Scie Chimiche: il prelievo in quota

28 Ott

Nel post precedente, abbiamo iniziato a parlare di scie chimiche:

Alcune considerazioni sulle scie chimiche

mostrando in particolare l’origine di questa teoria complottista e facendo considerazioni sulla formazione fisica delle scie di condensa. Come abbiamo visto, il comportamento e la formazione della condensa da parte di velivoli, non e’ assolutamente univoca, e consente di smentire molte ipotesi mosse dai sostenitori delle scie chimiche.

Come detto, una prova fondamentale che manca ai complottisti delle scie chimiche e’ proprio un prelievo in quota nella scia dell’aereo ed un’analisi formale che mostri la presenza di metalli pesanti o agenti patogeni nella condensa.

Proprio in questi giorni, molti siti sostenitori delle ipotesi sulle scie chimiche hanno pubblicato a gran voce questa prova.

Cerchiamo di andare con ordine.

Come annunciato su molti siti, tra cui anche il principale sito a sostegno delle scie, ovvero:

tanker enemy

su un volo di linea, e precisamente sul volo Ryanair da Pisa a Creta, un utente avrebbe fatto un prelievo di polveri. Dalla successiva analisi di queste polveri sarebbe emersa una concetrazione elevata di Alluminio, Cadmio e Bario.

Se questo fosse vero, sarebbe la prova inconfutabile dell’esistenza delle scie chimiche.

Per capire meglio, cerchiamo prima di tutto di capire come e dove e’ stato fatto questo prelievo.

Come anticipato, il prelievo sarebbe stato fatto da un utente privato su un volo di linea Ryanair e le analisi condotte da un laboratorio, anche questo privato. Ovviamente viene mantenuto l’anonimato sia sull’utente che sul laboratorio di analisi.

Come e’ stato fatto questo prelievo?

Come potete immaginare, e’ impossibile che un utente privato abbia prelevato un campione di aria nella scia dell’aereo. Infatti, stando a quanto affermato dagli stessi siti, il campione di polvere sarebbe stato prelevato dai cardini di aggancio del tavolino del sedile.

Zona del prelievo di polvere. Fonte: Tanker Enemy

Ora, cerchiamo di capire meglio. Perche’ e’ stato effettuato il prelievo all’interno dell’aereo?

Una parte dell’aria all’interno della cabina degli aerei viene prelevata da sotto la conchiglia del motore. Dunque, secondo i sostenitori delle scie chimiche, gli stessi agenti presenti nella scia entrano anche all’interno del velivolo.

Questo e’ in parte falso ed il perche’ e’ facilmente comprensibile. Come sapete bene, piu’ saliamo in altezza, piu’ l’aria e’ rarefatta, cioe’ minore e’ la concentrazione di ossigeno. In base a questo, l’aria prelevata dall’esterno e’ una minima frazione, mentre la maggior parte viene reciclata all’interno del velivolo stesso.

Da questa semplice considerazione tecnica, capite subito che il prelievo fatto all’interno del velivolo non e’ asssolutamente in relazione con quello che si vuole dimostrare. Inoltre, come vedete nell’immagine stessa, il prelievo e’ stato fatto utilizzando un fazzoletto di carta. Per poter fare una misura reale, il campione dovrebbe essere prelevato in modo scientifico utilizzando lo strumento adeguato e poi essere conservato senza possibilita’ di inquinamento esterno. Capite bene che prendere un campione in questo modo, non sapendo come viene conservato e quale laboratorio ha fatto l’analisi non ha assolutamente un valore scientifico in questa ricerca.

Come visto in precedenza, i sostenitori delle scie chimiche parlano di metalli pesanti nelle scie quali Alluminio, Stronzio, Titanio, Silicio. Di questi, solo l’allumino e’ stato trovato nelle analisi, come e’ possibile vedere nel risultato:

Risultato delle analisi sul campione Ryanair

Cerchiamo di fare qualche considerazione conclusiva. Il metodo di prelievo del campione e’ completamente sbagliato e il campione stesso che e’ stato prelevato non puo’ essere messo in relazione con le sostanze contenute nelle eventuali scie chimiche.

Inoltre, ragioniamo su un ultimo aspetto. Tutte le compagnie low cost, e dunque anche Ryanair, fanno diversi voli al giorno con gli stessi aerei. In generale, un aereo arriva a destinazione, si ferma il tempo necessario al rifornimento e ai controlli, e poi riparte verso l’aereoporto di partenza. Il breve lasso di tempo in cui l’aereo e’ fermo, viene utilizzato per risistemare la cabina ed effettuare una veloce pulizia. Con questo non sto assolutamente dicendo che gli aerei low cost sono sporchi, ma capite bene che se andate a cercare negli interstizi piu’ nascosti, come quello del campione, e’ facile trovare polvere.

I metalli che compongono la polvere possono provenire da molte fonti diverse. Prima di tutto, molte parti dei sedili degli aerei sono di alluminio. Eventuali polveri di questo metallo possono essere anche residui della lavorazione, cosi’ come gli altri metalli possono prevenire da inserti meccanici di lavorazione durante la produzione.

Concludendo, quello che mancava per la conferma dell’esistenza delle scie chimiche era un prelievo in quota. L’analisi tanto pubblicizzata dai soliti siti, non rappresenta assolutamente una misura di questo tipo. Ci sono molti punti scoperti nel prelievo del campione, nella modalita’ di prelievo e anche nell’analisi delle polveri.

Ad oggi, non vi sono prove dell’esistenza delle scie chimiche sia dal punto di vista scientifico sulla formazione della condensa che dal punto di vista dell’analisi in quota.

Per rimanere aggiornati non solo sulle profezie del 2012, ma per capire come utilizzare un metodo di analisi scientifica su molti concetti troppo spesso lasciati al complottismo, non perdete in libreria “Psicosi 2012. Le risposte della scienza”.

 

Annunci

21 Risposte to “Scie Chimiche: il prelievo in quota”

Trackbacks/Pingbacks

  1. Alcune considerazioni sulle scie chimiche « psicosi2012 - ottobre 28, 2012

    […] prossimi post cercheremo di analizzare l’unico prelievo fatto in quota, anche se non in coda ad un aereo, e di parlare del cloud seeding e del morbo di […]

  2. Scie chimiche e cloud seeding « psicosi2012 - ottobre 29, 2012

    […] – Scie Chimiche: il prelievo in quota […]

  3. Di nuovo i suoni dell’Apocalisse « psicosi2012 - novembre 28, 2012

    […] – Scie chimiche: il prelievo in quota […]

  4. Moria di uccelli nel mondo « psicosi2012 - gennaio 5, 2013

    […] – Scie Chimiche: il prelievo in quota […]

  5. Come difendersi dalle scie chimiche! « psicosi2012 - gennaio 18, 2013

    […] – Scie Chimiche: il prelievo in quota […]

  6. Il Dibromoetano e le scie chimiche « psicosi2012 - gennaio 20, 2013

    […] – Scie Chimiche: il prelievo in quota […]

  7. A-380 modificato per spargere scie chimiche « psicosi2012 - gennaio 25, 2013

    […] – Scie Chimiche: il prelievo in quota […]

  8. Le terribili armi scalari « psicosi2012 - gennaio 31, 2013

    […] – Scie Chimiche: il prelievo in quota […]

  9. Sindrome aerotossica e scie chimiche « psicosi2012 - febbraio 11, 2013

    […] – Scie Chimiche: il prelievo in quota […]

  10. Cari giornalisti … almeno voi! | psicosi2012 - marzo 15, 2013

    […] – Scie Chimiche: il prelievo in quota […]

  11. Il progetto Blue Beam | psicosi2012 - marzo 29, 2013

    […] – Scie Chimiche: il prelievo in quota […]

  12. Scie Chimiche, ora abbiamo la prova | psicosi2012 - marzo 30, 2013

    […] – Scie Chimiche: il prelievo in quota […]

  13. L’accordo Italia-USA per spargere scie chimiche | psicosi2012 - giugno 4, 2013

    […] – Scie Chimiche: il prelievo in quota […]

  14. Il morbo di Morgellons | psicosi2012 - ottobre 28, 2013

    […] – Scie Chimiche: il prelievo in quota […]

  15. Scie chimiche, la prova storica! | psicosi2012 - gennaio 13, 2014

    […] – Scie Chimiche: il prelievo in quota […]

  16. Scie Chimiche con la scusa dei vaccini! | psicosi2012 - gennaio 17, 2014

    […] – Scie Chimiche: il prelievo in quota […]

  17. Scie chimiche: il silenzio non puo’ durare oltre! | psicosi2012 - febbraio 10, 2014

    […] – Scie Chimiche: il prelievo in quota […]

  18. Pure la neve ora e’ sintetica!!! | psicosi2012 - febbraio 25, 2014

    […] – Scie Chimiche: il prelievo in quota […]

  19. Italia sotto attacco chimico in queste ore! | psicosi2012 - maggio 13, 2014

    […] – Scie Chimiche: il prelievo in quota […]

  20. Italia sotto attacco chimico in queste ore! | Pianetablunews - maggio 14, 2014

    […] – Scie Chimiche: il prelievo in quota […]

  21. Altra prova a sostegno delle scie chimiche | psicosi2012 - agosto 20, 2014

    […] – Scie Chimiche: il prelievo in quota […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: