Tag Archives: pleiadi

Frattura in Nicaragua … ma poco di piu’

23 Apr

Quanto era bello il 2012! Ogni giorno facevi un giro su internet e trovavi comunita’ di persone che facevano a gara a chi la sparava piu’ grossa: meteoriti, terremoti, virus, epidemie mortali, zombie, catastrofi di ogni tipo. Sicuramente le profezie del 2012 hanno segnato un epoca multimediale che ha lasciato strascichi ancora oggi visibili ma, cosi’ come succede per ogni grande avvenimento, quello che resta nei malinconici e’ solo l’ombra di cio’ che e’ stato.

Negli ultimi mesi abbiamo parlato di diverse cose ma ormai si e’ perso quello slancio complottista e catastrofista che tanto ci ha appassionato. Non ci credete? Fatevi un giro sui soliti siti catastrofisti che ormai conoscete bene: pochi articoli e per di piu’ su argomenti ritirati fuori con particolari assolutamente di poca importanza. Come si dice dalle mie parti: la solita minestra riscaldata.

Tutti i giorni articoli di qualche avvistamento alieno, a cui non credono neanche loro, meteoriti che sfiorano la Terra passando a centinaia di distanze Terra-Sole e alcune storie inventate di antiche popolazioni. Proprio oggi leggevo su uno di questi siti, potete trovare molto facilmente la notizia a cui mi riferisco, un articolo che personalmente non ho capito. Parlava di qualcosa legato ad un embrione proveniente dalle Pleiadi raffigurato in una grotta australiana. Articolo privo di ogni interesse. Anche se mi sforzo non riesco a tirare fuori niente perche’ si smentisce da solo. Al fine trovate pure la firma di colei che avrebbe tradotto un testo originariamente in inglese. Detto tra noi, se lo avesse tradotto con Google Translator forse la traduzione sarebbe stata piu’ comprensibile. A parte questo particolare, niente di interessante da riportare.

Su un altro sito, leggo invece qualcosa di piu’ interessante, almeno in parte. Si parla del terremoto in Nicaragua della settimana scorsa. Evento molto importante e che ha causato anche diverse vittime. Di cosa parla l’articolo? Semplice, Un gruppo di geologi, pensate proveniente da almeno 7 paesi, avrebbe identificato il punto preciso da cui si e’ originato il sisma, cioe’ il suo epicentro.

Ecco una foto di questo presunto epicentro:

Foto della spaccatura ritrovata in Nicaragua

Foto della spaccatura ritrovata in Nicaragua

Come potete leggere, l’effetto del sisma avrebbe provocato una spaccatura nel terremo lunga ben 20 kilometri. Avete capito bene, 20 kilometri, 20000 metri!

Ma io dico? Vi sembra possibile?

Primo, e’ sbagliato parlare di epicentro dal momento che il punto iniziale del sisma, passatemi la definizione, e’ stato ad una certa profondita’ e non in superificie. Secondo, e’ possibile una psaccatura di 20 kilometri?

Assolutamente no. Spaccature nel terreno a seguito di simi di elevata intensita’sono ovviamente possibili e la rete e’ piena di foto di questo tipo. Queste spaccature, dovute ai movimenti del terreno possono in alcuni casi raggiungere decine di metri. A volte anche centinaia, ma raggiungere kilometri e’ alquanto raro e non e’ questo il caso.

A riprova di quanto affermato, il fenomeno che ha scritto l’articolo ha citato come fonte questo articolo in lingua spagnola:

Effetti sisma Nicaragua

Se leggete tutto l’articolo vi accorgerete che da nessuna parte si parla di 20 kilometri di spaccatura. Ora, e’ vero che anche noi diverse volte abbiamo insistito sull’importanza di citare le fonti ma almeno citate fonti che sostengono le vostre ipotesi!

Tornando alla spaccatura, come potete capire si tratta di un effetto del sisma e non di una causa. Questo giusto per puntualizzare dal momento che alcuni gia’ parlano di terremoto prevedibile. Credo che l’articolo precedente di Patrizia:

Presunte previsioni di Terremoti

abbia gia’ commentato in modo esausistivo le ultime previsioni assurde fatte in questo campo.

Ultimo appunto, anche qui giusto per specificare meglio, il terremoto del Nicaragua non e’ assolutamente un evento non atteso o che lascia sbalorditi. Perche’?

Vi mostro una cartina interessante:

Mappa mondiale delle faglie principali e secondarie

Mappa mondiale delle faglie principali e secondarie

Come potete vedere, si tratta della mappa delle faglie principali e secondarie del nostro pianeta. Provate a guardare meglio la zona del Nicaragua. Notato niente? Esatto, proprio sul paese passa la linea di separazione tra due placche. Zona, per sua stessa definizione, altamente sismica.

Detto questo, non capisco come qualcuno possa ancora affermare che terremoti di questo tipo sono completamente non attesi e lascino i geologi senza parole.

Che ci volete fare, dopo i fasti del 2012, stiamo vivendo una sorta di medioevo del catastrofismo. Speriamo che le tante menti che lavorano alle nuove profezie ci propongano a breve qualcosa di appetibile su cui discutere!

 

Psicosi 2012. Le risposte della scienza”, un libro di divulgazione della scienza accessibile a tutti e scritto per tutti. Matteo Martini, Armando Curcio Editore.

Annunci

4 Agosto? Avete capito male!

6 Ago

Anche il 4 Agosto e’ passato, ma niente di quanto previsto e’ accaduto. In queste ore in rete si sta accendendo un forte dibattito per cercare di capire perche’ il tanto discusso incontro con i Pleiadiani non sia avvenuto.

Come abbiamo visto in questo articolo riassuntivo:

Programma dell’invasione

La data del 4 Agosto era stata chiaramente indicata da diverse fonti: due cerchi nel grano apparsi in Inghilterra che indicavano la data e l’ora, ma soprattutto dalla “Federazione Galattica di Luce”. Come abbiamo visto in questo articolo:

La fine del mondo e’ vicina, parola della CG

proprio loro ci avevano parlato del tanto atteso incontro con questa razza superiore. Allora cosa e’ successo?

Per dirvela in modo semplice, e’ successo quello che succede anche in Italia con i politici. Facciamo delle dichiarazioni, poi dopo un paio di giorni ci rimangiamo tutto in modo elegante e, se mi permettete, spudorato.

In rete circolano diversi video e documenti della Confederazione in cui si afferma come nessuno avesse mai parlato di questa data. I famosi popoli superiori non conoscevano questa data come appuntamento per il contatto, purtroppo sono stati gli esseri umani in costante contatto con loro che, loro parole, “avevano capito male”.

Ma allora e’ tutto risolto, e’ stato solo un malinteso. Non siate troppo severi, immaginate di essere in contatto telepatico con un essere superiore, puo’ succedere che capiate male qualche informazione.

A riprova di questo, in rete circola anche il testo di una chiacchierata tra Goffrey West, uno dei terrestri in contatto con gli esseri superiori, e, niente poco di meno che, l’Arcangelo Michele. Che c’entra ora l’Arcangelo Michele? Secondo la Federazione, quello che noi abbiamo conosciuto sulla Terra come Arcangelo Michele in realta’ sarebbe Astar Sheran, capitano della flotta della Federazione Galattica di Luce. Tralasciamo per il momento questo punto e andiamo avanti.

Dal testo dell’intervista si legge come il 2012 sia effettivamente un anno di transizione, cosi’ come il mese di Agosto che stiamo vivendo sia ricco di trasferimenti di energia sulla Terra. La flotta e’ in contatto continuo cercando di trasferire energia agli esseri umani, ma non possono ancora dire con chiarezza quando avverra’ il contatto ufficiale. Ovviamente alcune navi della Federazione sono gia’ intorno alla Terra con lo scopo di controllare i trasferimenti di energia fungendo da catalizzatori. Un esempio di queste e’ appunto il disco voltante apparso durante la cerimonia di apertura dei giochi di Londra:

Il presunto UFO durante la cerimonia di apertura dei giochi

Purtroppo per la Federazione, come spiegato da moltissimi siti, si tratta solo di un dirigibile Goodyear affittato dalla NBC sport per fare riprese dall’alto per tutta la durata dei giochi:

Il dirigibile affittato dalla NBC e scambiato per un UFO

In rete circola anche un messaggio di Astar Sheran, ma forse noi possiamo anche chiamarlo Arcangelo Michele, che spiega il particolare periodo che stiamo vivendo sulla Terra:

Messaggio Astar Sheran

Il video si commenta da solo. Mi sembrerebbe veramente crudele doverlo anche commentare. Siamo di fronte ad una quantita’ ignobile di cose dette, non solo senza nessuna prova, ma anche senza il benche’ minimo senza logico o scientifico.

Solo per dovere di cronaca, vi riporto le date piu’ importanti di Agosto secondo la Federazione Galattica, e ovviamente con la loro motivazione:

– 2 Agosto: Luna piena in Acquario

– 8 Agosto: Portale del Leone

– 10 Agosto: Notte di San Lorenzo

– 17 Agosto: Luna nuova in Leone

– 31 Agosto: Luna piena in Pesci

Fate attenzione perche’, sempre secondo la Federazione, nelle prime due settimane di Agosto potranno essere avvistate delle meteore in cielo. Veramente un evento eccezionale! Forse hanno dimenticato che il 10 Agosto e’ San Lorenzo, ed i giorni a cavallo del 10 sono famosi per la visione delle stelle cadenti, o anche “lacrime di San Lorenzo”.

Riassumendo, secondo la Federazione Galattica di Luce la data del 4 Agosto e’ stata fraintesa. Non e’ ancora possibile stimare il momento del contatto con gli alieni. Nuovi video circolanti in rete avvertono del particolare periodo che stiamo vivendo e ci avvisano di probabili fenomeni particolari che potrebbero avvenire da adesso fino alla fine del 2012.

Come al solito, non c’e’ la minima prova a sostegno di queste ipotesi. Aspettiamoci qualche nuova presunta data da adesso a Dicembre per un eventuale incontro con i Pleiadiani.

Il bombardamento mediatico di questi tempi rischia di far apparire evidenti o verosimili delle ipotesi prive di qualsiasi fondamento scientifico. Analizzare i fatti e’ l’unico modo per fare chiarezza nella nostra testa senza essere travolti dal fiume di notizie che troviamo. Per rimanere aggiornati sul 2012, prendendo in esame fenomeni scientifici sempre attuali e non solo connessi con le profezie della fine del mondo, non perdete in libreria Psicosi 2012. Le risposte della scienza.

Allineamento con le Pleiadi

22 Mag

Le pleiadi sono un ammasso, nota anche come delle “sette sorelle”, appartenente alla costellazione del Toro. Il nome sette sorelle deriva dal fatto che ad occhio nudo, in condizioni di illuminazione, sono visibili 7 stelle componenti l’ammasso. In condizioni di oscurita’, se ne riescono a contare invece anche fino a dodici.

Un immagine delle Pleiadi con l’indicazione del nome di alcune stelle.

Dal momento che questo ammasso e’ facilmente visibile ad occhio nudo, l’osservazione di queste stelle risale a tempi remoti. Gli stessi Maya riportano nelle loro osservazioni astronomiche informazioni sulla natura e sul comportamento di queste stelle.

Proprio a causa di questo, molti popoli, tra cui i Maya, hanno riportato la ciclicita’ degli allineamenti con altri corpi celesti e i vari periodi di osservazione delle stelle che compongono le Pleiadi.

Quello di cui vorrei parlare in questo articolo, e’ proprio dell’allineamento tra corpi celesti o, in particolare, dell’allineamento tra ammassi di stelle. Le Pleiadi sono un gruppo relativamente vicino alla Terra, da cui distano solo 440 anni luce.

Cosa significa che la Terra, il Sole e le Pleiadi sono allineati? A rigor di logica, assolutamente nulla. Per essere precisi, possiamo dire che questi 3 corpi sono allineati se possiamo tracciare una retta che passa attaverso tutti e 3. Geometricamente questo discorso e’ corretto. Quello che pero’ non e’ possibile fare, e’ dire esattamente in che giorno, o anche a che ora, questo allineamento avverra’.

Ragioniamo su questa cosa. Stiamo parlando di corpi estesi e non puntiformi. Come ci hanno insegnato in geometria, se prendiamo 3 punti nello spazio allineati tra loro, allora possiamo disegnare una retta che li congiunge. Se ora invece di 3 punti, che per definizione non hanno un’estensione, prendiamo 3 oggetti grandi a piacere, come definiamo la retta che li congiunge?

Supponiamo di avere due oggetti puntiformi ed uno esteso. Possiamo fare questa semplificazione dal momento che possiamo considerare il Sole e la Terra come punti e le Pleiadi come un oggetto esteso. A questo punto, i tre oggetti saranno allineati non appena quello esteso interseca la retta che congiunge i primi 2 punti. Dal momento che stiamo parlando di corpi in movimento, durante tutto il tempo di attraversamento della retta attraverso l’oggetto esteso i tre corpi saranno allineati.

Questo significa semplicemente che non e’ possibile definire esattamente un giorno in cui ci sara’ un allineamento tra corpi celesti, ne tantomeno parlare di allineamento perfetto tra corpi.

C’e’ ancora un altro punto da analizzare, perche’ mai un allineamento tra corpi distanti centinaia di anni luce tra loro dovrebbe portare conseguenze catastrofiche su uno di questi? Assolutamente non c’e’  ragione per crederlo. A livello fisico, l’interazione tra corpi celesti avviene attraverso la forza gravitazionale. Questa interazione ha un’intensita’ inversamente proporzionale al quadrato della distanza che sapera i due corpi. Detto in parole semplici, se raddoppiate la distanza tra due corpi, la loro interazione gravitazionale diventa un quarto. Effetti minimi possono avvenire a causa del moviemnto reciproco di corpi vicini tra loro e/o dotati di grande massa. I pianeti ruotano intorno al Sole grazie alla forza gravitazionale. L’interazione tra la Terra e la Luna da luogo, ad esempio, al fenomeno delle maree.

Fate attenzione, stiamo parlando di distanza piccole sulla scala dell’universo. Il Sole dista dalla Terra 8 minuti luce, la Luna dista dalla Terra soltanto pochi secondi luce. Secondo voi e’ possibile che un ammasso di stelle a 440 anni luce da noi possa provocare effetti disastrosi sulla Terra?

Se volete approfondire questi concetti, leggete Psicosi 2012. Le risposte della scienza.

Una toccante testimonianza …

22 Mag

Dopo aver pubblicato questo articolo:

https://psicosi2012.wordpress.com/2012/05/22/terremoto-del-20-maggio-in-emilia/

e quest’altro:

https://psicosi2012.wordpress.com/2012/05/22/analisi-statistica-dei-terremoti/

Il Tg1 fa un intervista a Red Ronnie il quale sostiene che il terremoto sia legato all’allineamento delle Pleiadi.

Ascoltate bene l’intervista ma soprattutto aspettate la fine, quando la giornalista saluta al telefono Red Ronnie ringraziandolo “per la toccante testimonianza”.

Negli articoli citati, abbiamo gia’ ampiamente discusso (e smentito) una relazione tra i terremoti ed eventi astronomici. Lascia comunque perplessi il fatto che un telegiornale lasci spazio a commenti di questo tipo.

Nel prossimo articolo cercheremo di appronfondire meglio il discorso delle Pleiadi. Questo e molto altro ancora potete leggerlo su Psicosi 2012. Le risposte della scienza.