22 Febbraio 2014: avanti il prossimo ….

17 Feb

Il 21 Dicembre 2012 ha assunto un significato particolarmente profetico per via dei Maya e della fine del loro calendario. Decine e decine di possibili eventi che sarebbero dovuti accadere in questo fantomatico giorno e di cui, come prevedibile e come cercato per mesi di far capire anche su questo blog, non si e’ avuta nessuna traccia.

A parte questo significato profetico, dal punto di vista, lasciatemi dire, sociale e psicologico, la fine del calendario Maya, anche se non ha visto arrivare la fine del mondo, puo’ essere vista come l’inizio di un nuovo periodo, quello delle profezie a tutti i costi. Come detto svariate volte, in vista del 2012, e’ iniziato un mercimonio del terrore atto esclusivamente ad alimentare la spirale dell’ansia. Il motivo di questo e’ presto detto: creare curiosita’ e paura in grado di mantenere vivo l’interesse verso tutte le forme di comunicazione pronte a sfruttare questo momento.

Ora, passata la bufala Maya, secondo voi, tutti questi volponi della comunicazione potevano veder tramontare il loro introito? Ovviamente no! Praticamente subito dopo il 21 Dicembre, come visto in questo articolo:

2013 o ancora piu’ oltre?

sono uscite fuori tantissime nuove profezie, inventate, mutuate da altri popoli antichi, distorte e chi piu’ ne ha piu’ ne metta.

Oggi, nel 2014, di cosa possiamo parlare? Cosa inventarci per far credere ad una nuova fine del mondo? Visto che il “vintage” e’ sempre di moda, possiamo prendere spunto da un altro antico popolo, ricco di storia e tradizione, quello dei Vichinghi e della tradizione norrena.

Come richiesto esplicitamente nell’apposita sezione:

Hai domande o dubbi?

un nostro lettore ci chiede di spiegare meglio la profezia del Ragnorok di cui si sta cominciando a parlare sul web. Anche se, come e’ ovvio, non siamo ai livelli dei Maya, anche questa profezia sta riscuotendo un discreto successo anche considerando che parliamo di fine del mondo in tempi molto brevi il 22 Febbraio 2014!

Andiamo con ordine, la tradizione Norrena e’ alquanto sconosciuta per i popoli mediterranei, anche se pone le sue radici in tempi molto antichi. Il termine Ragnarok nella lingua vichinga significa “destino degli Dei” e questa profezia parla appunto dell’apocalisse intesa come termine ultimo degli Dei vichingi. Per essere precisi, cosi’ come in realta’ era anche per i Maya, la maggior parte dei popoli antichi non parlano quasi mai di fine dei tempi, ma credono in un ciclo di eventi che sistematicamente si ripete nel corso dei secoli. Anche nel caso del Ragnarok, si parla di grandi eventi, naturali e non, che avvengono con cadenza regolare e che riportano il mondo ad un equilibrio pre-esistente. Possiamo vederlo come un riazzeramento dei tempi ed una ripartenza da un punto stabile.

Cosa dovrebbe accadere durante il Ragnarok?

Spariranno quindi Sól (il Sole) e Máni (la Luna): i due lupi (Skǫll e Hati) che, nel corso del tempo, perennemente inseguivano i due astri finalmente li raggiungeranno, divorandoli, privando il mondo della luce naturale. Anche le stelle si spegneranno.

Yggdrasill, l’albero cosmico, si scuoterà, e tutti i confini saranno sciolti: terremoti, alluvioni e catastrofi naturali.

Le creature del caos attaccheranno il mondo: Fenrir il lupo verrà liberato dalla sua catena, mentre il Miðgarðsormr emergerà dalle profondità delle acque. La nave infernale Naglfar leverà le ancore per trasportare le potenze della distruzione alla battaglia. Al timone ci sarà il dio Loki.

I misteriosi Múspellsmegir cavalcheranno su Bifrǫst, il ponte dell’arcobaleno, facendolo crollare. Heimdallr, il bianco dio guardiano, soffierà nel suo corno, il Gjallarhorn, per chiamare allo scontro finale Odino, le altre divinità, e i guerrieri del Valhǫllr (gli einherjar).

Nel grande combattimento finale, che avverrà nella pianura di Vígríðr, ogni divinità si scontrerà con la propria nemesi, in una distruzione reciproca. Il lupo Fenrir divorerà Odino, che quindi sarà vendicato da suo figlio Víðarr. Þórr e il Miðgarðsormr si uccideranno a vicenda, e così Týr e il cane infernale Garmr. Surtr abbatterà Freyr.

L’ultimo duello sarà tra Heimdallr e Loki, che si uccideranno a vicenda, quindi il gigante del fuoco Surtr, proveniente da Múspellsheimr, darà fuoco al mondo con la sua spada fiammeggiante.

Personalmente, leggendo tutti questi nomi, mi sembra di leggere il Signore degli Anelli, non essendo un appassionato di questo genere di letteratura. In soldoni, come e’ chiaro, si capisce molto bene lo scontro che avverrebbe tra le varie Divinita’ vichinge che in questo modo si uccideranno a vicenda.

Cosa accadrebbe alla fine del Ragnarok?

Come anticipato, il mondo non finirebbe ma ripartirebbe di nuovo azzerando tutto. Ecco il pezzo che lo spiega:

Di seguito, dalle ceneri, il mondo risorgerà. I figli di Odino, Víðarr e Váli, e i figli di Thor, Móði e Magni, erediteranno i poteri dei padri. Baldr, il dio della speranza e Hǫðr suo fratello, torneranno da Hel, il regno della morte. Troveranno, nell’erba dei nuovi prati, le pedine degli scacchi con cui giocavano gli dèi scomparsi. La stirpe umana verrà rigenerata da una nuova coppia originaria, Líf e Lífþrasir, sopravvissuti nascondendosi nel bosco di Hoddmímir.

Dunque, due novelli Adamo ed Eva sopravviveranno e riformeranno il genere umano.

Ovviamente, come sempre avviene nei culti antichi, eventi di questo tipo non arrivano da un momento all’altro, ma sono sempre preannunciati da una serie di eventi che fanno capire agli uomini che il destino ultimo sta arrivando. Nella cultura norrena, il Ragnarok sarebbe annunciato da chiari ed inequivocabili eventi che non potrebbero certo passare inosservati. Ecco un sunto:

Ragnarǫk verranno preceduti dal Fimbulvetr, un inverno terribile della durata di tre anni, in seguito al quale avverrà lo sfascio dei legami sociali e familiari, in un vortice di sangue e violenza al di là di ogni legge e regola.

Oltre a questo, qualcuno parla anche del suono di un corno che verra’ avvertito dagli uomini per tre volte e che sarebbe suonato dalle Divinita’ per indicare l’imminenza del Ragnarok.

Secondo i nostri amici catastrofisti, quali sono gli eventi che stiamo vivendo oggi e che coincidono con quanto riferito al Ragnarok?

Per prima cosa, il suono del corno sarebbe stato ascoltato diverse volte, nelle prime ore del mattino, nella cittadina inglese di York, zona con fortissimi radici culturali nordiche. Secondo altri ancora, il suono del corno sarebbe rappresentato dai suoni dell’apocalisse ascoltati numerose volte a partire dal 2012.

Bene, per quanto riguarda il suono del corno, sono solo ed esclusivamente chiacchiere visto che non esiste nessuna prova di quanto riportato da uno sparuto gruppo di fanatici. Parlando invece di suoni dell’apocalisse, di questi abbiamo parlato diverse volte in vari articoli:

I misteriosi suoni dell’Apocalisse

Di nuovo i suoni dell’apocalisse

Cosa c’e’ di vero nei suoni dell’apocalisse? Assolutamente niente di niente. Si tratta solo di prove fasulle inventate e messe in rete. Tra l’altro, se ne parlava gia’ come annuncio della fine del mondo Maya, dunque e’ solo una bufala reciclata gia’ smascherata.

Cosa dire di questo vento gelido di cui si parla? Indovinate un po’? Il Sole si sta spegnendo, secondo alcuni, o sta entrando in una fase di minimo che portera’ una nuova era glaciale. Le prove? Ovvio, ma avete visto cosa e’ successo questo inverno, ad esempio, negli Stati Uniti? Tutta questa neve e gelo possono solo essere dovuti ad eventi di questo tipo.

Strano, oggi a Roma ci saranno 18 gradi e, lasciatemi dire, di inverno non si e’ ancora avuta traccia. Gli stessi catastrofisti che parlano di nuova era glaciale, pubblicano in concomitanza articoli che parlando della fine del mondo perche’ stiamo osservando un riscaldamento globale ingiustificato e senza precedenti. Lascitemelo dire, il discorso e’ sempre lo stesso, freddo e caldo non sono quantita’ fisiche se non vengono misurate e confrontate con qualcosa. Quando fa comodo stiamo per entrare in una nuova era glaciale, quando fa caldo, e’ il riscaldmaneto globale perche’ Nibiru sta arrivando, quando la temperatura e’ mite e’ perche’ la scienza gioca con le scie chimiche. Capite bene come queste affermazioni ormai siano state gia’ ampiamente smascherate e mostrate per quello che valgono.

Estremamente divertenti sono anche le altre assonanze che si leggono in giro per la rete.

Sempre nel Ragnarok si parla del serpente Jormungand che si liberera’ delle sue catene scuotendosi e facendo innalzare il livello delle acque degli oceani. Quale sarebbe la prova? Lo tsunami che ha colpito le coste del Giappone.

Ma come, ma lo Tusnami giapponese non annunciava la fine del mondo Maya? In realta’ neanche quella, ma ogni scusa e’ buona per trovare somiglianze e annunci.

Andiamo avanti. Si dice che prima dell’avvento del Ragnarok, il fratello combattera’ contro il fratello. Dimostrazione? Tutti i fatti di cronaca che mostrano come la famiglia non sia piu’ un luogo di unione e pace. Davvero? Premessa la gravita’ dei fatti di cronaca sempre, non mi sembra che ci sia stata un’impennata negli ultimi giorni, mesi o anni. Purtroppo, lo dico e lo ribadisco, la cronaca non fa altro che raccontare fatti di sangue anche nelle famiglie. Questo dovrebbe spingerci a riflettere sullo stato umano attuale. E’ alquanto fuori luogo parlare di questi fatti solo perche’ fa comodo far credere che sia in arrivo il Ragnarok.

I confini saranno sbriciolati ….

Qui raggungiamo veramente il massimo dell’invenzione. Sapete chi e come ha sbriciolato i confini? Internet! Perche’? Semplice, ci consente di poter comunicare con chiunque nel mondo come se fosse vicino a noi.

Davvero?

Secondo voi, possiamo parlare di internet che ha sbriciolato i confini oggi? Sicuramente la cosa puo’ essere condivisibile, ma non mi sembra certo qualcosa che e’ iniziata o aumentato quest’anno.

Detto tra noi, mi sembra che nel caso del Ragnarok, si stia veramente forzando la mano, creando delle connessioni molto fantasiose. Personalmente, trovo la mitologia norrena molto interessante e affascinante, ma le ipotetiche evidenze dell’avvento del Ragnarok che si stanno chiamando in causa sono inventate proprio male e non stanno in piedi.

Come detto all’inizio, e come ripeto senza mezzi termini, non si fa altro che cercare nuove date per la fine del mondo solo ed esclusiavamente poer interesse personale ed economico di qualcuno.

Prima di chiudere, e’ interessante farsi un’ultima domanda: perche’ propio oggi viene chiamato in causa il Ragnarok?

In realta’, la risposta e’ molto semplice. Come scritto, si parla di 22 Febbraio, ma nel Ragnarok, a parte eventi che lo annunciano, non c’e’ nessuna indicazione temporale specifica. La data del 22 Febbraio e’ stata scelta solo perche’ e’ il giorno della chiusura del festival vichingo di Jolablot:

Jolablot festival

si tratta di uno degli eventi piu’ sentiti della tradizione vichinga. Se proprio vogliamo essere maliziosi, la cultura vichinga non e’ ancora molto conosciuta nel resto d’Europa, cosi’ come il festival di Jolablot. Creare attenzione intorno alla fine del mondo, e sicuramente ci si riesce per i motivi gia’ citati, non fa altro che pubblicizzare il festival.

Anche se il Ragnarok sta avendo un seguito infinitamente minore della fine del mondo Maya, possiamo essere pronti a scommettere che quest’anno il festival di Jolablot avra’ un’impennata di visite!

 

”Psicosi 2012. Le risposte della scienza”, un libro di divulgazione della scienza accessibile a tutti e scritto per tutti. Matteo Martini, Armando Curcio Editore.

Annunci

31 Risposte to “22 Febbraio 2014: avanti il prossimo ….”

  1. Bombarda febbraio 17, 2014 a 11:16 am #

    Ti ho preceduto:
    http://indipezzenti.blogspot.it/2013/12/il-prezioso-ridicolo.html

    Non c’è dubbio, le profezie sulla fine del mondo attirano sempre i gonzi!!!

    • psicosi2012 febbraio 17, 2014 a 1:24 pm #

      Ottimo articolo come sempre caro Bombarda!

      Certo che i nostri amici catastrofisti devono darsi una svegliata, cominciano a perdere smalto nell’inventare storielle!

      Matteo

  2. carmelo febbraio 17, 2014 a 1:37 pm #

    Grazie Matteo per il post… sei unico…..

    • psicosi2012 febbraio 17, 2014 a 1:47 pm #

      Grazie a te Carmelo per l’ottimo suggerimento.

      Senza i suggerimenti di voi lettori questo blog sarebbe il sunto degli sfoghi di un matto solitario! 🙂

      Buona giornata,
      Matteo

      • carmelo febbraio 18, 2014 a 5:17 pm #

        Ciao Matteo…Ti volevo chiedere,ma lalla fine chi ha tirato fuori questa bufala dei ragnarok?Su internet parlano di due esperti ma non si sa il nome…..

  3. Patrizia febbraio 17, 2014 a 2:56 pm #

    E invece, caro Matteo, sei in buona compagnia:-)

  4. Carmelo febbraio 18, 2014 a 6:16 pm #

    Ciao Matteo…Ti volevo chiedere,ma lalla fine chi ha tirato fuori questa bufala dei ragnarok?Su internet parlano di due esperti ma non si sa il nome…..

  5. Carmelo febbraio 18, 2014 a 6:32 pm #

    Matteo dimenticavo : ti volevo chiedere se il ragnarok viene festeggiato tutti gli anni nello stesso giorno……

    • psicosi2012 febbraio 20, 2014 a 8:28 am #

      Ciao Carmelo,
      il festival vichingo viene fatto cadere nella terza settimana del mese di Febbraio con fine il sabato. Questo periodo indicherebbe, nella tradizione vichinga, la fine dell’inverno.

      E’ vero, sul web, in alcune fonti, si parla di due esperti, ma nessuno dice chi sono …. ti sei chiesto il perche’? Semplice, un mio amico mi ha detto …… lui e’ uno che ci capisce 😉

      In queste tematiche molto spesso ricorre la dicitura “alcuni esperti”, quando la leggi stai sicuro che c’e’ la fregatura sotto. Da quello che ho visto, la fonte originale di questa diceria e’ sempre il festival vichingo ed i suoi organizzatori.

      Chi dice che quest’anno ci sara’ il ragnarok? Semplice, puoi vederlo qui:

      http://www.jorvik-viking-festival.co.uk/about/ragnarok/

      l’anziana saggia!!!!

      Matteo

  6. pierluigi febbraio 19, 2014 a 11:16 am #

    che succederà il 22 febbraio 2014 mica moriremo

    • psicosi2012 febbraio 20, 2014 a 8:06 am #

      Caro Pierluigi, nessuno morira’, di questo ne possiamo essere certi. Si tratta solo, come visto nell’articolo, dell’ennesimo tentativo di creare una bufala da parte dei catastrofisti. Purtroppo, come dicevo ieri con Bombarda, anche la qualita’ di queste bufale comincia inesorabilmente a scendere 😉

      Matteo

  7. franca cannizzaro febbraio 19, 2014 a 7:31 pm #

    incomincio col dire che il suono del corno un anno fa lo sentito anche io mentre ero seduta sul terrazzo a tarda sera ,e non capivo cosa potesse essere , e poi riguardo alla fine , molte persone vogliono chiudere gli occhi sviando la realtà , ma coloro che vogliono vedere , vedono bene cosa stà succedendo nel mondo , credo abbastanza per capire che siamo negli ultimi tempi, almeno si è preparati ad accettare la purificazione di questo mondo ormai ammalato e vedere il tutto come un evento positivo per il nostro pianeta e per tutti gli esseri viventi, d’altronde questa sarebbe la sesta estinzione , coloro che non sono pronti ad accettare questa realtà , faranno molta fatica quando sarà il momento

    • pierluigi febbraio 19, 2014 a 7:59 pm #

      cioè quindi il 22 febbraio sabato mica moriremo

    • psicosi2012 febbraio 20, 2014 a 8:11 am #

      Cara Franca,
      anche molte persone sul web sono convinte di aver ascoltato i suoni dell’apocalisse, di aver incontrato gli alieni o di aver visto un aereo senza insegne che spargeva dibromoetano …..

      Capisci ovviamente come questi punti di vista siano solo personali e non provabili scientificamente.

      Quello che vediamo oggi nel mondo, che per carita’ ha tutte le problematiche del caso che potremmo discutere all’infinito senza arrivare ad elencarle tutte, per quanto preoccupante, e’ completamente diverso da quella che puo’ essere vista come una transizione biotica, o estinzione di massa.

      Il nostro punto di vista, al solito, e’ nostro personale. Per parlare di estinzioni o di punti di non ritorno sono necessarie considerazioni scientifiche che, ad oggi, non ho visto da nessuna parte.

      Saluti,
      Matteo

      • franca cannizzaro febbraio 20, 2014 a 10:05 am #

        caro Matteo
        io sono una credente , ma vado verso la conoscenza e non solo la credenza , sono un appassionata di profezie di tutti i credi e religioni ,ma per me ,scienza e credo devono viaggiare parallele e deve esserci del logico ,cosi posso farmi un idea della realtà. Non è questione di essere catastrofista , ma solo realista….

        Saluti
        Franca

  8. Pino febbraio 19, 2014 a 9:26 pm #

    Cara Signora Cannizzaro,
    anche io ho sentito una notte l’ululato dei lupi che correvano nella steppa, mentre stormi di cavalli alati si rincorrevano nel cielo illuminato dai bagliori della tempesta finale che stava arrivando a purificare questo mondo di peccatori miscredenti. Io veramente pensavo che fossimo alla quarta estinzione ma evidentemente mi è sfuggito qualcosa. Comunque quella famosa notte ho amaramente riflettuto sul triste destino che mi ha fatto mangiare i peperoni imbottiti…eppure lo sapevo che erano indigesti e che mi avrebbero fatto venire incubi terribili. Meno male che ho rimediato con una buona dose di mirto sardo che fa digerire anche gli struzzi. Detto questo, siccome non voglio assolutamente prendere sottogamba il suo allarme, come aveva detto il “mitico” Troisi, ripeto per l’ultima volta: “mò me lo segno”. Adesso che ci penso..sabato 22 avevo programmato una cena con taglio di un prosciuttone gigante!!! Non potete rovinarmi la festa…rimandate la fine del mondo
    di una settimana..vi prego!!!!!!!!!!!!!!!
    Cordiali saluti
    Pino

    • Renato febbraio 19, 2014 a 10:21 pm #

      Scusa Pino, Patrizia sarà sicuramente un’ottima cuoca, ma viste le conseguenze eviterei i peperoni ripieni in futuro…
      😉
      Renato

    • franca cannizzaro febbraio 20, 2014 a 10:09 am #

      caro Pino , io non parlo di fine del mondo al 22 febbraio , ma ho voluto dire che la fine del mondo è gia iniziata ,e solo quelli che hanno le fette di salame sugli occhi non la vedono.
      cari saluti
      franca

      • pierluigi febbraio 20, 2014 a 7:51 pm #

        allora che succede sabato 22 febbraio 2014 mica moriremo

      • psicosi2012 febbraio 21, 2014 a 9:21 am #

        La notizia più rilevante per sabato 22 è che sarò all’olimpico per vedere Italia-Scozia 🙂

  9. Renato febbraio 19, 2014 a 10:11 pm #

    Ragnarok, Nibiru, asteroidi e comete varie ed eventuali, maremoti, terremoti, virus, flare solari… e chissà quanti ne ho scordati. Eppure non é mai accaduto nulla. Caro Pino, mangia una bella fetta di prosciutto anche per me. L’unico rischio per il 22 nel tuo caso é un’indigestione.
    Renato.

    • Patrizia febbraio 19, 2014 a 11:04 pm #

      Un’ indigestione? E non sarà mica la fine del mondo!?!?!? Grazie Renato per non aver messo in dubbio le mie doti culinarie:-)

      • psicosi2012 febbraio 20, 2014 a 8:13 am #

        ahahahahah

        Pero’ non vale! Pino ha l’arma segreta che e’ il Mirto e che gli consente di digerire di tutto …..

        Renato non possiamo essere certi delle doti culinarie di Patrizia, dobbiamo essere scientifici: VOGLIAMO LA PROVE SPERIMENTALI OGGETTIVAMENTE PROVABILI!

        Per amore della scienza, tutti a cena da Patrizia!

        Matteo

  10. Pino febbraio 20, 2014 a 8:04 pm #

    Cara Franca,
    essendo quello che si dice un ricercatore, contrariamente a lei, tendo sempre a distinguere in maniera netta la scienza dalla religione, trattandosi di cose per me antitetiche (vale il detto politico delle “convergenze parallele”). Detto questo, se lei è veramente realista e non catastrofista, dovrebbe spiegarmi da dove deduce che la fine del mondo è iniziata. Mi basta solo un piccolo indizio (scientificamente dimostrabile per piacere) che mi induca a riflettere seriamente. Potrebbe anche spiegare la questione delle estinzioni, faccenda che mi ha incuriosito parecchio, chiarendo se si è trattato di estinzioni parziali o totali, quali specie ha riguardato, in quali periodi sono avvenute (piccoli dettagli). Rispetto le sue convinzioni religiose, ma la realtà delle cose non è un dogma indimostrabile. Quanto al resto, le fette di salame preferisco mangiarle e non utilizzarle come paraocchi.
    Cordiali saluti
    Pino

    • franca cannizzaro febbraio 21, 2014 a 9:19 am #

      caro Pino , sono anche io una ricercatrice , ma a 360g, e non mangio ne carne ne prosciutto , sono una persona spirituale ,e profonda ,se tu sei ateo nessuno ti fa una colpa ,forse ne sai più di me… ,i piccoli indizi che mi chiedi per spiegarti che la fine è iniziata , non sono piccoli , sono enormi e sono tanti , basta guardarsi intorno , stiamo assistendo ad un degrado totale in tutti i sensi , mi pare che sei una persona intelligente ,e non hai bisogno che li elenco. riguardo al 21-12-2012 credo che i maia non avevano torto , quella data era l inizio della fine ,e poi cosa vuoi che siano , dei mesi o qualche anno di errori di calcolo , quei popoli non avevano i mezzi che abbiamo noi oggi per fare calcoli precisi, ora una domanda voglio portela , visto che sei un ricercatore , mi sai dire come mai , quasi tutti i credi e religioni di diversi popoli ,parlano di questi tempi come fine ? è forse ciclico il tempo ?
      saluti
      Franca

      • psicosi2012 febbraio 21, 2014 a 9:30 am #

        Cara Franca,
        Per la scienza non basta guardarsi intorno, ma servono dati raccolti in modo scientifico accompagnati da considerazioni oggettive seguendo quel metodo che il buon Galileo ha definito per primo.

        Anche il discorso sulle religioni che parlano della fine in questo periodo non è corretto. Nessun credo religioso definisce periodi precisi e ben determinati. Tutti parlano di eventi in senso generico. Visto che ti definisci credente, saprai meglio di me che nella Bibbia c’è scritto che solo il Padre sa quando verrà la fine. Neanche il Figlio o gli Angeli, solo il Padre lo sa.

        Il voler far convergere le religioni in questo periodo è solo frutto di illazioni non giustificate da nulla se non dalla falsa informazione creata soprattutto in rete.

        Ho avuto il piacere di conoscere Pino di persona ed è un ricercatore. Personalmente mi occupo di fisica e sono anche io un ricercatore. Tu in che settore sei collocata?

        Saluti,
        Matteo

      • franca cannizzaro febbraio 21, 2014 a 4:28 pm #

        ciao Matteo , io sono prevalentemente un artista, ed ho una formazione abbastanza vasta.
        in altri settori, si vero che la bibbia non da una data , ma è altrettanto vero che Gesu disse . Quando vedrete la pianta del fico che cominciano a spuntare le foglioline voi sapete che l estate è vicina… .una data esatta non sarebbe possibile ,prova a pensare cosa succederebbe sulla terra se ci fosse una data , stai pure certo , che se gli scienziati sapessero che fra qualche giorno un asteroide ci colpirebbe , di sicuro non darebbero la notizia in modo certo , al massimo ci direbbero che la terra sta per essere sfiorata da un asteroide.
        saluti.
        Franca

      • Andrea febbraio 22, 2014 a 12:08 am #

        stando a quello che si legge in giro, proprio dalle cosidette “fonti illuminate”, si direbbe che i maya avessero previsto l’eclisse del 20 maggio 2012 con circa un millennio di anticipo:

        http://www.unmondoditaliani.com/il-terremoto-del-20-maggio-2012-previsto-dai-maya-e-da-nostradamus.htm

        Direi che a capacità di calcolo non erano malaccio… (se la previsione non è fuffa).

      • franca cannizzaro febbraio 22, 2014 a 10:18 am #

        rispondo ad Andrea , per l eclissi si sono sbagliati di 30 secondi, ma ci puo stare , a cosi distanza di tempo.
        saluti
        Franca

  11. Patrizia febbraio 21, 2014 a 9:39 pm #

    “Riguardo alla venuta del Signore nostro Gesù Cristo e al nostro radunarci con lui, vi preghiamo, fratelli, di non lasciarvi troppo presto confondere la mente e allarmare nè da ispirazioni nè da discorsi, nè da qualche lettera fatta passare come nostra, quasi che il giorno del Signore sia già presente.” Dalla seconda lettera di san Paolo apostolo ai Tessalonicesi (2,1-2,2). Più modestamente io ho scritto l’ELOGIO DELLA STUPIDITA’ nel quale credo che i catastrofisti e i falsi profeti possano trovare degli ottimi spunti di riflessione.

  12. Aeon febbraio 22, 2014 a 1:12 pm #

    L’ha ribloggato su Divulgamus.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: