Una nave aliena di 5000 Km????

1 Apr

Per mesi abbiamo cercato di mostrare l’assurdita’ degli articoli pubblicati sui siti complottisti e catastrofisti. Ogni volta, abbiamo cercato di analizzare le notizie in modo capillare, mostrando punto per punto l’origine delle bufale e, soprattutto, la pomposita’ con la quale le distorsioni scientifiche venivano mostrate ai poveri utenti che incappavano in questi siti. Lavoro dispendioso ma, altrimenti non lo porterei avanti, secondo me molto utile per, come dicono anche i catastrofisti, “far aprire gli occhi alla gente”. Il problema non e’ aprire gli occhi sulla scienza marcia o che nasconde verita’, e’ capire come molte persone siano manipolate da questi esseri che raccontano panzane solo per incrementare le visite ai loro spazi web o per guadagnare qualche spicciolo con le pubblicita’.

Poi che succede? Succede che leggo le notizie in rete e mi compare una nuova bufala pubblicizzata da molti di questi siti di “informazione”. Spero mi vogliate personare se prima di iniziare a scrivere ho dovuto aspettare un’oretta, tempo necessario per asciugarmi le lacrime scese a furia di ridere.

Di cosa parlo?

Tutto nasce da questa foto:

Anomalia sulla Terra

Anomalia sulla Terra

inserita in un articolo che, piu’ o meno modificato dai diversi siti ma con lo stesso significato, recita: “Fotografata dalla Stazione Spaziale Internazionale un’enorme anomalia del diametro di 5000 Km”.

5000 Km di diametro? Sulla Terra? E non ce ne siamo accorti? La notizia si fa tremendamente interessante per me che sono cosi’ suscettibile a questi temi.

Vi riporto alcuni estratti:

Il ricercatore inglese Stephen Hannard di ADG (Alien Disclosure Group) ha presentato questa immagine che è stata rilasciata dal Brasilia Planetarium di recente e che mostra un oggetto o comunque una anomalia di enormi proporzioni, a forma di disco, che si presenta sopra l’atmosfera della Terra. 

E’ stato stimato che il disco possiede un diametro di circa 3000 miglia (quasi 5 mila km) , ed è stato fotografato dagli astronauti della Stazione Spaziale Internazionale.

Non ho idea di che cosa questo oggetto è, posso solo fare delle ipotesi, a questo punto. Ho contattato il Planetario per ulteriori chiarimenti in merito alla presentazione, e pubblicherò un aggiornamento quando ricevo una risposta dettagliata.”

Ovviamente osservando queste immagini,  ci poniamo delle domande:  questa anomalia può essere frutto di esperimentio HAARP? Oppure si tratta di un anomalia magnetica del pianeta? Attendiamo risposte dall’osservatorio e dal ricercatore Stephen Hannard.

Vi rendete conto di cosa cavolo affermano questi psicolabili? Scusate lo sfogo, ma qui veramente stiamo rasentando la pazzia piu’ pura. Frutto dell’esperimento HAARP? Anomalia magnetica? E perche’ no, magari una scia chimica che si e’ allargata troppo!

Primo, questa cosa e’ folle. Secondo, e’ folle pensare che questa notizia e’ stata copiata su molti gruppi di facebook e c’e’ pure gente che ne discute interrogandosi su cosa potrebbe essere questo disco.

Va bene, cerchiamo di interrompere il flusso di emozioni che vanno dal riso isterico alla follia omicida e passiamo in rassegna questa notizia.

Questo fantomatico “ricercatore” citato, tale Stephen Hannard, al solito, non e’ un ricercatore ma quello che i nostri amici complottisti definiscono “ricercatore indipendente”. Come visto in altri articoli, sono persone che passano el giornate su internet cercando di costruire bufale senza lavorare per nessun ente di ricerca accreditato e senza mai produrre qualcosa che possa anche lontanamente assomigliare da un articolo scientifico. Tra l’altro, questo fenomeno e’ molto conosciuto in rete per la grande quantita’ di bufale che ha tirato fuori negli ultimi mesi, principalmente riguardanti sassi, lampioni e piccioni scambiati per ufo.

Cosa dire invece sulla foto in questione?

Molto semplice, come detto, si tratta veramente di un’immagine rilasciata dal planetario di Brasilia ma e’ una ricostruzione non reale. Ripeto, ma secondo voi un qualcosa grande 5000 Km passerebbe innosservato?

Cosa rappresenta in realta’ l’immagine? Si tratta di una simulazione estratta da un filmato dimostrativo proiettato nel planetario per mostrare cosa accadrebbe se un meteorite di grandi dimensioni arrivasse sulla Terra. Quel disco che vedete e’ appunto il risultato della collissione che si propagherebbe per migliaia di kilometri dal punto di impatto. Di questa opportunita’ ne abbiamo parlato in diversi articoli.

Ovviamente, il fatto che l’immagine sia presa dalla stazione spaziale e’ falso. Vi dimostro anche il perche’. Vedete quell’ombra nera che si vede nell’immagine? Quella e’ l’ombra del proiettore utilizzato per proiettare le immagini sulla volta del planetario. Tra l’altro, il planetario di Brasilia e’ equipaggiato con un proiettore di ultima generazione prodotto dalla tedesca Zeiss e specifico per applicazioni di questo tipo. Se volete maggior info, il sistema e’ chiamato Powerdome VIII, come verificabile a questa fonte:

Brasilia Planetarium

Se vedete l’immagine del proiettore:

Powerdome della ZEISS al Planetario di Brasilia

Powerdome della ZEISS al Planetario di Brasilia

Potete anche vedere come l’ombra della prima foto sia propria relativa a questo strumento.

Non credo che sia necessario aggiungere altro. Se le notizie “sensazionaliste” degli ultimi tempi sono queste, sarebbe meglio chiudere alcuni siti!

 

Psicosi 2012. Le risposte della scienza”, un libro di divulgazione della scienza accessibile a tutti e scritto per tutti. Matteo Martini, Armando Curcio Editore.

Annunci

17 Risposte to “Una nave aliena di 5000 Km????”

  1. Daniel aprile 1, 2014 a 10:48 am #

    ahahahahahaha….è una nave aliena madre che viene a salvare l’umanità….!!!!!! 😉 🙂 😛

  2. Renato aprile 1, 2014 a 4:26 pm #

    Come pesce d’aprile non é male, non credi?
    Renato.

    • psicosi2012 aprile 1, 2014 a 7:29 pm #

      Se lo fosse …. Avrebbero senso dell’umorismo, non solo quello che mostrano nei loro articoli 🙂

      Matteo

  3. UFO of Interest aprile 2, 2014 a 3:25 pm #

    Immagine prelevata dal seguente sito brasiliano che pubblicizza la riapertura del planetario di Brasilia dopo 16 anni:

    http://www.correiobraziliense.com.br/app/noticia/cidades/2013/12/11/interna_cidadesdf,402760/apos-16-anos-de-portas-fechadas-planetario-de-brasilia-reabre-hoje.shtml

    Fa riferimento all’inquadratura, che simula la soggettiva da cui si vedrebbe il nostro pianeta da una navicella spaziale, come la ISS o altro velivolo. E’ una simulazione di volo che offre allo spettatore il senso di profondità.

    L’anomalia riprodotta è invece l’impatto di un asteroide nell’oceano.

  4. simone aprile 3, 2014 a 11:28 am #

    Sin infatti anche tesla e l’energia free sono cazzate dato che tesla non era un personaggio in nessun ente riconosciuto, scusami era solo la mente più geniale del nostro secolo, continua a pensare che la scienza ufficiale non si muova dietro gli interessi dell’economia, grazie ai babbei come te che siamo ancora bloccati dove siamo si ma andiamo avanti così, ti ricordo solo una cosa poi la chiudo qui se fosse per gli interessi di edison saremmo ancora con la corrente continua!

    • psicosi2012 aprile 3, 2014 a 12:05 pm #

      Da quello che scrivi mi sembra chiaro che parli per luoghi comuni senza sapere nemmeno che cosa dici. Se vuoi sapere il mio pensiero su Tesla, cercati gli articoli. Purtroppo, proprio a causa di persone come te, che non capiscono nulla e non si informano sulla verita’ scientifica, il genio di Tesla viene ridicolizzato e fatto passare come un martire del complottismo. Pensi di sapere veramente quali sono le invezioni di Telsa e saperle valutare scientificamente? Purtroppo non credo. Riguardo a quanto detto, scusami, ma mi sembra veramente fuori luogo mettere a paragone Tesla con quel tizio citato che di scientifico non ha nemmeno l’ombra.

      Se vuoi poi ci confrontiamo sulle invenzioni di Tesla ma equazioni alla mano e spiegando passo passo l’elettromagnetismo e le innovazioni apportate. Solo se sei in grado di dire cose sensate e non lette sui siti internet.

      Matteo

    • Ragno aprile 3, 2014 a 12:07 pm #

      non era un personaggio in nessun ente riconosciuto

      Scusa, Simone, sai dirmi come si chiama l’unità di misura della induzione magnetica?
      Grazie.

    • Bombarda aprile 5, 2014 a 9:58 am #

      A forza di rigirarsi nella tomba ogni volta che viene tirato in ballo a sproposito il povero Tesla, o meglio le sue ossa, deve ormai essersi ridotto in polvere…
      Se invece di documentarti sui siti fuffari tu andassi a cercare un po’ di vere informazioni scopriresti che:
      – Tesla realizzò notevoli guadagni con le sue invenzioni, la sua incapacità come amministratore fece sì che morisse in miseria.
      – Fu proposto due volte per il premio Nobel, nel 1913 era ormai cosa fatta ma lui rifiutò perchè avrebbe dovuto dividerlo con Edison. La seconda volta invece il momento magico era passato, nuove scoperte sembrarono più importanti di quel che ormai era diventato fatto quotidiano.
      – Nonostante tanto blaterare di free energy Tesla inventò un sistema per trasmettere l’energia elettrica senza fili, per poter trasmettere l’energia prima bisogna produrla (e nella trasmisisone senza fili buona parte dell’energia va perduta).
      Poi si può credere ciò che si vuole.

  5. Renato aprile 3, 2014 a 8:28 pm #

    Il commento saggio e puntuale ci mancava. Meno male che ci sono questi eruditi che ci spiegano come gli scienziati, corroti ovviamente, ci depistino dalla Vera Verità.
    Matteo, abbi pazienza e non ti curar di loro.
    Ciao.
    Renato.

  6. Daniel aprile 4, 2014 a 12:21 am #

    Matteo……le scie chimiche stanno producendo i loro effetti……:) 🙂 🙂

    • Patrizia aprile 4, 2014 a 11:15 am #

      Personalmente non ne posso più del luogo comune degli scienziati corrotti e venduti! Brutta, vecchia civetta con gli occhiali, la retorica!!!

  7. Andrea aprile 6, 2014 a 2:07 pm #

    In Busto Garolfo (Mi – Italia), non potendo escludere altre località in Provincia (ad esempio Parabiago) ed Italia, vi sono individui collusi in associazioni a delinquere di stampo mafioso, costituite da mercenari, mafiosi, terroristi, neo nazisti, satanisti, dipendenti delle Forze dell’Ordine e forze di sicurezza pubblica e privata, dipendenti di Servizi d’Intelligence e Militari od Ex-Militari Italiani, che “operano”, che agiscono, in base o comunque a favore di piani strategici che non possono non appartenere all’Intelligence ed altri apparati degli U.S.A., in accordo con dipendenti e professionisti collusi collegati a società Straniere ed Italiane (connesse ai comparti chimico-farmaceutico, dell’aviazione, della Difesa, incluso quello degli Armamenti, Telecomunicazioni ed anche gestione di Torri TLC, Informatica, Biotecnologie e connessi alle scienze biofisiche, oltre ad altri), utilizzando, per lunghi periodi e più o meno intensamente, armi ad energia diretta e strumentazioni realizzate allo scopo, per danneggiare selettivamente la biochimica di tessuti ed organi, intimorire/estorcere, a Vittime civili inermi (nonché, conoscenti, parenti, rendendoli se possibile collusi, magari usando in taluni casi evoluzioni dell’effetto descritto da Allan Frey al fine d’intimidire e plagiare).

    Anzi che verificare seriamente, i Carabinieri in accordo con personale sanitario lasciano esasperare le vittime che hanno già fatto segnalazioni e poi mettono a tacere le stesse vittime impedendo la formalizzazione delle denunce e screditandole richiedendo Trattamenti Sanitari facendole passare per pazze (ripeto, senza avere fatto alcuna verifica nemmeno formale) di modo da mantenere il silenzio e continuare con le sperimentazioni illegali ed in violazione di quanto sancito dalla carta ONU dei Diritti dell’Uomo ed in genere dei Diritti Umani oltre che Civili.

    In sostanza il territorio viene utilizzato come campo di sperimentazione (una sorta di Lager a cielo aperto gestito da delinquenti diffusi ed organizzati, presumibilmente, visto le tendenze economiche a favore di determinati stati ed individui, da apparati NATO e soprattutto Statunitensi, con vittime diffuse e catalogate) e le vittime identificate come assoggettabili alle sperimentazioni illegali o rese idonee allo scopo violandone nel tempo i diritti ed isolandole mediante operazioni di plagio, sono soggette a multiple e crescenti vessazioni.

    In questo territorio stanno costruendo reti di criminali, mercenarie, paramilitari abituate al crimine e violazione dei Diritti Umani, stanno infiltrando le istituzioni e l’economia danneggiandola di modo da determinare le condizioni per trovare nuove vittime e nuovi carnefici, stanno preparando le condizioni per eventuali golpe o sovvertimenti di potere mediante l’uso di nuove armi comprese quelle ad energia diretta e la ‘manipolazione tecnologica’ della popolazione.

    Tra i collusi e criminali, ricadono anche i professionisti e dipendenti collegati al settore dei Servizi alla Persona e Servizi Sociali, professionisti e dipendenti dei centri per la cura delle malattie psichiche, che loro malgrado od al contrario con cognizione ed interesse (economico per esempio) si trovano ad avere a che fare con non-malati temporaneamente ed artificiosamente trasformati in tali, divenendo come minimo complici di reati e violazioni di diritti, complici di ulteriori lesioni e danni creati dalla somministrazione di sostanze chimiche ‘terapeutiche’ per malattie che non esistono se non con “l’interferenza attiva” di dispositivi esterni, facendo guadagnare in particolar modo chi produce, distribuisce tali sostanze, arrecando invece danno sociale, economico, finanziario alla Nazione, creando dipendenza, permettendo il continuare delle sperimentazioni sulla popolazione da parte di criminali peggiori trasnazionali, che assieme ad altri, indeboliscono, “invitano”, premono, ad indebolire, dividere, privatizzare, rendere meno utile e benvisto, ogni apparato della Nazione per poter avere sempre maggiore influenza sulla vita delle persone, riducendo le possibilità di opporsi a violazioni sempre peggiori.

    Tra i collusi e criminali oltre a dipendenti della ASL n.1 di Milano, oltre a dipendenti dell’U.O. di Legnano, vi sono individui domiciliati od entranti nel civico di Via Amatore Sciesa 29 (stando alle caselle postali Riente S. Sollitto Mr., Carlesi-Labat Blue Coat, Latrecchiana I., Guerriero E. Denti A., Balzan G. Crestani L., Citterio M.L.) a Busto Garolfo nonché altri nel vicinato. Oltre agli individui già citati, oltre a mercenari e possibili Agenti, oltre a collegati a clan e gruppi malavitosi tradizionali, vi sono, all’interno dell’organizzazione criminale o coinvolti dall’organizzazione criminale, diversi appartenenti alle famiglie Sana, Caprarulo, Bignami, Marchiori, Branca, Pinciroli, Rosana, Raimondi, Marino, Pizzo, Zanzottera, Chiappa, Grimi, Bianchi, Crotti, Castoldi, Pedretti, Parotti, Santamaria, Dell’Anna, Colombo, Negri ed anche Mammone e Grande (questi stando alle caselle postali). Sono coinvolti altri residenti o dipendenti in Via Ciro Menotti, Via XXIV Maggio, Via Montesanto, Via Fratelli Rosselli, Via Manzoni e Via per Arconate in Busto Garolfo. Sono coinvolte aziende, anche informatiche, sia in Busto Garolfo che fuori. Parenti di chi scrive sono stati apparentemente soggetti al lavaggio del cervello mediante tecniche a me non note, intimiditi o resi collusi, resi indisponenti a trattare determinate argomentazioni quando collegabili agli avvenimenti.

    Il metodo implementato e gli strumenti sono probabilmente utilizzati, oltre che contro singoli Civili, anche per ‘controllare’ la prostituzione e/o danneggiare onesti imprenditori ed imprese a vantaggio dei collusi, senza che nemmeno si accorgano della ‘mano invisibile’ delle armi ad energia diretta. In particolare le conoscenze e le vittime vengono colpite alla testa per lunghi periodi di tempo allo scopo di rendere difficile tra loro la comprensione degli avvenimenti, stimolando elettromagneticamente-quantisticamente e dalla distanza anche specifiche aree celebrali, sollecitando l’emersione di determinate condizioni emotive e stati mentali.

    Le vittime vengono colpite con multiple strumentazioni, apparati che ‘eccitano’ la chimica-fisica dei vari tessuti del corpo umano ivi incluso il tessuto nervoso, le connessioni neurali: forse multiple tipologie di radiazioni forse elettromagnetiche non-ionizzanti (o debolmente) specifiche, in funzione della chimica da colpire presente in un volume.

    Gli strumenti possono essere usati per interferire con cavi dei dati ed elettrici creando malfunzionamenti dei dispositivi elettronici magari a valle di firewall e gruppi di continuità. Ulteriori coinvolti sono Dott.ssa Gatti, Dott.Musazzi. Gli strumenti, di cui sono dotati i criminali, utilizzati come armi dall’interno degli edifici anche circostanti il civico 40 di Via Maroncelli in Busto Garolfo, determinano, quando sensibili, effetti simili a quelli di maser (microonde).

    I criminali individuano la posizione delle persone negli edifici mediante strumentazioni simili a radar e presumibilmente basate sulla rilevazione delle onde riflesse dalla chimica organica. E’ possibile che il sistema venga utilizzato, su altri individui, per trasferire script sotto forma di ‘impulsi’ al sistema nervoso, sugli assioni nervosi principali e relativi a tatto udito e vista, oppure per rendere ‘difficoltoso e pesante’ il pensiero. E’ possibile che gli strumenti vengano nascosti in cavedi od in pareti, potendo emettere radiazioni e.m. attraversanti le stesse, anche comandati dalla distanza (presumibilmente, allo scopo di eludere controlli).

    E’ possibile che stiano approntando un metodo per colpire, dalla distanza, specifiche molecole di DNA, o tratti delle stesse, in funzione della diversa densità ed organizzazione di elementi chimici, utilizzando contemporanee radiazioni elettro-magnetiche, di varie frequenze ed altre proprietà fisiche, oppure di specifici quanti di materia-energia, di modo da sollecitare maggiormente determinati volumi rispetto ad altri non comprendenti la stessa composizione chimica.

    E’ possibile che terroristi nazisti, mercenari, mafiosi, si siano infiltrati, oltre che in società di orbitanti nel campo delle telecomunicazioni ed in quello medico-farmaceutico, anche in gruppi quali Testimoni di Geova e Scientology, al fine trovare individui da plagiare o rendere collusi.

    E’ possibile che le linee telefoniche e la privacy nelle telecomunicazioni regolari vengano violate illegalmente da individui rientranti nelle seguenti ‘categorie’: collusi e criminali locali, anche hacker, dipendenti che abusano dei propri poteri, agenti-mercenari collegati all’intelligence (collusi od organizzanti i criminali locali).

    Si constatano movimenti-attività simili, dei soliti individui, ogni qual volta a mezzo delle stesse telecomunicazioni si trattano determinate informazioni (sia via sms, telefonicamente, rete dati).

    Posto che gli Americani, abili al plagio, cercano di disorientare le loro vittime facendo apparire più colpevoli di quanti ve ne sono (direttamente).

    Ma è ovvio che dove vi sono le Mafie vi sono tizi che servono da cartina tornasole, da osservatori, per verificare il comportamento delle vittime e verificare cosa accade attorno a loro.

    Ricordo che in Parabiago è stato arrestato il maresciallo Gatto per violenza ed abusi alle donne. Come al solito sono saltate fuori prove, denunce ed accuse all’ultimo, prima gli altri nulla sapevano. I Carabinieri in zona tengono segreti. Tra i coinvolti nell’attuale faccenda ci sono ex-militari anche giovani, oltre a militari. Forse ci sono ricatti tra militari ed ex-militari, ricatti tra poteri e persone con qualcosa sulla coscienza, favori da ricambiare od estorsioni, determinati da faccende precedenti, oltre ad un sperimentazione vera e propria ed illegale ovviamente, che non è limitata a Busto Garolfo, su civili.

    I delinquenti qui riescono, con gli strumenti e dalla distanza, a fare cadere il segnale di rete di telefonini, telefoni fissi e bloccare letteralmente il funzionamento dei dispositivi elettronici ed antenne d’automazione presi di mira, fino a che non li si sposta, quando è possibile. Per esempio generano letteralmente interferenze che influenzano processori e memorie determinando la computazione di errori ed il conseguente rallentamento nel funzionamento.

    Richiamo a non fregarsene dei metodi e di cosa sono capaci ad oggi alcuni gruppi criminali. Le persone che in futuro rischiano di diventare nuove vittime non devono cadere nella disperazione perché non capiscono cosa accade quando gruppi criminali usano questi metodi e strumenti. Non devono pensare al paranormale e non devono scambiare lesioni dovute a quanto sopra per malattie che non hanno. Poi bisogna pensare alle Donne e Minorenni ed i rischi connessi a sfruttatori che dispongono di tali sistemi e protezioni da parte di alcuni deviati dello Stato.

    Non ci sono più bombe ed armi da fuoco, ora gruppetti di delinquenti ed associazioni a delinquere di stampo mafioso direi anche massonico, hanno a disposizione piccoli laser a frequenza variabile ed antenne, maser da usare come armi e di consumi e dimensioni domestiche e facilmente nascondibili.

    La manipolazione temporanea ed a distanza del carattere delle persone è realtà da molti anni, ufficiale e documentata da organi d’informazione, documenti disponibili su portali governativi ed universitari. Se non in questo caso, in altri casi gruppi simili coadiuvati da “esperti” mercenari, potrebbero avere questa capacità in quanto le nozioni hanno valicato i confini dell’ambiente militare delle super-potenze.

    Non considerate ulteriori commenti che, arrivano qui e provengono dallo stesso indirizzo email, come fossero miei, in quanto le mail sono già state violate. Questa è un’esposizione per mettere in guardia, non per disquisire con opinioni in merito a fatti reali.

  8. Andrea aprile 6, 2014 a 2:08 pm #

    OGGETTO: Civili torturati, vite rese impossibili, diritti umani violati, vittime messe a tacere con abusi di potere

    In Busto Garolfo (MILANO – IT) e non si possono escludere altre località, si sperimentano, implementano, distribuiscono dispositivi, strumentazioni, armamenti ad energia diretta.

    Tali strumentazioni vengono usate contro individui noti l’avere ideologie contrastanti quelle proprie delle Destre politiche, nonché ideologie oppositive alla criminalità e corruzione.

    L’uso illegale, contro persone, di tali strumentazioni viene coperto da collusioni criminali nelle forze dell’ordine pubbliche e nelle aziende sanitarie.

    Il silenzio sull’utilizzo di tali strumentazioni viene ottenuto impedendo di formalizzare le denunce verso i presunti colpevoli e mettendo a tacere le vittime facendole subire trattamenti sanitari obbligatori allo scopo di denigrarle, offenderle, farle desistere.

    Le vittime vengono portate all’esasperazione mediante vari concomitanti metodi.

    Le vittime-cavie vengono individuate e colpite singolarmente di modo da poterle isolare dalle conoscenze in quanto le stesse non sono consapevoli di quanto le vittime subiscono o non credono loro.

    Le vittime e le loro conoscenze vengono colpite alla testa per lunghi periodi di tempo allo scopo di rendere difficile tra loro la comprensione degli avvenimenti, stimolando elettromagneticamente-quantisticamente dalla distanza la sollecitazione di determinate aree celebrali.

    Le vittime vengono colpite con multiple strumentazioni, apparati che ‘eccitano’ la chimica-fisica dei vari tessuti del corpo umano ivi incluso il tessuto nervoso, sinapsi – neuroni – dendriti: forse multiple tipologie di radiazioni elettromagnetiche non-ionizzanti (o debolmente) specifiche, in funzione della chimica da colpire tenuto conto della variabile chimica presente in uno stesso volume.

    Le vittime vengono individuate, localizzate mediante apparati simili (forse anche basati sulla rilevazione della radiazione emessa in seguito alla diseccitazione delle sostanze chimiche contemporaneamente irradiate da altra radiazione oppure da ‘eccitazione’ da campi o flussi magnetici o campi elettrici, quali ad esempio bosoni), in grado di rilevare dalla distanza le caratteristiche biologiche, fisiche e chimiche proprie dei singoli obiettivi.

    Alle vittime vengono commesse lesioni eccitando eccessivamente, tramite le strumentazioni – armi elettromagnetiche, le sostanze biochimiche nell’organismo in funzione delle emissioni dirette e concentrate, anche da lontano e da dietro oppure dentro edifici vicini, contro i tessuti da colpire. La strumentazione – arma di cui sono dotati i criminali può essere usata per interferire anche con il funzionamento di dispositivi elettronici quali comandi e riceventi di automazioni, computer, elettrodomestici, creando ‘distorsioni indotte elettromagneticamente’ nella chimica dei cavi e circuiti elettrici, finanche introdurre ‘impulsi’ elettrici, sempre dalla distanza, deformando il significato degli impulsi di dati in un circuito elettrico, rallentando sistemi informatici od in genere ‘logici’, anche a valle di firewall.

    Ad organizzare gli illeciti vi è presumibilmente la criminalità organizzata che si interfaccia con associazioni a delinquere ed Agenti d’intelligence, militari, mercenari Italiani oppure stranieri (più probabilmente).

    L’obiettivo, oltre alla sperimentazione e diffusione, oltre al recupero dei fondi necessari, oltre al profitto più o meno immediato, pare essere quello di creare reti di criminali da utilizzare e cataloghi di vittime da colpire in caso di manifestazioni od insurrezioni.

    Affermare che ci sono individui nel territorio Italiano che stanno organizzando eventi per destabilizzare, l’economia, le istituzioni, l’ordine civile, approntando il necessario per replicare golpe o rivoluzioni pilotate, pare non essere esagerato, date le strumentazioni.

    Considerata la tendenza negli ultimi anni e la collocazione dell’Italia interna alla NATO, considerato il metodo utilizzato e l’ideologia delle persone colpite (me per esempio), parrebbe che a stimolare, ad organizzare, istruire, finanziare (in parte, dato che tramite le associazioni a delinquere, le mafie, la criminalità organizzata, potrebbero venire fatti recuperare la restante parte dei fondi necessari) vi sia una regia che fa capo a qualche apparato Occidentale, magari Statunitense.

    Possibile dunque che sotto osservazione vi siano dirigenti, imprenditori che rivestono diversi ruoli di certa importanza a livello economico e determinata influenza politica, politici, massoni, rappresentanti di club, presidenti editori e consiglieri delle società d’informazione pubbliche e private quali reti televisive e quotidiani, individui che rivestono ruoli d’importanza in campo militare e sanitario: gli obiettivi necessari ad indirizzare le attività verso il caos facendo compiere scelte errate per indebolire economia, politica, forze di autodifesa, trasformare l’informazione in mezzo per creare confusione ed indirizzare l’opinione pubblica di determinate aree del territorio verso comuni idee e fasulli responsabili di eventuali sovversioni di modo da incolpare ingiustamente chi potrebbe contrastare eventuali piani militari “imperiali” come solitamente avviene prima di qualsiasi “intervento” straniero (com’è il solito operare degli apparati politico-militari e corporativi degli USA).

    Definire che in Busto Garolfo e presumibilmente altre parti d’Italia si utilizzino armamenti avanzati per incutere, intimorire e ricattare le vittime, puntando sull’incapacità delle stesse di capire a cosa sono o possono essere soggette, utilizzando di fatto tecniche terroriste, sembra essere addirittura riduttivo: qui pare che gruppi criminali si preparino ad un’insurrezione con una matrice di estrema destra e l’interessamento evidente di espandere sul territorio un sistema maggiormente favorevole ‘a qualcuno Oltreoceano’.

    Sistema già da tempo presente de facto nel Meridione italiano, la dove certi metodi criminali a danno dell’economia onesta si sono sviluppati in modo più visibile e violento, prima di estendersi alle ex-imprese di Stato, alla Politica, ai consigli di amministrazione e sindacati, portando al facile smembramento e sminuzzamento delle imprese stesse esponendole più facilmente alle mire espansionistiche delle imprese Statunitensi.

    La volontà di mettere a tacere può essere indice del fatto che chi mette a tacere e preferisce nascondere i fatti è sotto ricatto o copre l’operato di altri, amicizie, oppure ricambia favori.

    Escludo vi sia matrice religiosa.

    Chi opera, però, potrebbe sfruttare la stimolazione elettromagnetica dalla distanza, della chimica dell’apparato uditivo nonché delle sinapsi e dei neuroni dello stesso, al fine di “trasmettere impulsi” al cervello interpretati come suoni o finanche parole allo scopo di spaventare Vittime ed ottenerne più facilmente il controllo, facendo anche leva sulla psiche sfruttando caratteri delle religioni e l’eventuale credo del soggetto colpito.

    Vi sono associazioni a delinquere che usano i sistemi e strumenti già esposti unitamente a tecniche psicologiche e la conoscenza della condizione economica delle vittime donne e ragazze, al fine d’implementare coercizioni, costrizioni, per avviarle, obbligarle a prostituirsi o compiere ‘attività’ connesse ed illecite a carico delle stesse.

    Vi sono associazioni a delinquere che con gli stessi metodi spingono le vittime in condizioni tali da lasciare di fretta terreni ed immobili, costringendole a vendere a prezzi inferiori a guadagno di collusi che acquisteranno con un costo inferiore a quanto avrebbero dovuto sostenere, tenuto conto anche dei costi da sostenere per ottenere i favori delle associazioni criminali.

    Vi sono associazioni a delinquere che con gli stessi metodi costruiscono “casi” atti a fare muovere il danaro delle vittime, indirizzandolo verso professionisti (es. avvocati, psicologi) ed individui collusi all’associazione o che hanno pagato per ottenere vantaggi dall’operato della stesa.

    Dato il metodo, la cui applicazione è difficilmente individuabile, utilizzato contro le vittime, per coerciderle, intimidirle, minacciarle, lederle, danneggiarle economicamente ed individuare e “creare” ulteriori individui disponibili alla collusione sotto ricatto, è possibile che i criminali lo utilizzino anche per ottenere pubblicità, lavoro, finanziarsi, sia nel mercato legale, sia tra la criminalità.

    Dato il metodo è possibile che sia usato per plasmare falsi testimoni e comparse, collusi o “clienti” delle associazioni criminali, di modo da ottenere danaro con interviste, scambi di favori, fornendo ‘informazioni’.

    Posto che si designa un quadro criminale dalla metodologia applicata e studiata in modo trasnazionale e che lo sfascio economico-sociale è, nel lungo periodo, solo in favore di Americani, abili al plagio; è ovvio che, dati i coinvolti, i responsabili primi, coloro che ottengono i maggiori interessi, cerchino di disorientare le loro Vittime facendo apparire più responsabili diretti, di quanti ve ne siano.

    E’ altresì ovvio che dove vi sono azioni mafiose, lobbistiche, di questo genere, vi sono anche individui che servono da osservatori, per verificare ed informare su cosa accade alle Vittime ed attorno a loro, nonché verificare l’operato conforme dei criminali.

    • Renato aprile 7, 2014 a 5:54 am #

      Scusa Andrea, ognuno può avere le sue opinioni più o meno dimostrabili e opinabili, ma scrivere questi commenti e in questa forma, in particolare su un blog che non ti appartiene, mi sembra fuori luogo.
      Ciao.
      Renato.

      • psicosi2012 aprile 7, 2014 a 5:57 am #

        Ho lasciato appositamente questi commenti proprio per mostrare a che livelli siamo giunti.

        Secondo me ha ragione Daniel, le scie chimiche esistono e stanno facendo effetto 🙂

        Matteo

  9. Daniel aprile 6, 2014 a 11:41 pm #

    Sono allibito……….. :O

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: