sono pronto a esibirli anche in tribunale se necessario ….
      NON vi e’ in quella pagina, nulla di falso o di nozioni inventate, ho semplicemente, raffrontando i dati dell’ISTAT, scoperto relazioni ben precise fra vaccinazioni e nuove malattie….

      • Subaceto gennaio 21, 2014 a 11:35 am #

        http://medbunker.blogspot.it/2009/03/medicine-naturali.html

        da leggere

      • GPaolo Vanoli gennaio 21, 2014 a 11:55 am #

        X Subaceto
        Siete tutti anonimi, NON avete il coraggio di firmarvi con nome e cognome come faccio io….!
        siete dei pusillanimi e basta.

        Invece di continuare a girare attorno al tema Danni dei Vaccini cercando solo inutilmente di denigrarmi…
        RISPONDETE a tono sul tema specifico, se ne siete capaci !
        se non lo fate dimostrate la vostra NULLITA’, la vs assoluta INCOMPTENTENZA sul tema specifico, quindi se non postate sul tema con argomenti scientifici, non rispondero’ piu’ a tutti voi che siete solo dei perdi tempo !
        attendo risposte esaustive sul tema Danni dei Vaccini e non chiacchiere come avete fatto fino ad ora…

      • psicosi2012 gennaio 21, 2014 a 12:45 pm #

        Caro Vanoli,
        ognuno e’ libero di firmarsi come vuole. La rete funziona cosi’ in questi casi, lo dovrebbe sapere bene.

        Per me, c’e’ nome e cognome. Nella pgina about trova il link alla mia pagina INFN con anche il CV. Cosa che invece non trovo in maniera ufficiale per lei.

        Per quanto riguarda i documenti, li ho visti. A parte le lettere di genitori che, con tutto il rispetto per quello che e’ accaduto, non hanno valenza scientifica, ho trovato alcuni documenti che non c’entrano nulla (tipo intossicazione da metalli pesanti) o altre lettere di alcuni medici che dicono, chiedono, propongono, ma senza dati, cosi’ come per i suoi scritti. Pensi che ci sono anche dei fisici che propongono teorie sugli ufo che non stanno ne in cielo ne in terra. Che ci vuole fare, trovera’ sempre qualcuno con idee fantasiose in tutte le categorie.

        Per quanto riguarda l’interrogazione parlamentare, per me conta meno di nulla. In diversi articoli abbiamo parlato di interrogazioni fatte sulle scie chimiche, sugli ufo o sui microchip sotto pelle installati dal governo americano. Forse i nostri parlamentari dovrebbero iniziare a lavorare …. ma questo e’ un mio pensiero personale.

        Tornando a quanto detto, come scritto in precedenza, ogni medicinale ha le sue contro indicazioni. Questa non e’ certo una scoperta. Ora, se c’e’ un qualcosa che salva la vita a milioni di persone e in un numero sporadico di casi crea problemi, per carita’ anche gravi, quel medicinale VA USATO. Non e’ demagogia ma realismo. In tutto si devono valutare pro e contro. Se i pro sono nettamente superiori ai contro, allora si procede.

        Matteo

      • GPaolo Vanoli gennaio 21, 2014 a 2:26 pm #

        Se lei e’ un ricercatore, od almeno cosi si e’ definito, mi dispiace constatare che non ricerca nulla ma solo quello che le fa comodo:
        Questo e’ il telefono del reparto della Polizia di Stato di Firenze, ove lavora il dott.. M. Montinari, lo chiami e parli con lui visto che oltre ad essere stato il primo firmatario dello studio Immunogenetica che vi ho segnalato e che NON avete studiato… come al solito…ha solo lui, in cura oltre 3.500 bambini, ragazzi, militari rovinati dai vaccini, e gli chieda di spiegarle cosa sono e cosa fanno i vaccini sul sistema immunitario, sulle cellule, e sul relativo metabolismo…
        Dai faccia un piccolo sforzo….che le farebbe molto bene…spiritualmente parlando.
        Ma ho paura che lei NON fara’ questo sforzo, perche’ la sua pigrizia e’ pari alla sua NON conoscenza di questi speciale tema: i Danni dei Vaccini.

  9. GPaolo Vanoli gennaio 21, 2014 a 2:27 pm #

    Questo e’ il suo telefono:
    055. XXXXX (ufficio) – Centralino: 055. XXXXX

    • psicosi2012 gennaio 21, 2014 a 2:56 pm #

      Io non dico di essere un ricercatore, metto tanto di cv in rete. Poi, se non ci fidiamo, basta cercare il mio nome in rete 😉

      Per il resto, solita storia di sempre. Quando qualcuno afferma qualcosa di non usuale, lo deve dimostrare. Non sono gli altri a dover dimostrare il contrario.

      Questa è esattamente la stessa storia delle scie chimiche: chi non crede deve dimostrare che non esistono. Eh no cari signori, siete voi a dover dimostrare scientificamente le vostre affermazioni.

      Anche qui, dove sono gli articoli? Caso strano sono sempre stati rifiutati in modo ingiusto dalle riviste ….

      Matteo Martini
      Ricercatore associato all’istituto di fisica nucleare
      Ricercatore ai laboratori nazionali di Frascati
      Docente di fisica generale per ingegneria civile e industriale
      Partecipante ad esperimenti al CERN di Ginevra
      Partecipante ad esperimenti al fnal di Chicago … Per il resto c’è il cv 😉

      • psicosi2012 gennaio 21, 2014 a 3:01 pm #

        Dimenticavo, solo per rispondere ai presunti articoli:

        http://complottismo.blogspot.it/2012/03/vaccini-e-autismo-mmr-e-thimerosal.html?m=1

        Matteo

      • GPaolo Vanoli gennaio 21, 2014 a 4:03 pm #

        Ha chiamato e parlato con il dott. M. Montinari ?
        oppure glissa come ha fatto fino ad ora sul tema Danni dei vaccini ?
        altro che ricercatore….
        Anche il mio curriculum e’ da anni online.

        da fisico conosce qualcosa sull’Entaglement ?
        me lo descriva sono interessato all’argomento.

  10. Renato gennaio 21, 2014 a 2:43 pm #

    Sia.o alle solite. Per alcune persone (come me) l’aspirina é un vero e proprio veleno, cosa dovrei dire? Eliminiamo l’aspirina dalla farmacopea? Un po’ di serietà.

    • Pino gennaio 21, 2014 a 2:57 pm #

      Stiamo arrivando alla solita conclusione…il sig. Vanoli perde le staffe, posta una marea di riferimenti bibliografici, i suoi critici sono incompetenti, nullafacenti e cosi via dicendo. Caro sig. Vanoli, come già detto ormai fino alla noia, i vaccini hanno salvato milioni di persone e tanto basta per chiudere una inutile discussione con un nobile scienziato come lei. Avevo già visitato il “suo” sito e mi ero fatto una chiara idea dell’altissimo livello scientifico, ma andando a curiosare sul sito suggerito dal nostro utente Subaceto ho avuto ulteriori conferme sul suo valore. Anche da parte mia un piccolo suggerimento: la smetta di ciurlare nel manico e vada a propinare le sue “verità” in qualche sito più accomodante! Noi non meritiamo tanta pazienza da parte sua.
      Pino

      • GPaolo Vanoli gennaio 21, 2014 a 4:05 pm #

        Caro Pino, vedo che sei come tutti, incapaci a trattare scientificamente il tema Danni dei Vaccini, ma bravo a tentare di denigrare chi non la pensa come te.
        ma Bravo……. la smetta di ciurlare nel manico e vada a propinare le sue “verità” in qualche altro sito .

  11. miss debunker gennaio 21, 2014 a 3:38 pm #

    ci sarebbero altre voci…
    http://www.theguardian.com/society/2012/dec/23/struck-off-mmr-doctor-quackery-award?CMP=twt_fd
    e
    http://www.galileonet.it/articles/4d2c2e4872b7ab72b10000b7

    ma questo personaggio (che si firmava “dottore”, come quell’altro Vann, nomen omen! 😉 ) ha già appestato tutta usenet per anni, non vorremo certo concedergli spazio anche qui!

    • GPaolo Vanoli gennaio 21, 2014 a 4:07 pm #

      Il diritto di opinione, divulgazione, stampa, pubblicazione, e’ sancito dalla Costituzione anche italiana e tu vorresti abolirlo, prova a scrivere al legislatore, forse ti ascolta…..

      • Andrea gennaio 22, 2014 a 12:52 am #

        Il diritto di opinione esiste ed é rispettato ma penso che se iniziassi a insultare verbalmente il sig. Vanoli nella sua dimora, lo stesso Sig. Vanoli non sifarebbe problemi a cacciarmi da casaanche se invocassi il diritto alla libertà di parola.

        Questo per spiegare il fatto che noi siamo OSPITI sul blog di Matteo. Ma NON siamo ospiti irrinunciabili.

        Conosco bene queste risposte già da quando facevo il moderatore in un forum, e sono solo una maniera subdola per non farsi bannare e scassare le scatole un altro po’.

        Mi scuso per gli errori ma il cellulare non 3 molto collaborativo.

        PS: Matteo presumo che questo blog sia nato nel 2012, sono corretto? (Cercare i post più vecchi col cellulare é un delirio)

      • psicosi2012 gennaio 22, 2014 a 1:54 am #

        Ciao Andrea,
        come hai giustamente detto, e come accade molto spesso, alcuni soggetti, quando sono in difficolta’, si appellano alla liberta’ di opinione e espressione o, peggio ancora, al fatto che tutti gli altri siano ignoranti perche’ non hanno letto i loro fantastici articoli.

        Li conosciamo e ci abbiamo fatto l’abitudine!

        Come hai visto, l’unica cosa che chiedo e’ di mantenere un contegno, non usare parolacce e non insultare altri utenti in modo pesante. Per il resto, in una discussione di questo tipo, specie con soggetti come quelli che passano da queste parti, ci puo’ stare che gli animi si scaldino.

        Ad esempio, di catastrofisti, anche celebri, ne abbiamo avuti tanti che sono passati per queste pagine … non si sono piu’ visti. Anche quando fanno le loro sparate, una volta uno mi ha augurato di spendere tutti i soldi che mi paga il governo per fare disinformazione in medicine, lascio tutto ai posteri. Credo sia fondamentale per far capire alla gente chi sono queste persone e come non sia possibile avere una discussione con un botta e risposta motivato.

        Per il blog, e’ nato nel 2012 per pubblicizzare un mio libro sulle profezie Maya. Da li, mi sono fatto prendere la mano ed il libro e’ stato solo la scusa per iniziare. Da subito abbiamo iniziato a parlare di tutto mostrando il lato scientifico delle cose. Lo scopo principale e’ quello di fare divulgazione della scienza. Con questo blog ho deciso di provare canali diversi rispetto a quelli tradizionali prendendo spunto proprio dal catastrofismo per arrivare a parlare di scienza. Il feedback che stiamo avendo e’ estremamente positivo. Molte persone che scappavano quando si parlava di scienza pura, sono interessate se si parte dalle teorie catstrofiste smentendole richiamando di volta in volta la scienza.

        Come sanno i miei lettori affezionati, anche perche’ lo ripeto in continuazione, sono felicissimo di quello che e’ uscito fuori e, non per dire frasi fatte ma perche’ lo credo veramente, questo blog non e’ mio, ma di tutti quelli che lo leggono. Tantissimi articoli li ho scritti su commissione e su suggerimento proprio delle persone che hanno trovato un gruppo pronto a discutere e con cui poter parlare di tutto senza remore.

        Grazie mille dei tuoi importanti interventi e lo stesso vale per tutti quelli che hanno partecipato a questa discussione commentando per la prima volta. Sicuramente ne e’ uscito fuori qualcosa di istruttivo per quelli che vogliono capire come stanno le cose 😉

        Grazie!
        Matteo

  12. miss debunker gennaio 21, 2014 a 3:59 pm #

    e non dimentichiamo il suo impegno in prima persona per mettere al bando il pericolosissimo monossido di diidrogeno, la terribile “acqua chimica”!
    http://www.vaccinfo.it/dhmo.htm

    • GPaolo Vanoli gennaio 21, 2014 a 4:12 pm #

      Ho gia’ spiegato da anni cosa era successo per quella gaffe commessa (dalla mia azienda, casa editrice del sito); la mia segretaria di allora ha immesso (era lei che teneva gli aggiornamenti nell’allora ns sito), prima della verifica, come avremmo dovuto fare, prima d i pubblicare l’informazione.
      Quando me ne sono accorto e avevo chiesto info sul tema a degli amici chimici, dopo una settimana, l’ho fatta eliminare;
      mai sbagliato in vita tua ?
      Quando sbaglio almeno io l’ammetto.

      • miss debunker gennaio 21, 2014 a 4:20 pm #

        hai bisogno di “chiedere info agli amici chimici” per riconoscere la formula chimica dell’acqua?
        immagino con quale competenza tu possa discutere di medicina e vaccini!
        ecco come mai al posto dell’acqua bevi… altro! 😉

  13. miss debunker gennaio 21, 2014 a 4:24 pm #

    eppure sembravi convinto… https://groups.google.com/forum/?hl=it#!topic/it.salute/hVSzK2UW6Rg

  14. Renato gennaio 21, 2014 a 5:07 pm #

    Ciao Matteo,
    Non esprimo commenti su questo botta-e-risposta, credo sia superfluo, comunque credo sarebbe meglio cancellare il numero di telefono inserito nel post.
    Non so se sia illegale divulgare nùmeri telefonici su un blog, in particolar modo se non ci appartengono, ma in ogni caso non é una brillante idea.
    Consiglio al.sig. Vanoli di evitarlo.
    Renato.

    • GPaolo Vanoli gennaio 21, 2014 a 5:26 pm #

      Sono autorizzato dato che non e’ un numero privato, ma di una istituzione PUBBLICA = la Polizia di Stato di Firenze !

      • Renato gennaio 21, 2014 a 5:46 pm #

        In ogni caso pubblicare il numero diretto dell’interno non mi sembra una grande idea. Poteva benissimo mandare una mail.
        Poco importa che sia un numero pubblico, é sempre un interno.
        Io sono per la cancellazione.

      • psicosi2012 gennaio 21, 2014 a 6:04 pm #

        Per evitare problemi, ho oscurato il numero. Se qualcuno e’ interessato, puo’ contattare direttamente Vanoli e farselo dare in privato.

        Per quanto mi riguarda, ho gia’ risposto con le mie considerazioni sui documenti e sui soggetti citati.

        Ripeto, si tratta di analisi non scientifiche fatte non capendo la SCIENZA e soprattutto ignorando completamente i protocolli medici e farmacologici. Mi meraviglio di come qualcuno in giro ancora creda a queste cose. Per quanto mi riguarda, le sue analisi sono del tutto simili a quelle di stamina, prive di significato scientifico cosi’ come quelle sulle scie chimiche, sull’ecat, ecc.

        Sono da sempre aperto di mente e pronto a discutere di tutto, al contrario di alcuni miei colleghi che ne ridono e basta. Questo e’ quello che gli utenti di questo blog hanno capito nel corso del tempo e che, spero, li abbia fatti affezionare e non temere di chiedere qualsiasi cosa.

        Le ripeto nuovamente, ogni farmaco o meglio ogni sostanza ha delle contro indicazioni che in alcuni soggetti predisposti possono provocare conseguenze, dalle piu’ innocue fino alle piu’ gravi. Compito della sperimentazione e’ quello di comprendere la statistica dell’incidenza di queste problematiche. Se i pro sono nettamente superiori ai contro, allora il farmaco DEVE essere messo in commercio. Se fosse per gente come lei, non solo saremmo ancora all’eta’ della pietra, ma avremmo una mortalita’ infantile paragonabile purtroppo a quella di molti paesi ancora sottosviluppati. Per fortuna, gente come lei, a parte sulla rete, e’ innocua per la salute.

        Se vuole discutere su un piano scientifico le dico cosa dovrebbe portare: statistiche di cura e contro indicazioni, cioe’ analisi serie condotte in modo rigorosamente scientifico in cui mi fa vedere il numero di soggetti che hanno avuto conseguenze, divise per tipologia di conseguenza, fratto il numero di persone vaccinate, prima, e poi fratto il numero di persone che invece MORIVANO prima per quella determinata malattia. Se queste percentuali sono sopra la soglia utilizzata dagli organismi mondiali per la messa in commercio di sostanze, allora andiamo insieme sotto la parlamento a protestare e tirare uova. In caso contrario non c’e’ discussione!

        Matteo

      • psicosi2012 gennaio 21, 2014 a 6:12 pm #

        Poi ho letto quella dell’acqua ….. sono senza parole …..

        E tu chiedi a me cos’e’ l’entanglement? A parte che basta cercare sul blog per trovare un articolo che ne parla.

        Qui non e’ questione di documenti messi da una segretaria, al link riportato da Miss Debunker c’e’ una conversazione tra te e altre persone. O forse non eri tu?

        Sono sconcertato ….

        Matteo

  15. Renato gennaio 21, 2014 a 6:45 pm #

    Concordo.
    Ciao.
    Renato.

  16. Subaceto gennaio 21, 2014 a 7:35 pm #

    Ripasso da queste parti 8 ore dopo il mio precedente intervento, ho dato una scorsa i moltissimi commenti comparsi in questo tempo. Solo un paio di osservazioni: il sig.Vanoli deve aver passato tutto il pomeriggio al computer visto il gran numero di commenti e le risposte spesso fullminee ai commenti altrui.
    Quanto al dott.Montinari, è uno degli escamotage cui ricorre quando si trova con l’acqua alal gola, invita a telefonare a questo medico della polizia per poi dire che, dato che nessuno telefona, i suoi interlocutori hanno paura di conoscere la verità; il fatto molto semplice è che nessuno chiama un numero di servizio della polizia di stato che, come dice il nome, è destinato alle chiamate di servizio e non alle chiacchiere personali. Sarebeb come se io chiamassi il 118 per parlare con l’operatore di cose personali!
    Beh, vi saluto, vado a cena e poi vediamo, in ogni caso stacco qui.

  17. Pino gennaio 21, 2014 a 9:55 pm #

    Mitico Vanoli…questa dell’acqua è il massimo!!!!!!!!!!! Ammiro la sua capacità di capire al volo le situazioni nonchè la sua competenza in materie chimiche. Rimango in attesa dell’analisi sequenziale (del DNA dell’acqua?) e dei risultati dello spettrofotometro per il terribile monossido di diidrogeno. Della serie”ragazzi, quando il gioco si fa duro Vanoli non trema!!” 🙂 🙂 Le raccomando di salutarmi quella disgraziata della sua (ex?) segretaria alla quale voglio esternare tutta la mia solidarietà, visto che è stata, come sempre succede, il capro espiatorio dei luminari che quando sbagliano è sempre colpa di quelli che stanno sotto. Mi ricorda, sig. Vanoli, la mitica figura dell’indimenticato ministro dell’istruzione Gelmini e del tunnel sotto il Gran Sasso…A menzus videre
    Pino

  18. GPaolo Vanoli gennaio 23, 2014 a 8:08 am #

    Ai saccenti di questo BLOG:

    Sto sempre aspettando le vs repliche sul tema Danni dei Vaccini, riferentesi alla pagina http://www.mednat.org/vaccini/dannivacc.htm, perche’ da quando ho inviato il post con la richiesta di verificare e/o smontare le mie scoperte (medico-scientifiche) effettuate anche con amici medici e biologi, NESSUNO ha avuto non solo il coraggio , ma anche la capacita’ di rispondere…quindi rimanere qui a rispondere ai vari vostri post contenenti frasi e parole INUTILI per di piu’ NON sul tema specifico, NON mi interessa.
    Vediamo se qualcuno risponde in modo scientifico sul contenuto della pagina indicata.
    ci spero poco.

    • psicosi2012 gennaio 23, 2014 a 8:22 am #

      Le ho gia’ risposto sopra!

      La pagina linkata e’ solo un’autoreferenza ad un sito che non presenta materiale scientifico. Come detto, si trovano lettere di genitori i cui figli hanno avuto problemi, per carita’ lungi da me speculare sul dolore (al contrario di quello che fa lei e la sua banda) ma queste non sono prove SCIENTIFICHE e altri documenti che hanno un’utilita’ pari ad un mio tema delle elementari.

      Inveve di venire qui e voler dire l’ultima parola facendo credere che noi non vogliamo rispondere, dovrebbe leggere quello che le e’ stato scritto. Tornando al suo pensiero, non trovo dati oggettivi da analizzare e sui quali discutere. I link da lei riportati sono o relativi ad altre cose (es. i danni dei metalli pesanti che, forse non lo sa, ma erano conosciuti anche ai tempi dell’impero romano) o pensieri personali non supportati da numeri.

      E’ inutile prendersi in giro. Ha trovato il modo per fare qualche soldo sfruttando, cosi’ come altri prima di lei, il dolore delle persone che hanno avuto problemi dai vaccini. E’ questo il suo lavoro? Bene, io ne ho un altro e per passione vorrei che le persone capissero cos’e’ veramente la scienza, quella fatta da persone serie con un anni di studi, precariato, pochi soldi, fatica, notti insonni. Mi dispiace, ma questo non e’ il suo caso.

      Sono io ad aver fatto delle richieste a cui non ho ricevuto risposta: VOGLIO LE STATISTICHE e, ovviamente, supportate da dati. Mi faccia fare il mio lavoro, mi dia numeri da analizzare. Quanti casi con contro-indicazioni ci sono stati normalizzando al numero di vaccini fatti? Quante e quali malattie non uccidono piu’ grazie ai vaccini? Se nello 0,000X % di casi ci sono conseguenze anche gravi, meno male che ci sono i vaccini. Come le ho detto, siamo progrediti sotto tutti gli aspetti dello scibile umano proprio perche’ non ci sono solo persone come lei.

      Ora, se vogliamo discutere, lo faccio solo a fronte di dati. Devo poter giungere alla sua stessa conclusione indipendentemente. Questa e’ la SCIENZA, questa oscura branca del sapere a lei poco familiare!

      Matteo

      • GPaolo Vanoli gennaio 23, 2014 a 1:14 pm #

        Lei o non sa leggere, oppure vuole fare il furbo….
        e’ molto evidente perche’ nella pagina indicata sono elencati TUTTI i meccanismi dei danni dei vaccini…
        CMQ ora basta mi avete stufato con la vs TOTALE ignoranza sul tema specifico: Danni dei vaccini.

      • psicosi2012 gennaio 23, 2014 a 1:16 pm #

        Non c’e’ via d’uscita da questa discussione divenuta sterile e priva di documentazione valida.

        Per quanto mi riguarda ….

        Arrivederci!

        Matteo

  19. Pino gennaio 23, 2014 a 11:07 pm #

    Sig. Vanoli, attendo a conferma del suo altissimo valore scientifico (sic!!) l’analisi sequenziale del monossido di diidrogeno e comunque l’unica cosa sicura, oltre la sua supponenza, è che milioni di persone, sopratutto bambini, continueranno ad essere vaccinate ed a salvarsi e lei continuerà, novello Don Chisciotte, perso nel suo autoreferenzialismo, la sua patetica battaglia contro le vaccinazioni. Un giorno tutto questo avrà fine e lei sarà certamente annoverato fra i grandi eroi che hanno combattutto le forze occulte del male.
    Pino

    • GPaolo vanoli gennaio 30, 2014 a 5:56 pm #

      Assassinio con i Vaccini

      Francesco Finessi, militare che nel 2002 è deceduto per un linfoma di
      Hodgkin. Non è ancora certo l’importo del risarcimento, ma il legale
      della famiglia Finessi ipotizza una somma di circa 150mila euro. La
      sentenza riconosce che il soldato era sano e forte prima che gli
      venisse somministrata una serie di vaccini con tempi e modalità
      sbagliate. “Vaccini che hanno portato al collasso il suo sistema
      immunitario fino a causargli una malattia letale”. Già a Novembre era
      stato condannato a tre anni di carcere, dalla corte penale di Belluno,
      Nicola Marchetti, il capitano medico degli alpini accusato di aver
      falsamente attestato, nel libretto sanitario di alcuni militari di
      leva, di aver eseguito le visite mediche necessarie.

      • Pino gennaio 30, 2014 a 9:56 pm #

        Sig. Vanoli, continua a ciurlare nel manico, utilizzando a suo uso e consumo le notizie. La notizia dice che erano sbagliati tempi e modi di somministrazione dei vaccini, sono stati omessi i controlli ed alterate le cartelle cliniche. Si tratta purtroppo dell’ennesimo caso di malasanità (avessero utilizzato altri medicinali sarebbe stato lo stesso) e non capisco come questa notizia possa essere utilizzata per la sua campagna antivaccino.Ovvero è chiarissimo che si tratta dell’ennesima manipolazione che troverà ampio risalto nel suo “sito” e nelle sue elucubrazioni complottiste.
        Cordiali saluti

      • GPaolo vanoli gennaio 31, 2014 a 8:49 am #

        Il sig Vanoli a digfferenza di voi, ha fatto parte del gruppo di studio composto da medici e biologi sui danni dei vaccini che singolarmente sono stati auditi dalla Commissione Uranio Impoverito e conosce i giornalisti che hanno seguito la cosa e che hanno poubblicato commenti alle conclusioni della commissione U.I del Senato della repubblica, quindi conosco molto bene tutti i risvolti nascosti di detta commissione,
        Per comprendere dovreste styudiarvi tutte le audizioni fatte dalla commissione, audizioni che sono pubblicate oltre che sul sito del senato anche in http://www.mednat.org/vaccini/uranio.htm
        ma siccome siete solo dei pusillanim non andrete a studiarvi il tema, ma farete solamente tentativi di denigrazione del tema e del sottoscritto.
        I vari componenti del gruppo di studio, presi singolarmente hanno detto chiaramente che e’ il contenuto dei vaccini che provocano i decessi e le immunodepressioni, cancri ecc., ma la commissione stessa ha moderato, anzi censurato la verita’ girando il problema sulle modalita’ di somministrazione dei vaccini seguendo alcune affermazioni fatte nel corso delle audizioni di alcuni soggetti del gruppo di studio (i meno competenti).
        Persino i giornalisti da me interpellati mi hanno detto che se avessero parlato esplicitamente ripostando la verita’ sui vaccini i loro articoli non sarebbero stati pubblicati, ma state tranquilli che la verita’ e’ vicina ad essere pubblicizzata….

  20. Pino gennaio 31, 2014 a 9:57 pm #

    Caro Sig. Vanoli,
    la sua risposta, come mi attendevo, è una immensa colonna di fumo senza arrosto. Tira di nuovo in ballo la commissione ministeriale di cui lei era uno dei luminari e ritorna a parlare del complotto di cui la stessa si è resa complice, mettendo a tacere la scomoda verità che lei, eroe senza macchia e paura, voleva portare a conoscenza di tutti. Si è dimenticato di fare i nomi e cognomi di questi lestofanti che hanno alterato le conclusioni, ma la capisco, anche la Magistratura ed i giornalisti fanno parte integrante di questo sistema. Attendo con ansia di conoscere le conclusioni delle commissioni d’inchiesta sulla urinoterapia, sul trattamento contro l’AIDS, sull’acqua chimica (diidrogeno di ossigeno ?), campi nei quali lei ha avuto modo di esprimere la sua altissima preparazione scientifica. Su una cosa devo, mio malgrado, dargli ancora una volta torto: la verità è gia ampiamente venuta a galla ed è quella che lei è solo l’ennesimo venditore di bufale stellari.
    Cordiali saluti
    Pino

  21. Pino gennaio 31, 2014 a 10:13 pm #

    Caro dr. JeanPaul VanHoly ovvero Giovanni Paolo Vanoli in Italiano (come si legge nel suo sito), le riporto un pezzo di un suo discorso dal quale si evince una parte importante del suo pensiero
    “Quando il vaccino viene introdotto nel bambino, questo poi cresce e cerca di trovare una propria personalità, e se questa viene inibita dal mercurio o dalle sostanze vaccinali che si introducono nel cervello diventa gay. Il problema lo sentiremo soprattutto nelle prossime generazioni, perché quando abbiamo un omosessuale che genera una figliolanza questi si porteranno dietro il DNA dell’ammalamento del genitore. Perché l’omosessualità è una malattia, anche se l’OMS ha deciso che non lo è. Chissenefrega! La realtà è che è così. Ogni vaccinazione produce omosessualità, perché impedisce la formazione della personalità.È una microforma di autismo, se vogliamo. Vedrete quanti omosessuali ci saranno nelle prossime generazioni, sarà un disastro”
    In attesa della sua prossima esternazione, La saluto cordialmente
    Pino

    • GPaolo vanoli gennaio 31, 2014 a 10:30 pm #

      Quella e’ la falsificazione della intervista fattami da uno pseudogiornalista del sito vice.com ; le mie parole sono state leggermente diverse. Per cui prima cerca di riferire il testo originale e poi se del caso ne discutiamo.
      Sei solo una fotocopia dei falsificatori e null’altro.

      • Pino gennaio 31, 2014 a 10:43 pm #

        Caro sig. Vanoli,
        è evidente che non ho la capacità da discutere con uno scienziato come lei. Se le sue parole sono state “leggermente diverse” mi conferma che quello che ho riportato è purtroppo ” gravemente vero”. La summa del suo pensiero è consultabile nei vari siti Intenet che si sono occupati delle sue farneticazioni. L’intervista in questione è riportata sul sito ufficiale del movimento 5 stelle che ha pubblicamente preso le distanze dalle sue deliranti affermazioni.
        Cordiali saluti

      • Renato febbraio 1, 2014 a 3:01 pm #

        Egregio Vanoli,
        Visto che, secondo quello che ha scritto, i frequentatori di questo sito sono “pusillanimi, senza coraggio, pigri, ignoranti, denigratori, saccenti, incompetenti e altro ancora”, perchè non fa una bella cosa e si leva di torno?
        Visto che lei si ritiene il depositario della verità assoluta, vada a dispensare altrove la sua saggezza. Ci sarà sicuramente un pubblico disposto a credere a tutti i suoi dati, alla segretaria che ha sbagliato, al giornalista in malafede e a quant’altro si offrirà di rivelare dall’alto della sua grande competenza.
        Penso che non sentiremo la sua mancanza e comunque, visto che di pubblicità ne ha lasciata parecchia anche su questo blog, chi ne sentirà l’esigenza potrà collegarsi al suo sito per farsi irretire ancora un pochino.
        Da parte mia, mi sono fatto un’idea abbastanza chiara delle sue ipotesi e non mi convincono minimamente, il suo autoreferenziarsi é sgradevole e poco serio. Il suo fare saccente é seccante e antipatico. Spero di non avere mai più il dispiacere di leggere le sue farneticazioni su questo blog.
        Con questo chiudo la mia lunga risposta, non riceverà ulteriori commenti da me.
        Addio.
        Renato.

      • psicosi2012 febbraio 1, 2014 a 4:43 pm #

        Come detto in precedenza, non ho intenzione di discutere su questo piano con Vanoli. Non perché ne voglia prendere le distanze, ma semplicemente perché, come credo chiaro a tutti, la discussione è scemata sul complottismo ed è priva di spunti di riflessione. Come giustamente fatto notare, non si fa altro che mettere link al suo sito e dire che tutti gli altri hanno travisato parole, cambiato il senso o, peggio ancora, che la colpa è di qualcun altro , vedi caso segretaria.

        In tutto questo poi non posso tralasciare la saccenza e l’assoluta incapacità comunicativa non che di discussione. Purtroppo, come spesso avviene, meno uno ha da dire, più alza la voce.

        Concludendo, aspetto con ansia la verità, visto che tra poco verrà fuori. Inoltre, giusto per sottolineare, credo proprio che noi abbiamo studiato le teorie di Vanoli più di quanto lui abbia fatto con documenti ufficiali.

        Matteo

      • GPaolo vanoli febbraio 1, 2014 a 9:34 pm #

        La duscussione e’ terminata quando NON avete voluto ne’ saputo rispondere sui temi scientifici che vi avevo chiesto di seguire nelle vs risposte, quando vi ho postato questa pagina:

        http://www.mednat.org/vaccini/dannivacc.htm

        addio popolo di indottrinati !

      • psicosi2012 febbraio 2, 2014 a 2:56 am #

        Au revoir Jean Paul Vanoli …..

        Arrivederci a quando la verità sarà emersa, cioè a tra poco!

        Matteo

      • miss debunker febbraio 2, 2014 a 9:59 am #

        veramente l’articolo è questo, con tanto di foto, e pare che non ci sia stata nessuna smentita da parte tua:

        http://www.vice.com/it/read/intervista-movimento-5-stelle-gian-paolo-vanoli

      • GPaolo vanoli febbraio 2, 2014 a 12:15 pm #

        La smentita con relativa diffida e’ stata inviata non solo al sito ma a tutti coloro che hanno ripreso quella falsa intervista, alcunio hanno correttamente fatte le rettifiche, il sito in questione NON lo ha fatto, ne’ mi ha voluto consegnare la registrazione dell’intervista, senza la quale non e’ possibile fargli causa, cosi mi ha detto il mio avvocato, anche perche’ la giustizia in italia sulla diffamazione funziona solo per i personaggi importanti.

        CMQ ora Addio veramente ! Tanto NON sapete rirpondere sui temi scientifici riguardo ai Gravi danni dei vaccini.

  22. Virna Brunetto luglio 14, 2014 a 3:59 pm #

    si, una cosa importante però, e per favore richiedo una risposta esaustiva. Le scie nel cielo cosa sono? Non è condensa. Non sono scie chimiche. Allora cosa sono? Cosa rappresentano i cieli a quadretti e/o a curve e/o a zig zag? Grazie mille.

    • psicosi2012 luglio 14, 2014 a 6:48 pm #

      Buonasera,
      perché dice che non è condensa? Ha letto tutti gli articoli, e sono tanti, pubblicati su questo blog sulle scie chimiche? Ne troverà diversi in cui viene mostrato come la termodinamica di formazione della scia non sia assolutamente banale ne univoca come qualcuno, per interesse, vorrebbe far credere. Oltre alle scie di condensa vere e proprie, ci sono poi tutta una serie di fenomeni legati sempre alla compressione dell’aria, come, ad esempio, le lunghe scie che si formano durante gli atterraggi e che, di nuovo, alcuni vedono come “aerei che hanno dimenticato gli aeratori accesi”.

      Matteo

Trackbacks/Pingbacks

  1. Vaccino anti-influenzale, ci risiamo! | psicosi2012 - gennaio 29, 2014

    […] – Scie chimiche con la scusa dei vaccini […]

  2. Scie chimiche: il silenzio non puo’ durare oltre! | psicosi2012 - febbraio 10, 2014

    […] – Scie chimiche con la scusa dei vaccini! […]

  3. Pure la neve ora e’ sintetica!!! | psicosi2012 - febbraio 25, 2014

    […] – Scie chimiche con la scusa dei vaccini! […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: