Ci risiamo: 16 dicembre 2013 ….

28 Ago

Immaginate questa situazione: riuscite a creare un business molto redditizio che pero’, fin dall’inizio, sapete che ha una scadenza certa. Dopo questa data, le vostre rendite si annulleranno e non potrete piu’ andare avanti. Che problema c’e’, intanto facciamo cassa e poi si vedra’. Nell’animo umano pero’, scatta una molla tale per cui, anche se partiamo con un’idea, e’ facile che in corso d’opera la si cambi. Perche’ dovrei rinunciare agli affari? Per colpa di una scadenza? Dunque, in prossimita’ di questa data, cominciamo a pensare come superare questo problema. La cosa piu’ ovvia da fare e’ rimandare sempre piu’ oltre la scadenza. Sappiamo che prima o poi la cosa non funzionera’, ma intanto possiamo allungare, e se siamo bravi, anche di molto tempo il prolungamento dei nostri affari.

Vi e’ piaciuta questa storia? Realistica ma forse troppo impersonale. Ora sostituisco i soggetti rendendo la storia piu’ veritiera. Qualcuno vi dice che il 21 dicmbre 2012 finira’ il calendario Maya. Non sapete nemmeno perche’, pero’ questa storiella vi affascina. Vi mettete seduti e pensate a come sfruttare questa storia che affascina come voi molte altre persone. Inventate tempeste solari, scontri con pianeti mai visti, inventate che ci sara’ un terribile terremoto perche’ riuscite a far credere che i terremoti nel mondo stiano aumentando e tante altre storie di questo calibro.

Ora avete in mano il vostro business. Poco importa se molte persone ci credono e ne sono spaventate. C’e’ anche chi e’ costretto ad andare in cura per l’ansia che siete riusciti a trasmettere. Ma a voi cosa importa? Assolutamente niente. Create siti talmente pieni di pubblicita’ da sembrare macchine di formula 1, scrivete libri barzelletta ma con un titolo accattivante, parlate male di scienza e ricerca perche’ quello e’ il male del secolo. Ora avete i vostri introiti. Come si dice in questi anni di crisi, il lavoro bisogna crearselo e voi ci siete riusciti in pieno. Complimenti. Siete degni di un manuale di new economy. Forse, con una cattiveria peggiore degli squali dell’alta finanza ma anche di questo poco importa.

tzolkin

Attenzione pero’, riprendiamo il discorso scadenza. Quel tizio che vi ha suggerito la storia vi ha detto che il calendario finira’ il 21 dicembre 2012. Man mano che vi avvicinate a questa data, e sapete che non succedera’ niente, cominciate a pensare al vostro futuro. Dovete trovare il modo per allungare il brodo. Qual e’ la soluzione piu’ semplice? Ovvio, dire che c’e’ stato un errore di calcolo e che quindi la data e’ spostata.

Altro punto fondamentale: di quanto la spostiamo? Ci sono due fratelli che hanno proposto una soluzione diversa, ma questa farebbe ricadere la fine del calendario Maya nel 2116:

2012? No, volevamo dire 2116 …

Parliamoci chiaro, non possiamo spaventare le persone parlando di 2116. La gente non riesce nemmeno ad arrivare a fine mese, pensa quanto gliene fregherebbe del 2116.

Ci vuole una soluzione differente, ma qualcosa di astuto supportato da qualche evento naturale per rendere il tutto piu’ credibile.

Alla fine l’idea viene ed e’ veramente geniale. Sentite questa, come sapete, esiste il problema della correlazione, di cui abbiamo parlato in questi post:

Perche’ il mondo dovrebbe finire

2013 o ancora piu’ oltre?

Come detto, quando si cerca di “convertire” le date del lungo computo nel nostro calendario gregoriano, anche se abbiamo capito come funziona il conteggio Maya, dobbiamo trovare dei punti fissi. Detto in altre parole, abbiamo capito come contare e di quanto contare ma per sapere dove finisce il conteggio dobbiamo sapere da dove partire. Ovviamente, non staro’ di nuovo qui a spiegare per filo e per segno come funzionava il sistema di calendari dei Maya. Di questo abbiamo parlato abbondantemente sia nel libro Psicosi 2012 che nel blog.

Torniamo a noi, come sappiamo, per risolvere il problema della correlazione ci si basa sulle iscrizioni lasciate dal popolo centro americano. Molte iscrizioni riguardano eventi astronomici di cui i Maya erano ottimi osservatori. In tal senso, trovate ad esempio riportate le eclissi, i passaggi di Venere, ecc accompagnati da una data espressa nel sistema del lungo computo. Ora pero’, questi eventi sono ciclici per cui con un singolo evento non riuscite a risolvere l’equazione. Purtroppo, le iscrizioni arrivate fino a noi non sono tantissime. Come e’ noto, durante la conquista di queste terre, si e’ pensato bene di distruggere molti edifici e documenti perche’ pensati come “pagani”. Poiche’ quindi abbiamo un numero basso di documenti non riusciamo a trovare una sola soluzione per il problema della correlazione, ma tante possibilita’ diverse. La data del 21 dicembre 2012 e’ solo una delle possibili. Ne esistono poi altre decine che spaziano nell’arco anche di centinaia di anni. Per fare un esempio, la soluzione Calleman prevedeva la fine del lungo computo per il 2011, poi c’era quella per il 2012 e tante altre ancora fino, come nel caso dell’articolo riportato prima, al 2116.

Capite che il problema della correlazione non da un buon appiglio ai catastrofisti. Ormai si e’ sparsa la voce, la gente ha capito che le date possibili sono decine non saremmo credibili se ad ogni data riproponessimo le stesse argomentazioni. L’idea geniale e’ dunque questa: per prima cosa, nel calendario gregoriano non esiste l’anno zero ma si passa dal I sec. a.C al I sec. d.C. Siamo sicuri che l’anno zero non sia stato contato? In realta’, gli studiosi Maya si sono interrogati per anni su quale fosse la data di inizio del lungo computo. La data finale si ottiene semplicemente aggiungendo i giorni che completano il conteggio del lungo computo.

Questo particolare pero’ e’ ignorato da alcuni siti che vi propongono nuove date ragionando su queste argomentazioni. Sapete perche’? Perche’ qualcuno ha tirato fuori una nuova data: 16 Dicembre 2013. si, proprio alla fine di quest’anno e molto simile a quella precedente che ha fatto impazzire il mondo.

Purtroppo qualcuno non capendo come si ottiene ha inventato il discorso dell’anno zero gregoriano. E’ ovvio che se anche avessi contato lo zero la data si sposterebbe di un anno preciso invece, come vedete confrontando le date, c’e’ anche una differenza di una manciata di giorni.

Da dove viene allora questa nuova data? Ragionate cosi’, quando e’ iniziato il terzo millennio? Di colpo, si direbbe il 1 gennaio 2000. Attenzione pero’, poiche’ non contiamo l’anno zero, duemila anni finiscono al 31 dicembre 2000 quindi il nuovo millennio comincia il 1 gennaio 2001. Cerchiamo di rendere il tutto piu’ chiaro, ragioniamo con una decade. Partendo da 1, completate 10 anni al termine dell’anno 10 quindi la nuova decade cominciera’ al 1 gennaio 11.

Se questo e’ vero, allora lo facciamo valere anche per il calendario Maya. Nel momento in cui si azzera il lungo computo, analogo del 31 dicembre 1999, poi non comincia il nuovo conteggio, o nel nostro esempio il nuovo millennio, ma dobbiamo aspettare un altro ciclo (1 gennaio 2001).

Bene, oltre al lungo computo, i Maya conteggiavano i giorni dell’anno utilizzando il calendario Haab. Questo era un calendario civile basato sulle stagioni e con una durata di 360 giorni. Nell’analogo dell’esempio del millennio, se al 21/12/2012 inizia l’ultimo giro, la fine del lungo computo sara’ dopo 360 giorni, dunque 16 dicembre 2013.

Ecco spiegata l’origine di questa data.

Fate pero’ attenzione ad una cosa. Seguendo la correlazione piu’ accettata, in formato lungo computo, il 21 dicembre 2012 si scriveva 13.0.0.0.0, dove per la prima cifra il 13 equivale allo zero, mentre il 16 dicembre 2013 si scrive 13.0.1.0.0. Poiche’, come detto, per la prima cifra il 13 e’ lo zero, personalmene non vedo nessuna particolarita’ nella nuova data proposta. Mentre la prima azzerava il conteggio, la seconda non ha nulla di speciale a parte cadere un ciclo Haab dopo la fine del lungo computo. Ripeto pero’, l’origine e’ nell’analogo fatto con il conteggio gregoriano. Altra considerazione, qui non stiamo contando i millenni per capire quando iniziano o finiscono, qui abbiamo, grazie a degli studi non univoci, delle possibili date di inizio del calendario, dopo di che contiamo i giorni previsti dal lungo computo. Personalmente, il ragonamento fatto, oltre a non affascinarmi, non mostra nessuna base oggettivamente discutibile. Come detto all’inizio mi sembra solo di osservare un animale morente che si dimena in tutti i modi per prolungare la sua agonia.

Per rendere il tutto piu’ credibile, servirebbe un evento naturale tale da far concentrare l’attenzione sulla nuova data. Anche su questo abbiamo, nel vero senso della parola, una “manna dal cielo”: la cometa ISON. Questa solchera’ i nostri cieli proprio a dicembre di quest’anno e, come sembrerebbe dalla premesse, offrira’ uno spettacolo straordinario per la luminosit’a che si potrebbe raggiungere, tale da rendere la cometa visibile anche in pieno giorno. Cosa ci inventiamo sulla ISON? Semplice, i Maya avevano previsto il suo passaggio e a dicembre la cometa impattera’ sulla Terra distruggendo gran parte della vita. Poi ci mettiamo anche che la ISON non e’ una cometa ma un mini sistema planetario che ruota intorno a Nibiru. Ecco fatto, ora abbiamo allungato il brdo in modo affascinante, per di piu’ non dobbiamo nemmeno sforzarci troppo, le argomentazioni portate al 21/12/2012 possono essere riproposte per la nuova data. Della ISON abbiamo parlato qui:

E se ci salvassimo?

Che la ISON abbia pieta’ di noi!

Mostrando l’assurdita’ di quanto affermato sulla rete e l’assoluto non pericolo di impatto per questa cometa.

Concludendo, la nuova data del 16 dicembre 2013 viene da considerazioni fatte paragonando il lungo computo Maya con il nostro calendario Gregoriano. Ragionamenti pero’ avulsi dal problema della correlazione che fornisce comunque gia’ di suo diverse date possibili per l’inizio, o equivalentemente per la fine, del lungo computo. Come e’ chiaro, ad oggi non esiste una data univoca per la fine del calendario Maya e alle soluzioni storiacamente possibili non si fa altro che aggiungere date di comodo senza nessuna base solida. Purtroppo, difficilmente i catastrofisti abbandoneranno l’osso della fine del mondo. L’unico modo per far terminare questa barzelletta e’ capire l’assurdita’ di quello che viene proposto.

 

Psicosi 2012. Le risposte della scienza”, un libro di divulgazione della scienza accessibile a tutti e scritto per tutti. Matteo Martini, Armando Curcio Editore.

Advertisements

32 Risposte to “Ci risiamo: 16 dicembre 2013 ….”

  1. giada agosto 28, 2013 a 8:41 am #

    Matteo faaredti un articolo sulle dichiarazion di pattie brassard?

    • psicosi2012 agosto 28, 2013 a 1:44 pm #

      Giada ne abbiamo gia’ parlato sul forum, la Brassard fa dichiarazioni assurde su argomenti gia’ trattati abbondantemente (nibiru, ison, ecc). Chiunque e’ interessato, puo’ trovare tutte le smentite a queste teorie stranote cercando con il motore di ricerca del blog.

      Matteo

  2. luca agosto 28, 2013 a 8:42 am #

    bravo matteo! sempre molto chiaro! in più mi pare che il 16 dicembre sia la fine di un ciclo di 260 giorni nel calendario atzeco 🙂
    complimenti
    un caro saluto

    luca

    • luca agosto 28, 2013 a 10:32 am #

      controllando bene il 16 dicembre si conclude come ogni anno il loro calendario haab(iniziato proprio il 21 dicembre) e quello religioso Tzolkin..ci può essere qualche correlazione? 🙂
      ciao

      • psicosi2012 agosto 28, 2013 a 1:59 pm #

        Ciao Luca,
        su questi argomenti c’e’ sempre molta confusione, spesso creata appositamente. Per farti un esempio, molti siti confondono il calendario maya con quello azteco. Come e’ possibile leggere anche su wikipedia, i due sono profondamente diversi, anche se tutte e due le popolazione avevano 3 sistemi di conteggio di cui uno piu’ lungo legato a multipli degli altri due.

        Per il 16/12 si parla della fine dell’Haab, conclusosi precedentemente il 21/12. Contando 360 gg si arriva alla nuova data. La questione dello zero, in realta’ non sussiste perche’ il conteggio viene fatto fissando l’inizio del calendario e poi contando i giorni della durata del lungo computo. A mio avviso, studiando la letteratura, la data del 21/12 era quella piu’ probabile, insieme ad un altro paio molto piu’ lontane, dal momento che per fissarla si erano viste le iscrizioni che riportavano di eclissi doppie nel giro di pochi mesi. Questi eventi sono sicuramente piu’ rari delle singole eclissi e dei passaggi di Venere, condizione che riduce molto il ventaglio di possibili soluzioni. Allo stesso modo, la data del 2116 e’ possibile. In tutto questo pero’, come scritto nell’articolo, la data del 16/12 mi sembra porprio inventata per avere qualcosa di vicino ma non troppo, insomma per fare in modo di giustificare un errore di interpretazione riproponendo le stesse cavolate. Sicuramente poi la ISON da una bella mano a creare panico 😉

        Grazie mille a te per il suggerimento e per gli ottimi spunti!

        Matteo

  3. Daniel agosto 28, 2013 a 10:02 am #

    ahahahahaha…..siamo alle solite Matteo….!!!!…Io ho pure letto che la cometa Ison non è tale ma bensì un’astronave aliena…..l’effetto si otterrebbe scurendo alcune sue immagini….. così facendo sembra che appaia un “qualcosa” formato da tre elementi sigariformi anzichè uno solo tondeggiante…..A proposito….ho mantenuto la promessa…..il 24 agosto mi sono alzato e ho mandato affanculo qualcuno….!!!!! Ciao e buona giornata…. 🙂

    • psicosi2012 agosto 28, 2013 a 2:01 pm #

      Caro Daniel,
      sei uno spettacolo, se me lo dicevi prima, mettevamo un post di aggiornamento sulla tua promessa post 23 agosto 😀

      Vedrai ora quante interpretazioni ci saranno sulla ison, c’e’ anche chi parla di angeli, demoni, astronavi, sistemi planetari ….. e quante altre ancora ne usciranno fuori!!!

      Grazie mille,
      Matteo

  4. luca agosto 28, 2013 a 1:13 pm #

    scusa ancora! continuo a dimenticarmi di chiederti informazioni..ma riguardo il problema dell’anno 0 come si pone il calendario maya? mi sembra di aver letto che molti avvenimenti astronomici combaciavano con le iscrizioni/date maya quindi ciò vorrebbe dire che il 2012 è l’anno giusto?
    grazie e buona giornata 🙂

    luca

  5. giada agosto 28, 2013 a 2:38 pm #

    Matteo io nn ho capito proprio la storia del 16 dicembre? Xke questa data..nn si e’ gia concluso nek 2012 quel calendario? E anche se terminassa veramente il 16 dicembre..qual e’ il problema?

    • psicosi2012 agosto 28, 2013 a 2:48 pm #

      Semplicemente si sta inventando che il calendario maya non sia finito il 21/12/2012 ma che terminera’ il 16/12/2013. E’ solo un modo di riproporre tutte le pprofezie dell’anno scorso per quest’anno.

      Matteo

      • luca agosto 28, 2013 a 2:52 pm #

        ultimo chiarimento 🙂 non ho ben capito la questione dell’anno 0..leggendo su wikipedia e altri siti si dice che l’inizio del calendario viene fissato al ’11 agosto 3114 o 3113 a.C in base se si conta o no l’anno 0..ciò farebbe slittare tutto di un anno. però il 21 dicembre molti discendenti maya hanno festeggiato quindi si presume che anche loro fossero d’accordo con quella data; però hanno un loro metodo per contare gli anni o si appoggiano al calendario gregoriano?
        oggi ti ho dato un pò da fare 🙂 grazie mille ancora
        luca

      • psicosi2012 agosto 28, 2013 a 3:33 pm #

        Il fatto che i discendenti Maya abbiano festeggiato il 21/12/2012 non e’ significativo. Ad oggi, non c’e’ nessuno in grado di decifrare il calendario maya. Come detto nell’articolo, uno dei problemi e’ la distruzione di massa fatta dai conquistadores sia di reperti che di scritti.

        Il problema dello zero e’ presto detto, se si parla di anno -3113, questo sarebbe il 3114 a.C. Come scritto, nella corretta numerazione gregoriana si dovrebbe avere 2aC, 1aC,1dC, 2dC. Da qui il problema.

        A mio avviso, piu’ che parlare di GMT o di altre ipotesi, e’ importante chiarire che queste date di inizio sono fissate mediante calcoli statistici non determinati asattamente. Ad oggi, non e’ possibile trovare una combinazione in grado di soddisfare tutti le iscrizioni. Spesso, magari, ache perche’ i maya potevano riportarle con qualche giorno di ritardo oppure i nostri sistemi per tornare indietro astrologicamente possono presentare delle costanti non perfettamente conosciute.

        A tal propostito vorrei segnalare per tutti un pdf molto interessante che fa vedere il calcolo statistico utilizzato per determinare l’inizio della civilta’ maya. Molto interessanti sono le conclusioni in cui si evidenzia, come detto, la non unicita’ della soluzione e il fatto che diverse ipotesi possono spostare la data di fine anche di centinaia di anni:

        http://www.google.it/url?sa=t&rct=j&q=&esrc=s&source=web&cd=1&ved=0CDEQFjAA&url=http%3A%2F%2Friviste.unimi.it%2Findex.php%2FAMonline%2Farticle%2Fdownload%2F3066%2F3252&ei=6wceUsaAA9SShgfJg4AY&usg=AFQjCNFQoiK__HOoXlY-K7XKiVMv5zaH8Q&bvm=bv.51156542,d.ZG4

        Ma quali scuse Luca, hai fatto ottime considerazioni, sicuramente interessanti per tutti!

        Grazie,
        Matteo

  6. giada agosto 28, 2013 a 4:26 pm #

    Cavolo a me angoscia troppo sta cosa..ma questa nuova data chi l ha tirata fuori? E’ conosciuta a livello mondiale come la data del 2012?

    • psicosi2012 agosto 28, 2013 a 6:29 pm #

      NOOOOOOOOOOOOOOO GIADA NOOOOOOOOOOOOOO TI PREGO!!!!

      😀

      Tu dovresti venire su questo blog per tranquillizzarti, non per farti venire nuove paturnie con altre date.

      Dai retta a me, prendi un bel respiro e rileggi con attenzione l’articolo. Capirai da dove viene la data e quanto assurda sia.

      Matteo

      • Daniel agosto 28, 2013 a 10:22 pm #

        Ti sei ri-tirato la zappa sui piedi con questa notizia del 16-12-2013……ahahahahahahahahahahahahaha 🙂 😉 😛

      • psicosi2012 agosto 29, 2013 a 6:09 am #

        😀

        Matteo

  7. giada agosto 28, 2013 a 8:37 pm #

    Si hai rgione matteo..aadesso cn pazienz rileggo tutto!un ultima domanda..ma questa nuova data e’ gia conosciut in tt ik mondo oppure e’ una notizia da poco?

    • Sidus agosto 29, 2013 a 6:50 pm #

      Giada, dopo il flop del 21 dicembre a ste robe non ci crede più nessuno xD
      Comunque no, ho chiesto a tanti e nessuno lo sapeva

      • psicosi2012 agosto 29, 2013 a 8:42 pm #

        Vero anche questo. Sicuramente tanti hanno capito l’andazzo e neanche si interessano più. Sulla rete si sta però assistendo ad una crescita di articoli su questa data. Sicuramente non avrà la stessa eco del 2012, ma i solito noti faranno di tutto per cercare di sfruttata.

        Grazie mille Sidus!

        Matteo

  8. Renato agosto 29, 2013 a 6:13 am #

    Si va verso l’autunno e le catastrofi spuntano come funghi. Sarebbe interessante fare una ricerca per capire come la fine delle ferie influisca psicologicamente su certe persone.
    Penso che l’arrivo del brutto tempo e del freddo “predisponga” certa gente a credere a questi catastrofisti.
    E qualcuno ne approfitta per raccimolare i soldi per i regali di natale, ovviamente.
    Ciao.
    Renato.

    • Patrizia agosto 29, 2013 a 7:29 am #

      Un docente di psicologia dell’ Università di New Wales in Australia, qualche tempo fa, fece uno studio su un campione statisticamente significativo di volontari, cui vennero indotti stati d’animo felici e tristi attraverso la visione di film e il ricordo di particolari eventi. Poi fu chiesto loro di procedere a valutazioni di situazioni diverse. Sentite i risultati…Chi era triste faceva meno errori nel ricordare un evento di cui era stato testimone ed era meno condizionato da pregiudizi religiosi o razziali nel prendere decisioni rapide. Questa ricerca dimostra che, anche se il buonumore promuove creatività e fiducia nelle scorciatoie mentali, è proprio la tristezza a favorire le strategie migliori per gestire situazioni difficili. Quindi una dose di avvilimento fa bene ed è necessaria per esaminare il mondo con più realismo! In termini meteorologici, quindi, l’autunno sarebbe la stagione delle desioni importanti. Perciò, cara Giada, non facciamoci più “imbambolare” dall’ennesimo racconto catastrofista. Buona giornata a tutti.

      • psicosi2012 agosto 29, 2013 a 8:40 pm #

        Ottimo spunto Patrizia. Giada fai tesoro di questo esempio.

        Questa non è la prima e non sarà l’ultima data annunciata per la fine del mondo. Dobbiamo lavorare tutti per arginare questa speculazione dilagante!

        Grazie,
        Matteo

    • psicosi2012 agosto 29, 2013 a 8:37 pm #

      È un ipotesi molto plausibile. Diverse volte sono stato in Svezia per lavoro, come sapete è un paese ricchissimo con una qualità della vita che noi neanche ci sognamo. Nonostante questo, hanno un tasso altissimo di suicidi legati alla depressione. Gli studi fatti hanno dimostrato come il lungo inverno, praticamente con una manciata di ore di luce al giorno, influisca pesantemente sullo stato emotivo. Probabilmente, dopo le ferie, possiamo parlare di una situazione analoga.

      Grazie mille Renato!

      Matteo

      • nemesi x agosto 29, 2013 a 10:12 pm #

        C i a o. A tutti il 2013 dicembre e linizio
        2014 in poche parole e lanno del apcalisse siria in guerra in tutto il
        Mondo trombe marine cina avvistano due soli uno plx e per finire inclinazione della luna 22 re. Parabo
        Poi meteorite in messico caduto 2giorni fa tutto strano morie di pesci
        Alzamento delle twmp e per finire avvistamenti di ufo tutto molto strano
        E non fate finta di niente solo il tempo
        Dira tutto in poche parole loro i grandi
        Ci anno fatto chredere che la fine del mondo era 2012 solo per divulgare una bugia cosi che la gente non ci crede piu ma i grandi lo sanno che la fine e entro la data……… non vi sambra tutto strano,.

      • psicosi2012 agosto 29, 2013 a 11:53 pm #

        L’unico fatto certo è che negli ultimi tempi il tuo modo di scrivere è peggiorato 🙂

        Matteo

      • Sidus agosto 29, 2013 a 11:57 pm #

        Non sono quì per giudicare il tuo modo di scrivere ma quello che hai scritto non ha nessun senso logico, metti insieme cose a caso nella speranza di intimorire qualcuno, ti consiglio di uscire di casa e goderti la tua vita invece di metterti a pensare a quando dobbiamo morire…

      • psicosi2012 agosto 30, 2013 a 12:00 am #

        È vero. Come faceva notare anche Patrizia, il copione è sempre lo stesso: qualche fatto di cronaca, nibiru e tutti moriremo.

        Nemesi qualche spunto di riflessione, altrimenti non ti crede nessuno 😉

        Matteo

  9. Renato agosto 30, 2013 a 5:55 am #

    A volte ritornano…
    🙂
    Renato.

  10. Apollo dicembre 3, 2013 a 6:35 pm #

    Lo riporto anche qui, come ho già fatto sul forum (per gli utenti che magari non lo utilizzano). Quella data è stata detta prima dell’avvento di ISON, ne fa prova questo forum

    http://www.abovetopsecret.com/forum/thread544345/pg1

    datato 2010

    • psicosi2012 dicembre 3, 2013 a 11:29 pm #

      Verissimo.

      Pero’, la “scusa” della ison e’ stata utilizzata solo per rafforzare l’ipotesi della nuova data per la fine del lungo computo. A livello di conteggio, esistono diverse soluzioni al problema del lungo computo, tutte con la stessa significanza di convergenza. Che significa? Non esiste una data certa con probabilita’ assoluta di essere vera. Detto questo, immaginiamo una rosa di soluzioni tra cui non sappiamo scegliere. Quello che in genere viene fatto e’ prendere quella piu’ vicina temporalmente e sparare profezie e catastrofi per quella data.

      Ora, per la data di dicembre invece, che se non per il fatto di cadere dopo il 21/12/2012 e quindi essere la prossima data utile, e’ venuta incontro la cometa. Questa evidenza e il suo passaggio, che ora sappiamo non avverra’, in concomitanza temporale ha solo dato manforte a tutti quelli che parlvano di evidenze per dicembre 2013.

      Matteo

Trackbacks/Pingbacks

  1. Se la ISON non e’ una cometa, allora e’… | psicosi2012 - settembre 1, 2013

    […] – Ci risiamo: 16 dicembre 2013 … […]

  2. Se la ISON non e’ una cometa, allora e’… | Pianetablunews - settembre 2, 2013

    […] – Ci risiamo: 16 dicembre 2013 … […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: