Troppo caldo …. aumenta il ghiaccio?

7 Apr

L’aumento delle temperature globali e’ certamente un fenomeno risaputo e noto a tutti. Ora, per quanto riguarda le cause di questo aumento, non esiste una spiegazione unica e condivisa da tutti. Si puo’ parlare di inquinamento ad opera dell’uomo, di naturale ciclo del nostro pianeta, di aumento delle temperature osservato anche su altri pianeti del sistema solare. Insomma, tante ipotesi, tutte con basi scientifiche alle spalle, ma tra cui, ad oggi, non si e’ potuta individuare la reale causa di questo aumento. Solo per chiarezza, quando si parla di aumento globale delle temperature, non dobbiamo certamente pensare che di inverno, ad esempio in Italia, troveremo 30 gradi. L’aumento globale delle temperature consiste in un incremento al massimo di 1-2 gradi a livello mondiale, che comunque rappresenta una notevole variazione ai complicati e delicati equilibri dell’ecosistema Terra. Mia personale opinione e’ che ovviamente l’inquinamento umano contribuisce a questo incremento, ma non e’ possibile individuare una sola causa per l’aumento delle temperature. Secondo il mio punto di vista, tutte le cause viste in precedenza contribuiscono singolarmente ed in parti anche diverse a questo aumento.

Detto questo, vorrei ora parlarvi di un articolo apparso sulla rivista Nature Geoscience solo qualche giorno fa e che parla dei ghiacci dell’Antartide, cioe’ del Polo Sud.

paradosso-polo-sud

Per prima cosa vi riporto il link in cui e’ possibile leggere l’abstract dell’articolo:

NatureGeo Antartic Ice

Partiamo dai fatti. Come anticipato, e’ cosa nota un aumento delle temperature a livello mondiale. Ora, al polo Nord e al polo Sud del nostro pianeta, cioe’ nell’Artico e in Antartide, sono presenti enormi calotte di ghiaccio. La quantita’ di ghiaccio presente non e’ costante nel tempo, ma presenta delle variazioni stagionali e sul lungo periodo da sempre studiate e tenute sotto controllo. In presenza di un aumento delle temperature, istintivamente quello che si potrebbe pensare e’ che i ghiacci di entrambi i poli si stiano ritirando.

In realta’ questo non e’ vero in entrambi i poli.

Cerchiamo di capire meglio.

Dalle osservazioni su lungo periodo, si evidenzia come i ghiacci del polo nord stiamo diminuendo sempre piu’ velocemente, mentre in realta’, soprattutto durante gli inverni, quelli del polo sud siano in aumento.

Come e’ possibile tutto questo?

Anche se puo’ sembrare assurdo, la spiegazione e’ proprio da ricercarsi nell’aumento delle temperature globali. Fa caldo, quindi aumenta il ghiaccio!

Andiamo con ordine.

L’aumento delle temperature provoca ovviamente lo scioglimento superficiale dei ghiacci. Questo processo riversa nei mari dell’Antartide grosse quantita’ di acqua dolce molto fredda. Dunque? Queste acque formano uno strato superficiale negli oceani che di fatto isola i ghiacchi del pack degli strati piu’ profondi dei mari che si trovano a temperatura piu’ alta. In questo modo, avremo una sorta di mantello protettivo del pack che quindi aumentera’ trovandosi isolato dagli effetti del riscaldamento globale.

Questo processo, come anticipato, e’ stato studiato e ipotizzato basandosi sui dati raccolti su circa 20 anni di osservazione dei ghiacci in Antartide.

Come spesso avviene in questi casi, quella mostrata non e’ l’unica spiegazione data al fatto certo che e’ l’aumento dei ghiacci in Antartide. Secondo un altro studio, condotto da un team di scienziati inglesi, l’apparente paradosso dell’Antartide puo’ essere spiegato prendendo in esame i dati delle correnti di aria. Secondo quest’altro studio, la circolazione diversa dei venti in Antartide innescherebbe un flusso di aria piu’ fredda responsabile dunque dell’aumento di ghiaccio.

Come vedete, e come anticipato, ci sono due ipotesi molto affascinanti, ognuna basata su dati scientifici reali, per spiegare questo apparente paradosso. Sia l’andamento dei venti che lo scioglimento superificiale dei ghiacci sono documentati e osservati su lungo periodo. Ora, non resta che attendere per capire quale di queste due possibili cause sia responsabile dell’aumento del ghiaccio dell’Antartide. Magari, anche in questo caso, entrambe le soluzioni proposte si dimostreranno valide, e gli effetti osservati potrebbero essere dovuti ad una concausa di queste due ipotesi.

 

Psicosi 2012. Le risposte della scienza”, un libro di divulgazione della scienza accessibile a tutti e scritto per tutti. Matteo Martini, Armando Curcio Editore.

Annunci

6 Risposte to “Troppo caldo …. aumenta il ghiaccio?”

  1. Renato aprile 7, 2013 a 5:03 pm #

    Caro Matteo,
    Approfitto della tua vasta conoscenza per farti una domanda. Ma il celeberrimo buco nell’ozono, che fine ha fatto? Fino a pochi anni fa,seguendo i telegiornali sembrava che si allargasse un giorno per poi ritirarsi quello successivo. Dopo i vari protocolli di Kyoto, adesioni e astensioni dei vari paesi, misure anti-inquinamento e blocco delle emissioni di CFC, vorrei sapere a che punto siamo.
    Grazie e buona domenica.
    Renato

    • psicosi2012 aprile 8, 2013 a 12:32 am #

      Caro Renato,
      ottimo commento come al solito. La tua domanda e’ talmente interessante che questa volta per risponderti ho preferito pubblicare un nuovo post!

      Grazie mille per l’interessante spunto. In realta’ questa tematica e’ stata un po’ tralscita negli ultimi anni, anche se ci sono stati dei risultati molto interessanti.

      Trovi il post qui:

      https://psicosi2012.wordpress.com/2013/04/08/che-fine-ha-fatto-il-buco-dellozono/

      Grazie mille,
      Matteo

  2. Tomas aprile 7, 2013 a 6:51 pm #

    Ciao matteo, con l elezione del nuovo papa sono state sfatate le profezie papali o rimangono ancora validi? X quanto riguarda la profezia di garabandal risulta falsa xkè la madonna disse alla vegente che dopo giovanni paolo XXIII ci sarebbero stati solo tre papi prima della fine del mondo quindi paolo VI paoloI e giovanni paolo II ,quindi con benedetto XVI si dovrebbe concludere la profezia, lo stesso vale x la monaca di drseda che in una lettera scrisse che l ultimo papa giunga da roma! Possiamo fare sonni tranquilli o l apocalisse giunge lo stesso?

  3. Tomas aprile 7, 2013 a 9:55 pm #

    Volevo dire che la monaca di drseda scrisse in una lettera che l ultimo papa giunge dalla germania non da roma scusa! Quindi non ci azzecca con papa francesco

    • psicosi2012 aprile 8, 2013 a 12:43 am #

      Assolutamente vero. Purtroppo pero’, anche in queste profezie, come in tutte le altre, qualsiasi ipotesi puo’ sempre essere verificata semplicemente mescolando le carte e facendo tornare i conti.

      L’esempio piu’ eclatante e’ sempre Malachia. In questo caso, tutti i motti possono essere fatti convergere con qualsiasi papa trovando sempre le soluzioni piu’ fantasiose.

      Grazie mille per il commento.
      Matteo

Trackbacks/Pingbacks

  1. Che fine ha fatto il buco dell’ozono? | psicosi2012 - aprile 8, 2013

    […] – Troppo caldo … aumenta il ghiaccio? […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: